notizie dal territorio

provincia di Latina

 

anno 2013

 

>>>

31 dicembre 2013

articolo pubblicato da Mondo Re@le

Editoria: niente da fare per La Provincia, si chiude il 5 gennaio

Niente da fare per l’edizione di Latina del quotidiano La Provincia, che il prossimo 5 gennaio chiuderà definitivamente i battenti. A confermarlo è una nota firmata da Paolo Butturini dell’associazione Stampa Romana, dai responsabili sindacali della SLC CGIL Latina e Frosinone, Carlo e Di Pede e dal comitato di redazione dello stesso quotidiano, in cui si legge: “Con la presente si comunica che è stato indetto uno sciopero generale sul gruppo Effe SpA per i giorni dal 30 dicembre 2013 al 4 gennaio 2014. Lo stesso è indetto sulla decisione comunicata in data odierna dal presidente della cooperativa in merito alla chiusura della sede di Latina e la mancata retribuzione di 7 mensilità, tredicesima oltre che spettanze accessorie. In particolare, il presidente della Effe Coop Editoriale spa ha comunicato che dal 05/01/2014 la società non editerà l’edizione di Latina del giornale La Provincia Quotidiano. 

Grave il trattamento riservato ai dipendenti. Sempre nella sua comunicazione il presidente spiega che nel periodo decorrente dalla data di sospensione dell’edizione di Latina (05/01/2014) e quella di eventuale accordo sindacale, il 50% dei dipendenti giornalisti e poligrafici verrà collocato in CIGS a zero ore e l’altro restante 50% in ferie. Le cause di tale decisione – si legge nella nota – sono rappresentate sempre dalla motivazione per cui dalla data di accordo di Cigs (al 50% per tutti i dipendenti di Latina e Frosinone, ndr) in Regione Lazio dell’8/11/2013 sono intervenuti nuovi fatti che si sostanziano nella revoca dei contributi per l’editoria relativi agli anni 2008-2009-2010 con conseguente obbligo di restituzione di quanto ricevuto. Il comitato di redazione contesta tale decisione unilaterale dell’editore ritenendola una grave lesione della dignità dei dipendenti coinvolti, come persone e come lavoratori. I giornalisti e i poligrafici della redazione di Latina hanno sempre dato ampia disponibilità per il rilancio della testata. Un rilancio che, alla luce di questa ultima decisione, l’editore evidentemente non vuole scegliendo la soluzione più facile: chiudere la redazione e lasciare – di fatto – “per strada” 21 persone con le loro famiglie”.


23 dicembre 2013

comunicato stampa

MotoClub  I Patitori

 La Motobefana porta i doni alla "Casa del fanciullo Pio XII" di Pontinia

Il sottoscritto, in qualità di Presidente dell’Associazione di Promozione Sociale MOTOCLUB “I PATITORI” di Latina, con la presente chiede cortesemente di poter dare il giusto risalto alla iniziativa di Solidarietà  verso i bambini e ragazzi della CASA FAMIGLIA “LA CASA DEL FANCIULLO PIO XII” che ci vedrà impegnati nel giorno dell’Epifania a raggiungere PONTINIA con le nostre motociclette per distribuire doni agli ospiti di questo Centro.

Si tratta della dodicesima edizione del nostro evento! Infatti dopo Ururi (2003), Capena (2004), Arnara (2005), Nettuno (2006), Sezze Romano (2007), Latina (2008), Pontinia (2009), Nettuno (2010), Bassiano (2011), Anzio (2012) e ancora Nettuno lo scorso anno, per il 06/01/2014 abbiamo scelto di portare la nostra Solidarietà a questo Centro gestito da volontari e sostenitori attivamente impegnati ad assicurare agli adolescenti ospitati un futuro più dignitoso.

Il ritrovo è per il giorno dell’Epifania alle 10,00 in piazza della Libertà a Latina dove tutti potranno portare i doni per i bimbi e dove si troverà un grande bussolotto in cui eventualmente inserire offerte in denaro.

Cosa occorre? È una casa con tanti bambini: quello che più serve sono le cose per tutti i giorni: detersivi, alimenti (a lunga scadenza), accessori, ecc ecc.

Inoltre LA CASA DEL FANCIULLO ha bisogno di alcuni mobili ed accessori acquistabili direttamente presso SARRACINO MOBILI di Doganella di Ninfa (chiedere di Vittorio che risponde al numero 06/9601223).

Per il vestiario dei bimbi i responsabili della struttura ci hanno indicato il negozio LOMBARDI SPORT di Pontinia in via Monte Grappa, che risponde al numero 0773/86.514 e dove ognuno potrà devolvere i buoni acquisto per i bimbi ospiti della struttura.

Alle 12,00 si arriverà a Pontinia in piazza della chiesa, e dopo la benedizione dei partecipanti potremo pranzare tutti insieme con i volontari “Polentari di Doganella”.

A tale iniziativa, che ha ottenuto il Patrocinio Morale sia del Comune di Latina che e della Provincia di Latina, parteciperà fattivamente la Polizia Municipale della nostra città, sempre presente sin dalla prima edizione, la quale oltre a scortare il corteo, coinvolge tutti nella raccolta di beni materiali da donare ai piccoli ospiti della struttura ed anzi come ormai da tradizione si occuperanno dei regalini che i sei piccoli ospiti della CASA ci hanno richiesto.

Un ringraziamento speciale ai moto club romani e pontini che come al solito decideranno di partecipare all’evento di beneficenza.

Vogliamo ricordare che l’evento è a partecipazione totalmente gratuita e che le spese organizzative sono a totale carico dei soci per cui nulla verrà decurtato dalle donazioni fatte. Le offerte, come ogni anno, saranno accettate nel giorno stesso dell’Epifania e saranno inserite direttamente dal donatore nel grosso salvadanaio che poi sarà aperto tutti insieme!

In alternativa chi vuole può fare una ricarica POSTEPAY (Intestata a FABIO PORZI numero carta 4023.6006.2463.1133 codice fiscale PRZFBA63R27E472O), con la certezza che tutto sarà devoluto per la casa famiglia (l’estratto conto della POSTEPAY sarà pubblicato sul nostro sito a fine manifestazione).

Anche gli introiti della LOTTERIA DEL MOTOCICLISTA, possibile grazie alla generosità di alcuni venditori di moto e accessori saranno interamente devoluti per i bisogni della casa famiglia ed i suoi piccoli ospiti!

Ringraziando per l’attenzione, augurandomi che tale iniziativa possa avere maggiore visibilità grazie alla vostra preziosa collaborazione, porgo cordiali saluti e resto a vostra disposizione per eventuali interviste o altre informazioni.

La manifestazione si terrà con ogni condizioni meteo.

Si allega la lista dei mobili necessari alla casa famiglia LA CASA DEL FANCIULLO di Pontinia.

LATINA, 23/12/2013

PS: vi prego di inserire nell’articolo i riferimenti alla mia persona (telefono ed email) nonché della POSTEPAY.

Grazie!

Il Presidente del motoclub “I Patitori”  

Fabio Porzi cell. 338.23.23.000  

www.motopatitori.it    e-mail: motopatitori@libero.it


28 novembre 2013

comunicato stampa

Comune di Norma

Assessorato alla Cultura

 MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO

"PADRE ANNIBALE GABRIELE SAGGI"

Via della Liberazione – Norma (LT)

 Per Natale regala...ti il Museo!!!

Il Museo Civico Archeologico di Norma anticipa il Natale facendo un regalo a tutti                 i suoi visitatori: a soli € 1,50 a persona sarà possibile visitare il museo e conoscere da vicino la storia, l'archeologia e le bellezze paesaggistiche della città di Norba,        antica roccaforte romana nel territorio pontino.

Per accedere all'offerta è semplice: dal 10 dicembre al 12 gennaio, presentando             presso il Museo Civico Archeologico di Norma il coupon scaricabile                                        dal sito www.culturalazio.it/musei/civicoarcheologiconorma oppure dal sito www.comune.norma.lt.it (sezione "Museo Civico") si avrà diritto all’ingresso ridotto.

Il coupon è valido per un gruppo composto da almeno quattro persone.                Inoltre, per i bambini al di sotto dei dieci anni l'ingresso è gratuito.

Il Museo Civico con questa iniziativa vuole aprire le porte soprattutto alle famiglie che desiderano trascorrere una giornata nell'arte e nella cultura del nostro territorio.           I bambini infatti potranno avvicinarsi al mondo dell'antica Roma grazie alle postazioni informatiche disponibili nel museo e potranno vedere da vicino una cucina romana, una cisterna, gli strumenti di misurazione ed un grande magazzino dell'olio ancora oggi intatto.

Venite a conoscere l'antica città di Norba raccontata nelle sale del Museo Civico!!!

Il Museo Civico di Norma augura a tutti un buon Natale ed un felice Anno Nuovo!!!

INFO

Museo Civico Archeologico di Norma (LT)

Via della Liberazione snc – 04010 Norma (LT)

Orario d'apertura:

Lunedì           10 - 13.30

Martedì             9 - 13.30

Mercoledì        9 - 13.30

Giovedì 10 - 13.30  e 15.30 - 18.30

Venerdì 10 - 13.30

Sabato 9.30 - 14.00 e 15.30 - 18.30

Domenica 9.00 - 14.00 e 15.00 19.00 

Tel. 0773.353806 - Fax 0773.354186

cultura@comune.norma.lt.it       museociviconorma@gmail.com

Web: www.comune.norma.lt.it     www.culturalazio.it/musei/civicoarcheologiconorma 


28 novembre 2013

comunicato stampa

ACI: A LATINA SERVIZIO A DOMICILIO PER I DIVERSAMENTE ABILI

Con il progetto “ACI per il sociale” gratis a casa le pratiche automobilistiche da espletare al PRA

L’Automobile Club d’Italia ha avviato a Latina lo “Sportello a domicilio”, un nuovo servizio gratuito per le fasce più deboli della popolazione.

L’iniziativa rientra nel progetto “ACI per il sociale” ed è inizialmente riservato alle persone diversamente abili non deambulanti e ai malati lungodegenti.

Con il ricorso alla tecnologia telematica e in tempo reale l’ACI espleta, a casa del cittadino con gravi difficoltà fisiche a spostarsi o presso la struttura dove è ricoverato, qualunque formalità legata alla vita del veicolo: dal trasferimento di proprietà alla radiazione del mezzo, dalla pratica per la successione ereditaria al rilascio del duplicato del Certificato di Proprietà.

Le uniche spese sono relative ai costi previsti dalla normativa vigente per l’espletamento delle formalità.

Per richiedere il servizio è sufficiente contattare l’Ufficio Provinciale ACI-PRA di Latina al numeri 0773/1766114 o 120, dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 12,25, o collegandosi all’indirizzo internet www.up.aci.it/latina, o inviando una email all'indirizzo urplatina@aci.it.


22 novembre 2013

articolo pubblicato su latina24ore.it

Maltempo, allarme dei Geologi: “Lazio regione a rischio”

«La tragica alluvione che ha colpito il territorio sardo ha riacceso i riflettori sul rischio idrogeologico, che corre il nostro Paese. Anche nel Lazio la tragedia in Sardegna ha stimolato numerose discussioni su prevenzione e necessità di un nuova programmazione. Appelli che l’ordine dei Geologi del Lazio ha sempre incoraggiato, spesso senza trovare riscontro». Lo comunica, in una nota, l’ordine dei geologi del Lazio.

«Nella nostra regione – spiega il presidente dell’ordine, Roberto Troncarelli – 372 comuni, il 98% del totale, hanno almeno un’area in cui è elevata la probabilità che si verifichi un’alluvione o una frana. Le aree in dissesto idraulico o geomorfologico interessano infatti una superficie di circa 1.300 kmq che costituisce il 7,6% di quella regionale. Le frane più pericolose occupano il 5% del territorio. Inoltre 350mila persone vivono in aree potenzialmente a rischio di frana o alluvione».

«Il comune che presenta il più alto rischio idrogeologico nel Lazio è Roma, sia per l’estensione territoriale che per il numero di abitanti e per l’alto valore dei beni esposti – prosegue – I comuni con la maggiore estensione delle aree esondabili sono, invece, Rieti con 44 kmq e Fiumicino con 40 kmq».

«Inoltre – continua Troncarelli – dall’analisi dei Piani di Assetto Idrogeologico elaborati dalle Autorità di bacino la provincia più a rischio risulta essere Frosinone, subito dopo si piazza Roma, poi Viterbo, Latina e Rieti».

E dal punto di vista finanziario, come procedono le cose? Dal 1998 al 2009 lo Stato ha finanziato nella Regione 204 interventi per la messa in sicurezza di aree a rischio idrogeologico, per un totale di circa 184 milioni di euro, a fronte di richieste per quasi 700 milioni di euro. Mentre nel triennio successivo la Regione ha siglato un accordo di programma con il Ministero dell’Ambiente che ha messo a disposizione ulteriori 120 milioni di euro per la mitigazione del rischio idrogeologico: «Dal monitoraggio effettuato dall’Ispra – continua il presidente – risulta però che nel 2011 i lavori finanziati risultavano conclusi solo nel 48% dei casi».

È necessario dunque invertire la rotta, agire prima anziché attendere che la frana o l’alluvione si materializzino. Ma questo è un percorso virtuoso che richiede anche un deciso cambio di mentalità: «La sensibilità di istituzioni e opinione pubblica verso i rischi geologici oggi è molto bassa. Siamo chiamati dopo eventi sismici, dopo emissioni vulcaniche, dopo alluvioni: dovremmo essere invece i »tecnici del giorno prima«, non quelli interpellati per rincorrere l’emergenza o dare la soluzione tampone. Il costo della prevenzione rispetto a un intervento a posteriori è 10 volte inferiore».

La proposta dell’Ordine dei Geologi del Lazio è quella di tentare di ridurre i livelli di rischio per le popolazioni «non più solo con opere di difesa passiva, ma con programmi organici di interventi che sappiano integrare le difese degli insediamenti esistenti con interventi preventivi non strutturali, come la manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua, dei versanti e delle opere esistenti, la delocalizzazione di insediamenti e attività, il potenziamento delle reti di monitoraggio e dei sistemi di pre-allertamento e, soprattutto, la sensibilizzazione e la comunicazione ai cittadini anche in periodo di pace», conclude Troncarelli.


19 novembre 2013

articolo pubblicato su latina24ore.it

Monsignor Mariano Crociata è il nuovo vescovo di Latina

Monsignor Mariano Crociata lascia definitivamente l’incarico di segretario generale della Cei, la Conferenza Episcopale italiana, nel quale era stato confermato con proroga provvisoria. Papa Francesco lo ha infatti nominato vescovo di Latina, alla guida della diocesi di Latina, Terracina, Sezze e Priverno.

CHI E’. Crociata, nato nel 1953 a Castelvetrano, in provincia di Trapani, è stato ordinato sacerdote nel 1979 e nel 2007 è stato nominato vescovo di Noto, in provincia di Siracusa. Il 25 settembre del 2008 ha assunto l’incarico di segretario generale della Cei; incarico prorogato fino alla nomina odierna a vescovo di Latina. Di Mariano Crociata si era parlato nei mesi scorsi anche come possibile nuovo Ordinario militare, incarico poi assunto dall’arcivescovo Santo Marciano.

LE PAROLE DEL VESCOVO. «Quello che oggi viene annunciato è un passaggio fisiologico. Sono grato a papa Francesco anche per avermi voluto prorogare oltre la conclusione del mandato, ma soprattutto per la fiducia che ha mostrato verso la mia persona nominandomi vescovo di Latina». Così mons. Mariano Crociata, finora segretario della Conferenza episcopale italiana, parlando a collaboratori e dipendenti della Cei in occasione della nomina a vescovo di Latina. «A lui rinnovo, anche in questo momento, la mia devozione e la piena obbedienza», ha aggiunto.

CEI.  «Rivolgo a monsignor Crociata i più sinceri auguri per il suo nuovo impegno pastorale di vescovo della diocesi di Latina-Terracina-Sezze-Priverno. Sua Eccellenza saprà svolgere la nuova missione affidatagli dal Santo Padre con impegno e dedizione, con le quali illuminerà un territorio così dinamico e complesso attraverso l’esperienza dell’attività svolta come segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana», ha dichiarato il presidente nazionale dell’Unitalsi, Salvatore Pagliuca. «A nome di tutta l’Unitalsi, desidero ringraziare Sua Eccellenza per l’attenzione e la proficua collaborazione che ha avuto in tutti questi anni verso l’Associazione», ha aggiunto.

LEODORI. «Formulo a monsignor Mariano Crociata le più sentite felicitazioni per la decisione di papa Francesco di nominarlo vescovo della diocesi di Latina». Lo scrive, in una nota, il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori. «La sua figura, la sua esperienza pastorale saranno, per la comunità cattolica – conclude Leodori – e non solo, un punto di riferimento fondamentale».

AZIONE CATTOLICA. L’Azione cattolica della diocesi di Latina accoglie con gioia e gratitudine la notizia della nomina di monsignor Mariano Crociata a vescovo della nostra diocesi. «È un dono grande quello che papa Francesco ha voluto fare alla Chiesa e a tutta la terra pontina attraverso questo nuovo pastore» afferma il presidente diocesano di Azione cattolica, Mario Zappone. «Ringraziamo il Signore ed esprimiamo profondo apprezzamento per l’impegno che monsignor Crociata ha avuto in questi anni come segretario generale della Conferenza episcopale italiana. Il vescovo Mariano è molto vicino alla sensibilità dell’Azione cattolica. Ricordo in particolare – racconta il presidente diocesano – i suoi interventi in occasione di assemblee e convegni nazionali della nostra associazione: sono stati sempre molto efficaci improntati a una linea di pensiero vicina alle scelte dell’Ac. Nella sua diocesi di origine, Mazara del Vallo, Crociata è stato inoltre assistente ecclesiastico generale dell’Azione cattolica». «In questo momento abbiamo nel cuore affetto e profonda gratitudine nei confronti di monsignor Petrocchi, ora arcivescovo metropolita de L’Aquila» dice ancora Mario Zappone. «Il vescovo Giuseppe è stato pastore e maestro di fede e unità per la nostra Chiesa pontina. In questi quindici anni ci ha guidato con passione e dedizione per ogni persona e realtà della diocesi. Gli diciamo “grazie” per averci accompagnato anche in questo periodo di passaggio. Ora gli assicuriamo la nostra preghiera e affidiamo al Signore il suo ministero per la terra aquilana» aggiunge. «Confermiamo la piena collaborazione dell’Azione cattolica al nuovo vescovo Mariano – conclude Zappone – e la nostra disponibilità a stare al suo fianco, sicuri che il suo ministero sarà a servizio della Chiesa e di tutta la terra pontina».

ZINGARETTI. «Desidero porgere i miei più sinceri auguri a Sua Eccellenza reverendissima Monsignor Mariano Crociata, per la nomina a Vescovo della Diocesi di Latina». È quanto si legge in una lettera inviata dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a Monsignor Crociata. «Una scelta importante e di grande profilo -prosegue- alla luce della grande esperienza pastorale e della saggezza maturate negli anni da segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana che, sono sicuro, saranno fondamentali – conclude Zingaretti – per il compito importante che Monsignor Crociata è chiamato a svolgere nel territorio del Pontino».

IL SINDACO. In occasione della nomina del nuovo Vescovo della Diocesi di Latina-Terracina-Sezze-Priverno, il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, ha voluto inviare un indirizzo di saluto a Monsignor Mariano Crociata e di ringraziamento a Monsignor Giuseppe Petrocchi: “A nome dell’amministrazione comunale e dell’intera città di Latina desidero rappresentare le mie felicitazioni e il mio caro saluto di benvenuto al nuovo Vescovo di Latina, Monsignor Mariano Crociata. Nel suo messaggio e nella sua opera confida la nostra comunità, ricca di esempi di devozione certamente riconducibili al sempre attuale messaggio di Santa Maria Goretti, patrona della città e dell’Agro Pontino.  A Monsignor Crociata rivolgo fin da ora, unitamente all’intero Consiglio comunale, l’invito a recarci visita nel palazzo municipale per testimoniare la gioia di una comunità che vede nella sua presenza il rafforzamento di quelle radici cristiane su cui si basa il nostro vivere sociale. Siamo vicini al nuovo Vescovo nell’opera pastorale che lo attende e al contempo testimonio i sentimenti di ringraziamento e di sincera riconoscenza della città a Monsignor Giuseppe Petrocchi, la cui instancabile opera al servizio della Chiesa e della comunità tutta ha riempito di speranza e di forza il nostro agire quotidiano di amministratori, di cittadini, di uomini”.


>>>

26 ottobre - 1 novembre 2013

Comunicato Ufficiale del Comune di Carpineto Romano

www.carpinetoromano.it  e-mail: ufficiostampa@carpinetoromano.it   tel. 0697180044 cell. 3204390014

I Diari di San Carlo da Sezze

Carpineto Romano- nel IV centenario dalla nascita 1613 - 2013

In occasione dei quattrocento anni della nascita di San Carlo da Sezze, il Comune di Carpineto Romano ripubblica i capitoli dei Diari di San Carlo, nella edizione critica curata da P. Raimondo Sbardella O.F.M., che si riferiscono al suo soggiorno presso il Monastero di San Pietro in Carpineto tra il 1642 ed il 1646.

“La nostra comunità – dice il sindaco Quirino Briganti – sente ancora viva e forte la devozione per San Carlo e la presenza secolare francescana. Il suo apostolato nel convento, la cui costruzione fu voluta dal cardinal Pietro Aldobrandini, fu mirabile per l'assistenza ed il conforto portato alla popolazione colpita dalla terribile pestilenza il cui culmine giunse tra il maggio e l'agosto del 1645. Ed i legami con Carpineto si ritrovano anche in papa Leone XIII, che lo proclamò beato nel 1882”.

Le celebrazioni toccheranno il loro apice quando l'urna con le spoglie del Santo giungerà in paese, da dove mancava dal 1959, per la ostensione e venerazione della popolazione.

“Crediamo che il ricordo della presenza di San Carlo a Carpineto Romano in pieno Seicento– conclude il Sindaco Briganti – possa rinnovare anche il recupero di un pezzo di vita vissuta dal Santo in una realtà che ha senz'altro contribuito al suo profilo teologico-culturale di alta ascetica e alla sua profonda capacità di contemplazione”.

Le celebrazioni sono promosse dal Comune di Carpineto Romano con il patrocinio della Parrocchia di San Francesco a Ripa in Roma, del Centro Culturale Aracoeli dei Frati Minori di Roma e del Centro Studi San Carlo in accordo con la Diocesi di Anagni – Alatri, la Parrocchia di Carpineto Romano e l'Amministrazione Comunale di Sezze (Lt)

Il libro “i Diari di San Carlo” sarà presentato presso il Convento di San Pietro in Carpineto Romano sabato 26 novembre alle ore 10. Copia del volume sarà donata ai partecipanti la presentazione.


25 - 27 ottobre 2013

Comunicato Ufficiale del Comune di Norma (LT) - Assessore alla Cultura Marcello Guarnacci

Addetto alla comunicazione istituzionale Dr.ssa Gemma Carnevale gemma.carnevale@gmail.com

45° Sagra delle castagne, e a Norma torna il passato 

Per maggiori informazioni:  www.comune.norma.lt.it  o  www.proloconorma.it 

Ormai immancabile quanto l'arrivo della stagione autunnale, la Sagra delle castagne anima da tempo l'ultimo fine settimana di ottobre e Norma è pronta a celebrarne la quarantacinquesima edizione. Dal 25 al 27 ottobre, tra le vie e i vicoli del piccolo paese arroccato sui Monti Lepini, si terrà un evento divenuto ormai istituzione; celebra i costumi popolari e la cultura florida di un'eredità antica, permettendo di riscoprire il fascino folcloristico del passato che torna attuale. Castagne arrostite, buon vino, balli e musica: come i contadini usavano celebrare il termine del raccolto con festeggiamenti allegri, così Norma rispolvera la tradizione. Venerdì, con la costruzione delle baracche in legno e foglie di castagno, avrà inizio il viaggio a ritroso in questo rito secolare; è solo una delle competizioni che ravvivano le tre giornate, ma da sempre rappresenta la possibilità di accaparrarsi l'agognato premio per la costruzione migliore, messo in palio dall'organizzazione dell'evento gestito dalla Proloco di Norma. 

Non è il solo, perché si prevedono competizioni artistiche e occasioni ludiche nei giorni seguenti, oltre che appuntamenti culturali. Sabato e domenica, infatti, le atmosfere vivaci saranno pronte ad accogliere tutti coloro che desiderano immergersi nella pacifica confusione di baracche caratteristiche, bancarelle e angoli gastronomici. Alla rievocazione folcloristica, accompagnata dall'odore delle caldarroste e dallo scoppiettio dei fuochi, si unisce l'esperienza promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Norma che permette di visitare il Museo Civico e di prenotare un'indimenticabile visita presso il Parco Archeologico dell'antica città di Norba. Il 25, il 26 e il 27 ottobre la Sagra delle castagne rispolvera la memoria e Norma costruisce ricordi nuovi, perché la tradizione non è solo ieri.


29 settembre 2013

Factory10 presenta la "Mostra di fine Corsi" 

Domenica 29 settembre 2013 - ore 18.00 Inaugurazione della mostra fotografica

L’Associazione Fotografica Factory10 riapre la stagione degli eventi dopo la pausa estiva e ci dà appuntamento per questo fine settimana con l'inaugurazione della mostra fotografica dedicata ai lavori degli allievi dei corsi di FOTOGRAFIA BASE, FOTOGRAFIA AVANZATA, ILLUMINAZIONE & RITRATTO.

L’esposizione propone i lavori degli allievi dei corsi svolti a partire da marzo 2013 presso la sede dell’associazione. Percorsi formativi diversi ma altrettanto avvincenti: i primi due dedicati alle nozioni imprescindibili che sono alla base di una buona tecnica fotografica, quello di Illuminazione e Ritratto dedicato invece all’approfondimento delle tematiche relative all’illuminazione in sala pose e alla fotografia di moda (ma non solo).

La mostra sarà composta da un centinaio splendide immagini stampate dall’associazione stessa (attraverso il servizio di stampa Fine-Art a disposizione dei soci), tutte in grande formato.

Durante la serata ci saranno alcuni momenti dedicati alla presentazione dell’offerta formativa e delle iniziative previste per il periodo 2013 - 2014: percorsi formativi sulla fotografia nei suoi vari aspetti, dalle tecniche di base ai workshop di specializzazione; incontri con autori emergenti o già affermati (il Photocafè di Factory10); mostre ed esposizioni fotografiche; uscite a tema e concorsi fotografici.

L’associazione inoltre offre ai propri iscritti molti servizi tra i quali: stampa Fine-Art (anche su grandi formati), sala pose attrezzata, noleggio attrezzature professionali, una fornitissima biblioteca dedicata alla fotografia, convenzioni e promozioni esclusive.

Nell’associazione Factory10 si parla di fotografia, di cinema, di arte. Ma soprattutto, oltre alle attività puramente didattiche, in ogni corso, in ogni aula, in ogni evento si crea un legame di amicizia e condivisione che è il valore aggiunto di ogni iniziativa di Factory10.

Per l’occasione l’attrezzatissima sala pose sarà a disposizione di coloro che volessero effettuare alcuni scatti o farsi immortalare durante le varie sessioni fotografiche che si alterneranno nella serata. L’appuntamento è fissato per Domenica 29 settembre, alle ore 18.00, presso la sede di Factory10, accolti da un aperitivo con buffet e degustazione di vini a cura dell’azienda vinicola “Casal del Giglio”. Come da tradizione, l’evento è ad ingresso gratuito.

FACTORY10 è un’associazione culturale che nasce a Latina a gennaio 2010 con l’obiettivo di diffondere la fotografia come forma d’espressione artistica e ricerca personale. La creazione di uno spazio con uso esclusivo ed attrezzato per mostre, video-proiezioni, lezioni in aula, sala di posa, permette la realizzazione di eventi con lo scopo unico di trasmettere la passione della fotografia e la curiosità che, giorno dopo giorno, sollecita la voglia di migliorarsi. Factory10 mette a disposizione ampi spazi per la promozione di ogni forma culturale: l’intento quello di ascoltare sempre le proposte e i suggerimenti di tutti. Il socio ideale colui che vuole arricchire il proprio bagaglio personale nell’ambito della fotografia con il desiderio di migliorarsi e dare un concreto supporto alla crescita dell’associazione. Info www.factory10.it  Factory10 si trova a Latina in via Boi,10


24 luglio 2013

Parte dell'intervista a Salvatore Settis pubblicata sull'Espresso il 19 luglio 2013 

La Cultura è un diritto, i fondi UE solo integrativi 

Settis: "Non basta chiamare Bruxelles"

di Francesca Sironi

"Continua da anni una politica irresponsabile di tagli. Ma stiamo dimenticando che nella nostra Costituzione la cultura è un diritto, che va tutelato e garantito"
Salvatore Settis accusa i governi. E gli enti locali. Colpevoli di sperare che Bruxelles faccia il loro lavoro. Ecco perché Salvatore Settis non crede nella cornucopia europea. 
L'Italia non ha speso che metà dei fondi europei per i beni culturali. Perché? 
«Perché non è capace di comprendere la centralità della cultura per il Paese. Stiamo dimenticando che nella nostra Costituzione è considerata un diritto, che va tutelato e garantito, a tutti i cittadini. Ma da anni continua invece una politica irresponsabile di tagli».
Quanto potrebbero aiutare quindi i contributi europei? 
«I fondi Ue sono benvenuti, ma devono essere integrativi. Non possiamo fare il gioco delle tre carte, tagliare sulle risorse nazionali e aspettare poi la cornucopia di Bruxelles per coprire i buchi. Stato e comuni devono fare la loro parte. Non si può pensare che siano i privati o l'Europa a sopperire a quello che è un dovere dell'Italia, la tutela del patrimonio».


17 luglio 2013

Ufficio Stampa "Utopia 2000"  Per info: 0773355179

Bassiano: "Agriturismo nel piatto" arriva il sito

“Agriturismi nel piatto” un portale che promuove l’enogastronomia della provincia di Latina sarà presentato venerdì 19 luglio a Bassiano (LT), presso il Parco Achille Salvagni – Villaggio dell’Utopia. Si tratta di un progetto realizzato dalla Società Cooperativa Sociale Utopia 2000 Onlus con il contributo della Provincia di Latina, (Bando Agriturismo 2012 D.D. 1327/2012).

Il progetto vuole stimolare lo sviluppo di un turismo rurale a lungo ignorato e bistrattato. L'idea di fondo, promossa da due giovani ricercatori - Feliciano Iudicone e Alessandro Americola – nasce dall'idea che il territorio pontino abbia in sé potenzialità fortissime ancora inespresse, che possono venire alla luce solo con il contributo e la collaborazione degli attori locali.  Tra queste l'agroalimentare, grazie alle migrazioni e ai cambiamenti che si sono succeduti nel territorio pontino  dall'unità d'Italia, comprende un mix di culture e tradizioni che gli permettono di ambire a diventare il perno di un nuovo percorso integrato di sviluppo locale. Il progetto “Agriturismi nel piatto”, partendo da un lungo processo di visite, interviste ed assaggi presso gli agriturismi, ha inteso e intende stimolare un cambio di passo. Il risultato è il portale www.agriturismilatina.it, completo di accurate descrizioni dell'offerta enogastronomica di 49 agriturismi sparsi sull'intero territorio provinciale, e, soprattutto, specchio dei loro legami con il territorio. Ogni recensione è proposta in coppia con un piatto rappresentativo dell'agriturismo e del territorio e non tralascia di sottolineare la presenza di vini ed etichette locali, itinerari naturalistici e luoghi da visitare nelle vicinanze. Il portale, a partire dalla promozione degli agriturismi, vuole collegare agricoltura, sport, cultura e beni ambientali, per intraprendere la via dello sviluppo sostenibile del territorio pontino.

Alla presentazione del portale oltre agli autori parteciperanno il sindaco di Bassiano  Domenico Guidi, l’assessore all’agricoltura della Provincia di Latina Enrico Tiero, il Responsabile del settore Agriturismo della Provincia di Latina Vincenzo Palumbo, il presidente di Utopia 2000 Massimiliano Porcelli, il presidente della Pro-Loco  di Bassiano Maurizio Scaccia. Coordinerà l’incontro il giornalista esperto di enogastronomia Roberto Campagna. L’incontro si terrà alle 18.30 presso il Villaggio dell’Utopia, Parco Achille Salvagni, Via Casanatola, 11


29 giugno 2013

Onirika Comunicazioni    

Ufficio Stampa Norma Musica Festival

Norma Musica Ferstival 2013

Al via l'edizione 2013 della manifestazione. Più di due mesi di corsi e concerti all'interno delle strutture dell'hotel Villa del Cardinale

Prenderà ufficialmente il via lunedì 1 luglio l'edizione 2013 del Norma Musica Festival, la quinta a svolgersi all'interno delle strutture messe a disposizione dalla direzione dell'hotel Villa del Cardinale. La kermesse, organizzata dall'Accademia Musicale "Il Seminario", con la fattiva collaborazione dell'hotel Villa del Cardinale e dell'assessorato alla Cultura del Comune di Norma, prenderà il via (come ormai consuetudine) con il corso di percussioni tenuto dal Maestro Salvatore Campo, che si chiuderà il 7 luglio e sarà seguito da altri 24 corsi, con annessi concerti di studenti e Maestri provenienti da ogni parte del mondo, che animeranno le giornate e le serate normiciane fino all'8 settembre 2013. Come ogni anno, infatti, gli organizzatori non si sono risparmiati ed è proprio il direttore dell'Accademia Musicale "Il Seminario", il Maestro Marino Cappelletti, a spiegare nei dettagli la nuova edizione ormai alle porte: "Come per le passate edizioni - spiega il clarinettista originario di Norma - abbiamo cercato di migliorare ulteriormente l'offerta per i nostri Maestri e per tutti gli studenti che arriveranno per perfezionare la conoscenza del proprio strumento e per migliorare il proprio bagaglio musicale. In queste stagioni abbiamo investito molto sull'acquisto di strumenti e sulla struttura recettiva. Per questo motivo non posso che ringraziare Francesco Michini, direttore dell'hotel Villa del Cardinale, che come ogni anno si è messo a completa disposizione per la riuscita dell'evento. Praticamente in ogni stanza dell'hotel c'è un pianoforte, che permetterà agli studenti di perfezionarsi anche negli orari fuori dai corsi. Inoltre nella chiesa del seminario (dove si svolge la maggior parte dei concerti dei Maestri e dei corsisti) siamo riusciti a prendere un altro pianoforte a coda, mettendoci in una condizione che pochissime accademie nel mondo hanno. Questo è motivo di grande soddisfazione - prosegue Cappelletti - soprattutto in un periodo come questo, in cui la crisi sta attanagliando anche il nostro ambiente". Tra le tantissime conferme di Maestri che nel corso degli anni si sono messi a disposizione dell'Accademia Musicale "Il Seminario" per svolgere i loro corsi, per l'edizione 2013 ci sono anche alcune new entry, tra le quali le sorelle Ganeri (Ilaria e Stefania), che terranno corsi di Pianoforte, di Due Pianoforti e di Pianoforte a quattro mani, i Maestri Alvaro Huertas e Armando Fuentes, che terranno un corso di Musica Rinascimentale sugli strumenti Clavicembalo e Liuto, e il Maestro Mario Bassani, che svolgerà un corso di Canto Barocco. Da sottolineare, infine, la collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune di Norma, che in molte occasioni metterà a disposizione aree del paese per dei concerti all'aperto: "Un bel gesto - commenta Marino Cappelletti - ed un segnale forte che ci permetterà di spostare la nostra musica all'esterno delle strutture dell'hotel ed offrirla alla popolazione di Norma e ai turisti che visiteranno le nostre zone durante il periodo estivo".


23 maggio 2013

di Alex Corlazzoli, IL FATTO QUOTIDIANO del 22 maggio 2013

“Don Gallo, in alto il calice”  
Stasera voglio piangere. So che non lo dovrei fare, che lui forse non vorrebbe ma non ce la faccio. Prendo in bocca il toscano, proprio quello che fumava anche lui. Tiro una boccata. L’unico pensiero che mi viene è che domattina parlerò di don Gallo, ai miei ragazzi.
Voglio far finta che non sia successo, che sia uno dei suoi “scherzi da prete” come quando mi scrivevi via mail “non so se riesco a venire” ma poi trovavi sempre la forza per esserci. Racconterò ai miei bambini che abbiamo avuto il grande dono di avere in questo Paese un uomo che è sempre stato dalla parte di chi non aveva voce. Tu, caro Andrea, hai sempre prestato la tua voce.
Parlerò alla mia classe di un uomo che ci ha sempre messo la faccia. Ricordi quella volta che sei venuto nella piazza del mio piccolo paese democristiano a sostenere la mia campagna elettorale come candidato sindaco: “Dov’è il parroco stasera, perché non è qui?” urlasti al microfono guardando la canonica. Tu sei stato un uomo che ha sempre scelto la parresia come quella volta che a Bagnolo Cremasco, mandasti letteralmente a tal paese una signora benpensante che ti attaccava per le tue posizioni in merito alle questioni della vita.
Racconterò ai miei ragazzi che tu non parlavi degli ultimi, dei drogati, delle puttane, dei transessuali, dei disoccupati solo dal pulpito ma vivevi con loro, pranzavi con loro, celebravi la messa con loro. In quel salone al primo piano della piccola canonica di San Benedetto al Porto, ti ho incontrato più volte tra un ex detenuto, un ex tossicodipendente. Erano i tuoi compagni di strada.
Racconterò ai miei ragazzi che abbiamo avuto un uomo che non ha mai leccato il culo, questa è la parola giusta, a nessun politico, a nessun vescovo o cardinale. Caro Andrea domani farò sentire queste tue parole ai miei ragazzi: “Il potere vuole rendere invisibile qualsiasi diverso, dal detenuto, al migrante, al tossicomane, al rom, all’handicappato. Chi non è produttivo per loro non è persona”. Rileggerò come piaceva fare a te il Vangelo secondo De Andrè e quella lettera che tu scrivesti per lui quando se n’è andato: “E’ per te, canto con te, con tanti ragazzi e ragazze della comunità, che vivono con me nella mia città di mare che è anche la tua. Anch’io ogni giorno come prete verso il vino e spezzo il pane, per chi ha sete e ha fame. Tu Faber, mi hai insegnato a seguirlo non nelle mura del tempio ma tra le strade, tra i vicoli più oscuri, nell’esclusione, nell’emarginazione, nella carcerazione. E ho scoperto con te camminando in via Del Campo che dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori. La tua morte ci ha migliorati Faber, il tuo ricordo, le tue canzoni ci stimolano ad andare avanti. (…) E se credete ora che tutto sia come prima perché avete votato ancora la sicurezza e la disciplina, convinti di allontanare la paura di cambiare, verremo ancora alle vostre porte e grideremo ancora più forte e per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti. Caro Faber parla all’uomo amando l’uomo”.
Caro Andrea, domattina pregherò con la Costituzione come tu mi hai insegnato, insegnerò ai miei alunni ad “andare in direzione ostinata e contraria” e ancora una volta canterò con te “Bella ciao”. Starò solo da una parte: dalla tua parte.
In alto il calice Andrea. 


3 maggio 2013

comunicato stampa

Sabato 11 Maggio 2013 Factory10 presenta: 

“Maratona Fotografica Città di Latina”

L'associazione fotografica Factory10 presenta la prima "Maratona fotografica città di Latina", una manifestazione che si svolgerà all'interno della città di Latina nell'arco di tutta la giornata di sabato 11 maggio 2013 e che richiamerà gli appassionati di fotografia di qualsiasi livello e stile.

La “Maratona Fotografica”  non è rivolta esclusivamente a fotografi esperti, ma a tutte quelle persone che vogliono provare a trasmettere un messaggio, un emozione, in un contesto di condivisione e divertimento.

Attraverso le foto, i partecipanti dovranno interpretare i tre temi scelti dagli organizzatori, ed è proprio qui che entrerà in gioco la capacità, la sensibiltà, l’estro e l’unicità  di ognuno.

L’idea della Maratona fotografica, nasce dalla voglia di condividere una passione, di   far vivere la fotografia senza barriere e magari stimolare il desiderio di mettersi in confronto con altre persone riuscendo anche a dimenticare, per un momento, lo stress dell’incedere di una quotidianità spesso frenetica.

Un evento da non perdere, un occasione per mettersi alla prova, stimolante e coinvolgente.

La manifestazione  si svolgerà in tre momenti:

1)-Una intera giornata (sabato 11 Maggio)dedicata alla fotografia per sviluppare, con il proprio stile personale, tre temi che verranno svelati, uno alla volta, ogni tre ore nell'arco della giornata a partire dalle ore 09.00.alle ore 19.00 i partecipanti dovranno consegnare 18 foto a loro scelte dei tre temi oppure anche di uno soltanto. Questo per dar modo alle persone che abbiano qualche impegno in giornata di prendere parte comunque alla Maratona, anche se in modo parziale.

2)-Una giornata di visione e selezione di tutti gli scatti (domenica 19 Maggio)

3)-Una mostra fotografica (in data da stabilirsi)

La partecipazione prevede un piccolo contributo di 9 € che include la colazione offerta all'apertura della manifestazione ed un simpatico gadget a ricordo dell’evento(fino ad esaurimento scorte). Alla fine della manifestazione, ogni concorrente consegnerà diciotto scatti, che dovrà selezionare autonomamente tra tutti quelli realizzati durante la giornata.

Una splendida occasione per passare del tempo insieme e per immortalare la nostra città attraverso un punto di vista suggerito dai temi proposti dagli organizzatori. Un’opportunità per proporre il proprio stile personale e per confrontarsi, in un clima conviviale e fraterno tipico dell’associazione, con colleghi e amici fotografi. Per partecipare alla manifestazione non sono richieste particolari abilità professionali o attrezzature ma solo la voglia di condividere la stessa passione ed un po’ di fantasia per interpretare al meglio i temi proposti.

Domenica 19 maggio alle ore 19.00 ci si ritroverà nella sede dell’associazione in V. dei Boi, 10 a Latina per visionare tutte le foto dei partecipanti (che potranno anche postprodurle ); sarà veramente intrigante scoprire i diversi modi di interpretazione scelti dai vari autori. In quel contesto verranno anche dati consigli tecnici a chi ne avesse il piacere.

Da tutte le immagini pervenute verranno selezionate le migliori per la mostra finale che si terrà, in data successiva, all'interno della sede dell'associazione. Durante l'inaugurazione, inoltre, è prevista la proiezione di tutte le fotografie prodotte da tutti i partecipanti.

Le foto verranno pubblicate anche  in rete.

L'appuntamento è per sabato 11 maggio alle ore 9:00 al Bar Friuli in Corso della Repubblica, 299 a Latina, dove verranno finalizzate le ultime iscrizioni e svelato il primo dei tre temi della giornata.

Per l’iscrizione è possibile rivolgersi all’associazione Factory10 in Via dei Boi, 10 in zona Piccarello a Latina. Regolamento e maggiori informazioni sul sito internet  www.factory10.it

Ufficio stampa Factory10 Associazione Culturale

Daniele Del Vecchio  346-5399023

email:    info@factory10.it


3 aprile 2013

comunicato stampa

Canusia presenta il videoclip

Lunedì 8 aprile, alle 18:00, il gruppo di musica popolare del Lazio Canusìa presenterà alla libreria laFeltrinelli di Latina il videoclip ufficiale del singolo "E anche ar mi marito".La canzone è la rielaborazione di un brano risalente alla I guerra mondiale, raccolto da Giovanna Marini. Il video è stato girato nelle campagne intorno Latina e Sermoneta, più precisamente a Borgo Santa Maria e Doganella Di Ninfa. Per questo progetto i Canusìa si sono avvalsi della collaborazione di Luca Albanese (regia), Alfredo Alinari (fotografia) e Paolo Bortoletto a cui và un ringraziamento particolare per l'aiuto fornito nella scelta delle location.
A partire dal 9 aprile si potrà vedere il video sul canale youtube dei Canusia all'indirizzo http://www.youtube.com/user/canusiafolk .
Mauro D'Addia e Anna Maria Giorgi le "voci" dei Canusìa possono essere contattati sul loro sito: www.canusia.it e sulla loro pagina

facebook: https://www.facebook.com/canusia2006 .


2 aprile 2013

comunicato stampa

Dal Salento al Gargano

Mantice presenta i "Laboratori sulle danze popolari italiane"

Organizzato dall’associazione Mantice di Latina in collaborazione con la cooperativa Utopia 2000 e le associazioni Angelus Novus e Slow food di Priverno Sabato 6 Aprile iniziano i laboratori sulle danze popolari italiane.
I laboratori avranno cadenza mensile, si terranno ogni primo sabato del mese da Aprile a Giugno a Bassiano (LT) nei locali messi a disposizione dalla cooperativa Utopia 2000 e dal Comune di Bassiano.
Il primo appuntamento è per Sabato 6 Aprile con il laboratorio “Dal Salento al Gargano”, un invito ad un viaggio nella cultura, nelle tradizioni musicali e coreutiche della Puglia. 
Le danze proposte saranno la Pizzica (Salento e Murgia) e la Tarantella del Gargano in una lezione introduttiva rivolta a tutti, senza limiti di età e di particolare attitudine fisica.
Il laboratorio prevede una parte teorica: storia, significati-simboli delle danze tradizionali; ed una pratica: apprendimento della danza, ritmi, passi e stile.
Attualmente la proposta di corsi, stages o laboratori sulle danze popolari è molto varia e ricca, ma in molti casi condotta da personale "improvvisato" convinto che sia sufficiente conoscere i passi di una danza per poi poterla insegnare. L’associazione Mantice invece tiene ad evidenziare l'alta qualifica e professionalità degli insegnanti chiamati a condurre i propri laboratori.
Il laboratorio sarà tenuto da Francesca Trenta artista poliedrica, con carriera ventennale nel campo della danza, del canto e del teatro musicale nelle sue varie forme (dal Musical al teatro popolare) si dedica da oltre 10 anni anche allo studio e all'insegnamento delle danze tradizionali con passione e grande rispetto per le radici profonde da cui ha imparato quanto oggi tramanda.
Il programma della giornata prevede 4 ore di lezione pratica sui balli (Dalle 15 alle 17 e dalle 17.30 alle 19.30). Alle ore 17 è prevista una degustazione di prodotti dell’azienda agricola Ganci & Milone (via Isonzo km 5.3 tra Latina e Borgo Grappa).
Alle ore 20.30 la cena a base di prodotti tipici dei monti Lepini e a seguire canti e balli con musica dal vivo.
Il costo promozionale del laboratorio comprensivo di cena è di 25 Euro.
Il laboratorio è a numero chiuso e per partecipare è necessario iscriversi entro il 2 Aprile.
Il secondo appuntamento dei laboratori di danza popolare si terrà Sabato 4 Maggio. In tale data avvieremo anche un laboratorio sui tamburi a cornice tenuto da Antonio Franciosa (da confermare)
Per informazioni e iscrizioni Marco Delfino 0773484955 - 339 2327810


10 marzo 2013

comunicato stampa

Mostra degli allievi di Factory10

Questa domenica 10 marzo alle ore 18:00, l'associazione fotografica Factory10 inaugura la mostra degli allievi dei corsi di fotografia appena terminati: più di cento immagini di varie dimensioni, stampate con tecnica fine art direttamente nel laboratorio di stampa dell'associazione, che testimoniano l’impegno e i risultati degli allievi dei corsi organizzati da Factory10.

La serata sarà un'occasione per entrare in contatto con quest'associazione che, dal suo anno di fondazione nel 2010, è ogni anno più protagonista e sinonimo di cultura fotografica nel panorama fotografico e artistico della Provincia di Latina. Durante la serata, inoltre, sarà possibile assistere alla presentazione dei nuovi corsi che partiranno a breve nonché dei numerosissimi workshop che si protrarranno per tutti i mesi di marzo, aprile e maggio e che affronteranno delle tematiche fotografiche tra le più varie: dalla fotografia naturalistica a quella di moda, dalla post-produzione digitale in bianco e nero al nudo con luce naturale, dal reportage e l'osservatorio sul territorio Pontino alla post-produzione con la tecnica HDR.

Durante la serata sarà possibile gustare gli ottimi vini dell'azienda vinicola Casale del Giglio, accompagnati da un buffet offerto dall'associazione a tutti i presenti.

L'ingresso è, come da tradizione Factory10, assolutamente gratuito e aperto a tutti.

L'appuntamento è per domenica 10 marzo alle ore 18:00 presso la sede di Factory10, in Via dei Boi 10 dietro il Park Hotel, zona Piccarello a Latina.

Per qualsiasi informazione telefonare al 0773 176 1809 o via mail: info@factory10.it 


6 febbraio 2013

comunicato stampa

Partita dei campioni di "vita"

Latina, 7 febbraio 2013 ore 17:30 

Sporting Pontino 2012  VS  Napoli Rione Traiano f.c. 

Si terrà giovedì 7 febbraio ore 17:30 presso il centro sportivo 'TECARIBA' in Latina, via Isonzo km.3,290,  il tanto atteso evento della PARTITA DEI CAMPIONI DI 'VITA' che ospiterà la squadra di calcio dello Sporting Pontino 2012 contro la squadra di Napoli Rione Traiano f.c. formata da ragazzi del progetto 'zona rossa' del rione Traiano e Scampia di Napoli e che, tra i suoi testimonial, ha  il calciatore del Catania, Ciro Capuano.

Inaugureranno l'evento il Presidente de La Destra, on. Teodoro Buontempo, candidato alla Camera dei Deputati e Nadia Cacciotti, unica candidata di Latina al Consiglio Regionale del Lazio de La Destra Storace. 

La partita sarà un momento di gioia, ma anche di profonda valenza sociale perché coinvolge ragazzi delle zone  'difficili' di Napoli. 

Questo evento, organizzato dall'Istituto Per la Famiglia di Latina e promosso da dalla Candidata di Latina al Consiglio Regionale del Lazio, Nadia CACCIOTTI, si propone l'obiettivo di rilanciare il progetto denominato 'zona rossa' nato per restituire una possibilità di riscatto e una alternativa alla strada ai giovani che vivono in condizioni difficili.

Infoline: 0773 663597 - 328 7455428

Le informazioni sullo svolgimento dell'evento saranno reperibili sui contatti facebook: Napoli Rione Traiano ipf  o  Nadia Cacciotti.


22 gennaio 2013

comunicato stampa

SI APRE LA CACCIA … AI RIFIUTI IN RIVA AL MARE
DOMENICA 27 GENNAIO 2013 TORNA LA MANIFESTAZIONE “IL MARE D’INVERNO” ORGANIZZATA DALL’ASSOCIAZIONE AMBIENTALISTA
FARE VERDE
A partire da domenica 27 gennaio e fino a domenica 17 febbraio 2013, sulle spiagge di tutta Italia l’associazione ambientalista Fare Verde apre la caccia …ai rifiuti.Nell’ambito dell’iniziativa “Il Mare d’Inverno”, giunta alla XXI Edizione, i volontari di Fare Verde armati di guanti, rastrelli e sacchi, raccoglieranno e censiranno i rifiuti presenti sul litorale italiano, ora abbandonato e lontano dall’attenzione di mass media, amministrazioni locali e, forse, di qualche ambientalista. 
Le inchieste sullo stato di salute del mare, gli elenchi delle spiagge più pulite, le bandiere e i certificati di qualità, i soldi per le pulizie, le mobilitazioni, arriveranno solo in prossimità della stagione balneare.Quella di Fare Verde non é una pulizia per preparare il litorale all’arrivo dei bagnanti, ma serve a ricordare che il mare e le spiagge non esistono solo d’estate e subiscono l’inquinamento dell’uomo per dodici mesi l’anno. 
L’elenco delle località dove si svolgerà l’iniziativa è disponibile sul sito www.fareverde.it, o inviando una mail a info@fareverde.it
La manifestazione di Fare Verde ha l’obiettivo di riportare al centro dell’attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli più possibile. Le discariche devono essere considerate per quello che sono: l’ultima soluzione possibile per i rifiuti che non si riescono a eliminare o riciclare. Nuovi inceneritori, in un ciclo virtuoso dei rifiuti, sarebbero inutili. 
Oltre a ripulire le spiagge, i volontari stileranno una “classifica”, una “hit parade” dei rifiuti raccolti, per individuare quali siano le cause e le fonti di inquinamento e degrado del litorale. L’iniziativa nelle varie sedi locali ha ottenuto il patrocinio di numerose amministrazioni pubbliche e la partecipazione di associazioni di vario tipo.


15 gennaio 2013

comunicato stampa 

Nuovo appuntamento con i Photocafè di Factory10

Domenica 20 gennaio, nuovo appuntamento con i Photocafè di Factory10 per tutti gli appassionati di fotografia: “istanti di natura”, incontro fotografico con Alberto Scalia.

Alle 18:00, la sede dell’associazione fotografica in via dei Boi, 10 a Latina ospiterà il fotografo naturalista pontino che mostrerà alcuni degli scatti più belli della sua vastissima produzione, tra foto paesaggistica, macro e di animali.

La serata sarà un vero e proprio viaggio tra i luoghi di natura incontaminata più suggestivi al mondo, un’occasione per conoscere da vicino uno stile fotografico unico e scoprire luoghi meravigliosi delle nostre terre. Durante l'incontro, inoltre, verranno introdotte diverse tematiche, anche tecniche, che Scalia avrà poi modo di spiegare in maniera più esaustiva nel suo workshop di due giorni che fa parte della serie di workshop, seminari e corsi didattici, organizzati da Factory10, previsti a partire da marzo.

L’evento, come da tradizione Factory10, è totalmente gratuito e aperto a tutti.

Per ulteriori informazioni: Factory10 - via dei Boi, 10 dietro Park Hotel, zona Piccarello a Latina. Tel. 0773 167 1809 www.factory10.it  Per visionare le foto dell’artista: www.centimetridinatura.it

anno 2013