notizie dal territorio

provincia di Latina

 

anno 2008

 

>>>

17 dicembre 2008

Associazione Artistica Gruppo Alchimia

Presentazione la Seconda Edizione del DOCUMENTA Film Fest 2009

Bassiano 3/4/5 gennaio 2009 "LE IPOTESI RACCONTATE"

Tre giorni per vedere, ascoltare, fare cinema documentario

Quest’anno, il festival nel suo carattere itinerante, dopo una prima edizione di successo ospitata dal Comune di Sezze, prosegue il suo cammino di promozione culturale dei Monti Lepini, approdando a Bassiano per la sua

seconda edizione. In questo contesto, per operare un ulteriore salto di qualità si è voluto realizzare una presentazione di quanto avverrà nella prossima estate e, contestualmente, offrendo da subito una ricaduta oggettiva sul territorio ospitando momenti di crescita professionale (attraverso tre conferenze work-shop tenute da professionisti del settore), producendo materiale "sul campo" tramite la presenza di troupes attrezzate che

riprenderanno, monteranno e proietteranno a chiusura dell’avvenimento, il comune di Bassiano ed il territorio circostante. Tutto il materiale andrà ad arricchire l’archivio multi-mediale dei Monti Lepini "MEMOREX", che

l’associazione artistica Gruppo Alchimia ha attivato nel 1995 e che ad oggi può già vantare un cospicuo numero di ore di filmati del comprensorio. Il progetto si avvale di partnariati importanti quali, ad esempio, quello con

l’Università della Sapienza di Roma, la Film Commission di Latina, l’ A.P.I (Ass. Autori e Produttori Indipendenti), LIBERA. Tali rapporti si muovono in un’ottica di qualità e partecipano ad una promozione diretta, non solo delle attività in essere, ma del territorio nel suo insieme, puntando ad un radicamento con lo stesso attraverso la formazione di figure professionali in grado di fornire oggettivi elementi di visibilità del territorio. Ci preme sottolineare la completa gratuità di tutte le iniziative proposte all’interno dei tre giorni affermando questo come principio base per garantire una fruibilità più ampia e diffusa sul territorio.


Il 21 Dicembre 2008 a Sabaudia, si terrà una Manifestazione, sul tema Sicurezza Stradale, promossa dalla Provincia di Latina, che vedrà anche la   partecipazione di tutte le  forze dell’ordine del Territorio, Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, come segno di una unità di intenti per il bene dei Cittadini.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare.

In aree appositamente allestite, indirizzate ai Bambini con Miniquad elettrici e agli adulti con autovetture, troveranno gli Istruttori dell’ASGS associazione sportiva guida sicura, che permetteranno di sperimentare le nuove tecniche di educazione stradale e guida in sicurezza

Ringraziando per la cortese attenzione che Vorrete prestarci, nel segno di una spiccata sensibilità verso il grave problema degli incidenti stradali, convinti che uniti, ognuno con le proprie competenze, si possa fare molto per combattere la guerra degli incidenti stradali nell’attesa di incontrarvi alla manifestazione inviamo cordiali e distinti saluti.

Il presidente

Massimiliano Zanetti


 15 dicembre 2008

A Latina parte ‘I_stanze2008’, dal 16 al 21 dicembre allo Stòa

  

Ego Edizioni

 I cent’anni del Futurismo secondo Fillia

I sei giorni di cultura e letteratura partono col Futurismo di Vittori, martedì 17 torna la filosofia di Mauro Cascio con il trattato sulla sfiga

Primo appuntamento martedì 16 ore 17.30 a Latina con la manifestazione culturale e letteraria Istanze 2008, patrocinata dall’assessore alla cultura di Latina Bruno Creo. Sarà il Futurismo ad entrare prepotentemente in scena nella galleria d’arte Stòa di Latina in via Cesare Battisti per una settimana all’insegna della cultura, del dibattito e del confronto. Sarà l’editore Massimiliano Vittori ad aprire con il volume ‘Il Futurismo. Ideologie, realizzazione e polemiche del movimento futurista italiano’ dell’autore Fillia. Interverranno la storica dell’arte Chiara Barbato, l’italianista Roberta Sciarretta, lo stesso Vittori, l’incontro sarà moderato dal giornalista Gianni Caputo. Contestualmente alla presentazione del volume si svolgerà anche il convegno ‘Il Futurismo 1909-2009. A 100 anni dal Manifesto’, che è la novità dell’evento in questa edizione, cioè fondere presentazione del volume e incontro culturale. Verranno ripercorse le tappe storiche e artistiche del movimento del Futurismo: i  futuristi esplorarono ogni forma artistica, dalla pittura alla scultura, in letteratura riguardo alla poesia e al teatro, ma non trascurarono neppure la musica, la danza, la fotografia, il nascente cinema e persino la gastronomia. La nascita della parola "futurismo" fu opera del poeta italiano Filippo Tommaso Marinetti che ne codificò la filosofia pubblicando il Manifesto del futurismo (1909), rilasciato inizialmente a Milano e successivamente sul quotidiano francese Le Figaro il 20 febbraio. Il Futurismo si è collocato sull'onda della rivoluzione tecnologica dei primi anni del Novecento, quello della Belle époque), esaltandone la fiducia illimitata nel progresso e decretando violentemente la fine delle vecchie ideologie. Tra gli autori maggiori l’editore Vittori è andto a scavare in Luigi Colombo. Infatti dietro lo pseudonimo Fillia (Revello 1904-Torino 1936 si nasconde Luigi Colombo anche se in realtà Fillia era il cognome materno) è stato un artista futurista italiano poliedrico nell'affrontare diverse problematiche artistiche. Si mosse in modo attivo sul fronte delle avanguardie artistiche, abbracciando lo spirito di quello che fu definito ‘secondo futurismo’ di cui fu fondatore, animatore e leader nel territorio torinese e piemontese. Nel 1922 è coautore del libretto Poesia proletaria mentre nel 1923 costituisce a Torino i Sindacati Artistici Futuristi, promotori di una rivoluzione proletaria in chiave futurista. La sua attività è legata fortemente alla parola, sia nel teatro che nella poesia, ma abraccia anche la pittura, con uno stile legato inizialmente all’astrazione per poi giungere a una figurazione che viene definita cosmica. Pubblica la rivista La terra dei vivi; svolge anche attività critica e storica e fonda le pubblicazioni la Città Futurista nel 1929 e La Città Nuova nel 1931. In questo ultimo anno, cura la pubblicazione di un importante repertorio internazionale La Nuova Architettura e firma con Marinetti il Manifesto dell'arte sacra futurista.

La manifestazione proseguirà poi col secondo appuntamento mercoledì 17 con la presentazione del libro ‘Fenomenologia della sfiga’ di Mauro Cascio, condotto da Memi Marzano e con lgi interventi delle giornaliste Roberta Colazingari e Sara Fedeli. Seguirà poi il convegno ‘Filosofia e comunicazione - Il rapporto tra storia, filosofia e comunicazione oggi’ con Pierluigi Valenza (Università La Sapienza - Roma), Luigi Punzo (Università di Cassino) moderato da Biagio Genovesi (giornalista).


14 dicembre 2008

Le canzoni di Lucio Battisti martedì 30 dicembre a Latina

Ore 21,00 - Teatro A. Cafaro di Latina

Il Palazzo della Cultura di Latina si appresta ad ospitare “Anima Latina” un concerto dedicato interamente a Lucio Battisti nel decennale della sua scomparsa. La manifestazione, che si terrà Martedì 30 dicembre 2008 con inizio alle ore 21,00 è organizzata dall’Associazione Musicale Castani in collaborazione con la Trasolini Costruzioni ed è patrocinata dal Comune di Latina, Assessorato alla Cultura. I brani proposti riguardano in generale la discografia di Lucio Battisti per gli arrangiamenti del maestro Elio Tatti. “La scelta di intitolare la manifestazione come un album di Battisti, appunto “Anima Latina”, – spiega Tatti direttore musicale – è dovuta al fatto che vuole essere un omaggio al capoluogo pontino che ospiterà questo evento ma i brani scelti (che alla fine saranno 16 o 17) rappresentano una parte del percorso musicale del grande artista e contenuti nei vari albums della sua produzione discografica.” Per entrare nel vivo della serata ricordiamo l’orchestra è composta da Francesco Carlesi (pianoforte), Vincenzo Restuccia (batteria), Elio Tatti (contrabbasso), Filiberto Palermini (sax alto, sax soprano), Stefano Ciotola (chitarra), Rodolfo Rossi (percussioni); ospiti speciali sono Franco Fasano, Vincenzo Restuccia, Mirko Rinaldi, Ilenia Bianchi, Maristella Gallotti. Inoltre il coro gospel “Joyfull Voice” ed il quartetto jazz “Elio Tatti Quartet”. La direzione artistica è di Eleonora Tatti e il progetto grafico di Roberto Bianchi. Presentano Antonella Sciocchetti e Giancarlo Carapellotti Mercoledì 17 dicembre ore 11,00 la conferenza stampa di presentazione presso il Palazzo della Cultura (sala pinacoteca).  


14 dicembre 2008

Eureka presenta una mostra collettiva a Terracina

L'Associazione EUREKA, dall'11 al 18 dicembre 2008, presenta a TERRACINA presso la Sala Comunale Marie René de La Blanchère a Piazza Santa Domitilla con orario 17 - 22 una mostra collettiva degli artisti:

Paolo De Marchis

Maria Drigo

Giampiero Fantigrossi

Manlio Mores

Ornella Vitiello


13 dicembre 2008

11 dicembre 2008

Manifestazione No Turbogas domenica 14 ad Aprilia


28 novembre 2008

"Prima di essere Albertone" - Associazione  culturale “Officine Pontine” 

Appuntamento per domenica 30 novembre alle 21.15 presso l’associazione La Domus

Nuovo appuntamento della rassegna “I Mostri. Viaggio nella commedia all’italiana con i documentari di Massimo Ferrari” organizzata dall’associazione culturale “Officine Pontine”. Dopo il documentario “Ugo nessuno e centomila” dedicato ad Ugo Tognazzi e proiettato domenica scorsa, ora è la volta di “Prima di essere Albertone” dedicato all’indimenticabile Alberto Sordi.  Tutti conoscono i mille personaggi di Alberto Sordi, le numerose sfaccettature dell’italiano medio cui ha dato vita. Ma qual è stato il percorso che lo ha portato a diventare l’Albertone nazionale? Il giovane regista pontino Massimo Ferrari, dal 2003 autore e regista per “Cinecittà Entertainment”, nel documentario Prima di essere Albertone vuole far conoscere allo spettatore la prima parte della carriera di Alberto Sordi, quella che va dalle sue prime comparsate a Cinecittà durante la guerra, fino al 1954, quando ci fu la consacrazione con “Un americano a Roma”. Il tutto passando attraverso gli esordi radiofonici, il doppiaggio, i primissimi film e la scommessa di Fellini, che lo rende protagonista in “Lo sceicco bianco” e “I vitelloni”. “Quando ero un ragazzino – ha raccontato Sordi - come tutta Roma affamata, venivo a Cinecittà a fare la comparsa. Ci facevano entrare dall’ingresso secondario degli stabilimenti. Il capo comparse ci divideva per ruoli: Gallo…romano…gallo…romano…gallo…romano”. Prima ancora del volto, è la voce di Alberto Sordi a diventare celebre alla radio e al cinema: nel documentario sono presenti rari materiali di Archivio della Radio Rai delle trasmissioni radiofoniche più importanti dell’attore come quella del Conte Claro o quella di Mario Pio oltre alla inconfondibile voce del primo one man show radiofonico “Vi parla Alberto Sordi”.

“Il mio successo ora appartiene al cinematografo – affermava Sordi – ma la radio resta sempre per me il primo amore ed è vero che il primo non si scorda mai”. Invece la sua carriera cinematografica, dapprima si nutre di comparsate in poeplum come “Scipione l’Africano” e “Il feroce Saladino” e poi di ruoli da comprimario in cui fa soprattutto delle caratterizzazioni. Accompagnati dalle interviste a Enrico Vaime, Maurizio Costanzo, Carlo Verdone, Mario Monicelli, Max Tortora, Alberto Crespi, Maria Pia Casilio (co-protagonista con Sordi in “Un americano a Roma”) Marco Spagnoli e Maria Antonietta Schiavina (biografa di Alberto Sordi) e attraverso le immagini di repertorio della Rai, le registrazioni audio delle sue esperienze radiofoniche, le foto private e i film della prima parte della sua carriera, scopriremo chi era Alberto Sordi prima di essere Albertone e come è riuscito a costruire il proprio mito. Il documentario si avvale di un’intervista audio esclusiva in cui parla di sé, della sua vita privata, dei suoi esordi radiofonici e cinematografici e dei sacrifici e delle gioie che la sua carriera artistica gli ha donato. L’appuntamento è per domenica 30 novembre alle 21.15 presso l’associazione La Domus in viale Paganini 71, (centro commerciale Lestrella) a Latina, l’ingresso è gratuito.

Per contatti: 3386108996


19 novembre 2008

APRILIA, SGOMBERO PRESIDIO

PRC: "OPERAZIONE REPRESSIVA"

Ufficio stampa Prc  >> www.prcaprilia.it   www.noturbogasaprilia.it
Dichiarazione di Ivano Peduzzi e Anna Pizzo, capogruppo e consigliera del Prc regione Lazio
"Un blitz in piena regola, un'operazione repressiva contro i cittadini e gli enti locali che si oppongono alla realizzazione della centrale turbogas di Campo di Carne". Con queste parole Ivano Peduzzi e Anna Pizzo, rispettivamente capogruppo e consigliera del Prc alla Pisana, commentano da Aprilia, dove si trovano da questa mattina, lo sgombero del presidio permanente 'No turbogas' e l'inizio dei lavori di recinzione dell'area su cui è previsto l'impianto. "Stiamo assistendo a un vero e proprio scontro tra poteri forti che passa sopra la testa dei cittadini - aggiungono i due consiglieri-. Gli interessi di De Benedetti e della sua Sorgenia stanno annullando la volontà delle comunità locali, il ruolo delle istituzioni e la programmazione in materia energetica. Il Piano regionale, che ha avuto già il via libera della commissione Ambiente, lo dice chiaramente: 'non è necessario installare i gruppi di Aprilia e Pontinia' perché fino al 2020 con gli impianti esistenti il Lazio produrrà il 13 per cento in più di energia rispetto al fabbisogno. Ma del Piano De Benedetti se ne infischia. La posta in gioco è troppo alta e lo scontro con Caltagirone, con il quale si contende grosse fette di territorio, gli impone di accelerare i lavori della centrale.
Contro lo strapotere di questi signori - aggiungono - continuerà più forte di prima la protesta dei cittadini e della rete civica 'No turbogas' che già oggi alle 15.30 terranno una conferenza stampa presso il presidio sgomberato e alle 18 un'assemblea generale nell'aula consiliare del comune di Aprilia. Dal canto nostro - concludono Peduzzi e Pizzo - chiediamo immediatamente la convocazione di un Consiglio regionale straordinario e di accelerare l'iter di approvazione del Piano energetico. Presenteremo, inoltre, una mozione per fare luce sul blitz di questa notte".
DICHIARAZIONE DI WALTER MANCINI, RESP.LE NAZ. BENI COMUNI PRC
APRILIA, LA SOLIDARIETA' E L'IMPEGNO DEL PRC PER QUESTA LOTTA

Confermiamo il nostro sostegno alla comunità di Aprilia. Non si può rispondere alle mobilitazioni delle popolazioni locali con l'impiego delle forze dell'ordine. Ribadiamo la nostra disponibilità a discutere nel merito la scelta energetica che si vorrebbe imporre a quel territorio, ma condanniamo con forza lo sgombero avvenuto questa mattina.
DICHIARAZIONE DI PAOLO FERRERO, SEGRETARIO NAZIONALE PRC
APRILIA, SGOMBERO MOVIMENTO E' VERA VERGOGNA. USO DELLA FORZA PER REPRIMERE GIUSTE PROTESTE E' ASSURDO

Lo sgombero di questa notte da parte delle forze dell'ordine ai danni del presidio pacifico del movimento 'No Turbogas' di Aprilia è una vergogna ed un'inaccettabile attacco ai diritti dei cittadini di lottare in difesa del proprio territorio contro la costruzione di una centrale inutile e dannosa. Si riprende, così come contro il movimento No Dal Molin e No Tav, l'uso della forza e della repressione per violentare interi territori senza ascoltare minimamente la voce della popolazione.
È assurdo che si voglia imporre, nonostante si escluda anche nel Piano Energetico regionale del Lazio, la necessità di costruire la Turbogas di Aprilia. La scelta della via dell'inquinamento invece che delle energie rinnovabili è una scelta irresponsabile, che noi combatteremo al fianco della gente. Chiediamo che vengano ripristinate le regole di democrazia e partecipazione su decisioni che riguardano la cittadinanza.


18 novembre 2008

Parte lo sgombero per  il presidio NO Turbogas

Stanotte, verso le 3, è partito lo sgombero del presidio No Turbogas di Campo di Carne (Aprilia) con ingenti forze di polizia. Le poche persone che erano lì al momento sono state portate in questura per l'identificazione e rilasciate questa mattina. Al momento stanno resistendo una settantina di persone, spostate di forza per far entrare i camion per i lavori e attualmente bloccate dalle forze del (dis)ordine per impedire loro sia l'accesso al presidio sia di uscire. Il Consigliere Regionale Peduzzi insieme al Segretario Regionale Torricelli sono diretti al presidio per sostenere la lotta contro la centrale. Sicuramente è utile che chi può andare vada al presidio.


13 novembre 2008

"DALL'ALTRA PARTE DEL VENTO"

il nuovo album di MASSIMO BUBOLA In uscita il 5 dicembre 2008 Eccher Music 2008 / Self distr.

Da Rimini a Don Raffaè, le canzoni scritte da Fabrizio De Andrè e Massimo Bubola dal 1977 al 1990
"Dall'altra parte del Vento" è una raccolta di canzoni composte interamente nei testi e nelle musiche tra il 1977 ed il 1990 da Massimo Bubola con Fabrizio De Andrè, del quale ricorre il prossimo 11 gennaio 2009 il decennale della scomparsa. In questo nuovo progetto Massimo Bubola, rilegge dopo trent'anni la sua specialissima esperienza dal suo osservatorio privilegiato (dall'altra parte del vento) 11 dei 20 brani scritti con il grande De Andrè, diventati nel frattempo dei classici della canzone italiana e tra i motivi più eseguiti nel nostro paese.
in anteprima  www.massimobubola.it   www.ecchermusic.com
il singolo "Dall'altra parte del vento" in ascolto integrale  www.myspace.com/massimobubola

 

 

 


11 novembre 2008

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA REGIONALE DEI CIRCOLI LEGAMBIENTE DEL LAZIO

ROMA, DOMENICA 16 NOVEMBRE 2008, ORE 9.30

NUOVO CINEMA AQUILA - VIA L’AQUILA, 68

Care amiche, cari amici,

come già comunicatovi, Domenica 16 Novembre è convocata la nostra l’Assemblea regionale dei circoli, che abbiamo scelto di svolgere presso il Nuovo Cinema Aquila a Roma (Via L’Aquila, 68), un luogo simbolico, tolto alla malavita organizzata e ora dedicato a Tom Benetollo e gestito da una cooperativa sociale. Ad un anno dal nostro ricco e vivace Congresso Regionale, è importante incontrarsi per confrontarsi e ragionare insieme a partire dal nostro lavoro quotidiano, facendo un punto della situazione, politico ma con un forte approccio anche all’azione, cogliendo questa occasione per decidere insieme le priorità e le iniziative per i prossimi mesi.

Anche per questa edizione abbiamo voluto mantenere le due dimensioni, che abbiamo già dato da qualche tempo all’assemblea: quella tematica/formativa, con un importante e necessario lavoro di approfondimento, la mattina, dedicato alla questione nucleare per lanciare una nostra campagna regionale “Per il clima, contro il nucleare”, e quella più politica, nel pomeriggio, alla quale sarà convocato il Direttivo Regionale e, seguendo una delle scelte congressuali, abbiamo invitato a partecipare diversi rappresentanti del mondo dell’associazionismo della nostra regione, per fare una discussione comune e aprire nuove alleanze.

Per dare ulteriore valore all’appuntamento, parteciperanno alla giornata Rossella Muroni, Direttrice Generale di Legambiente, e Maurizio Gubbiotti, Coordinatore della Segreteria nazionale di Legambiente. Visto l’intento ambizioso, vi chiediamo di allargare al massimo la partecipazione, coinvolgendo non solo i dirigenti del circolo ma anche tutti i soci, sfruttando l’occasione per confrontarci davvero in maniera ampia e allargata. L’Assemblea è anche una straordinaria occasione per scambiarsi esperienze, conoscersi e confrontarsi, per questo, per dare maggiore visibilità alle iniziative che avete organizzato e per farle conoscere anche agli altri circoli, vi invitiamo a portare come di consueto materiale informativo, locandine, progetti e quanto altro avete realizzato nel corso di questo anno o realizzerete nei prossimi mesi.


3 novembre 2008

Inaugurazione mostra "Arte Italiana dal secondo '900 ad oggi"

Sabato 08 novembre, alle ore 17.30  presso l'Antiquarium Comunale, sarà inaugurata la mostra "Arte Italiana dal secondo '900 ad oggi" a cura di "Promozione Arte" con il patrocinio del Comune di Sezze. Interverranno il Sindaco Andrea Campoli e l'Assessore alla Cultura Remo Grenga.

La mostra rimarrà aperta fino al 20 novembre 2008 nei seguenti giorni ed orari: dal lunedì al sabato dalle 09.00 alle 13.00; martedì, giovedì e sabato dalle 15.00 alle 18.00.


24 ottobre 2008

Associazione Europea Familiari e Vittime della Strada

COMUNICATO STAMPA

L’Associazione Europea Familiari e Vittime della Strada comunica di aver richiesto a tutti i comuni italiani l’adozione di una mozione attraverso la quale si richieda al Parlamento di introdurre la fattispecie dell’omicidio volontario, nella forma del dolo eventuale, per i casi più gravi di incidenti stradali.
                                                                                                                     Il Vice Presidente Nazionale

                                                                                                                Giovanni Delle Cave


 20 ottobre 2008

TURBOGAS DI APRILIA: UNA SCELTA SBAGLIATA

APPELLO PER UNA MANIFESTAZIONE UNITARIA IL 26 OTTOBRE 2008 

Nel nord dell’Agro Pontino, migliaia di cittadini di Aprilia e degli altri comuni limitrofi, a cavallo tra la provincia di Latina e il sud di Roma, da 6 anni sono impegnati in una difficile vertenza, portata avanti con le sole “armi” della non violenza e della determinazione, contro la scelta, sbagliata, di realizzare in un territorio densamente urbanizzato e a forte vocazione una centrale per la produzione di energia elettrica a ciclo combinato turbogas da 750 Megawatt.

Una decisione di localizzare una centrale di queste dimensioni in un’area dove

-         vivono oltre 250mila persone,

-         vi sono gravi problemi d’inquinamento atmosferico come certificato dalle rilevazioni effettuate dall’Università La Sapienza:

-         sono presenti quattro aziende a rischio incidente rilevante (rischio Seveso), di cui una situata a pochi metri dal terreno ove si intende costruire la centrale, un argomento che delle istituzioni che vogliono tutelare la salute dei cittadini, userebbero immediatamente per cercare una diversa collocazione.

-         la falda di approvvigionamento idrico è già notevolmente compromessa, come certificato dalla stessa Regione Lazio, e come testimoniato dal prosciugamento di tutti i pozzi dei residenti limitrofi al terreno delle centrale

 

Una decisione figlia di un’altra scelta sbagliata: il cosiddetto decreto del 7 febbraio 2002, n. 7 “Sblocca-centrali,” varato dal governo Berlusconi, come misura di presunta emergenza nazionale, che azzera qualsiasi logica di programmazione e mortifica la partecipazione degli Enti Locali e dei cittadini ai processi decisionali.

 

Ma la scelta di costruire nell’Agro Pontino una nuova centrale termoelettrica è sbagliata per ragioni di carattere ancora più generale:

-         continua ad inseguire il trend della crescita del consumo energetico senza pianificare dove e come risparmiare, quali e quante energie pulite e rinnovabili realizzare nel nostro paese

-         aumenta la nostra dipendenza dalle importazioni di combustibili, condannando la nostra Regione e il nostro Paese ad inseguire un modello di sviluppo senza futuro.

-         non segue, come già altre nazioni, un modello che fà uso delle fonti energetiche pulite e realmente alternative (Solare, Eolico, Idroelettrico) e che rifiuta i sistemi basati su fonti energetiche finite, economicamente e socialmente gravose come il carbone, il petrolio, il gas e il nucleare.

 

La decisione di costruire questa una centrale elettrica appare fuori da ogni ragionevolezza ed è dettata esclusivamente dalle  ragioni economiche di pochi e non da un reale fabbisogno per i cittadini presenti e futuri

   

Infatti, nel Piano Energetico Regionale in via di approvazione (ed approvato ad ottobre 2008 in Commissione Ambiente Regionale) si afferma che le centrali attualmente in esercizio (tra cui non rientra la centrale Sorgenia) soddisfano il fabbisogno energetico regionale, portando il fabbisogno energetico in surplus del 18%.

 

L’autorizzazione della centrale Sorgenia continua a peggiorare la nostra dipendenza energetica continuando ad ignorare i limiti alle emissioni di gas serra previsti dal Trattato di Kyoto e ribaditi dalle recenti decisioni della Commissione europea, che prevede un taglio dei gas serra del 20% nei prossimi 5 anni.  Già oggi l’Italia è abbondantemente oltre i limiti di emissione che si era impegnata a rispettare (le produzioni di Co2 sono addirittura aumentate negli ultimi anni del 13%) e il nostro paese rischia ora pesanti sanzioni da parte dell’Unione europea.

 

La Regione Lazio si è impegnata ad aprire con il governo un vero e proprio tavolo di confronto sulla “questione energetica” del Lazio, bloccando tutte le richieste di autorizzazione di nuove centrali (ne sono state presentate 11, per una potenza complessiva superiore ai 7mila megawatt).

 

In questo tavolo di confronto chiediamo alla regione ed al governo di rivalutare anche la decisione di costruire quella autorizzata ad Aprilia, per verificarne l’effettiva compatibilità con il territorio, le sue condizioni ambientali, la presenza di rilevanti attività agricole fortemente produttive.

Inoltre,

Ci opponiamo a questo progetto anche per ragioni di carattere locale:

-         l’impianto è stato autorizzato con prescrizioni e quindi è cantierabile (quando rispettate tutte le prescrizioni di legge) pur avendo collocazione attigua ad una area popolata da ben 12.000 abitanti, e essendo distante solo 2,5 Km dal centro della città di Aprilia  (70.000 abitanti);

-         nel giro di 15 chilometri sono presenti almeno 120.000 abitanti ricadenti nei comuni di Aprilia, Nettuno, Anzio, Ardea, Lanuvio, Velletri, Pomezia e Cisterna, e nel raggio di 40 km almeno 250.000

-         non viene neppure presa in considerazione la presenza già oggi di livelli di inquinamento atmosferico che collocano Aprilia e il suo territorio tra le aree più inquinate della Regione Lazio, in cui avviare interventi immediati per il risanamento dell’aria, nonostante siano noti gli studi sulle polveri sottili emesse da centrali termoelettrica della grandezza prevista per quella di Aprilia e le crescenti preoccupazioni per quanto riguarda gli effetti sulla salute.

Il territorio di Aprilia e dei comuni limitrofi avrebbe bisogno di ben altri interventi. Per esempio il piano di risanamento della qualità dell’aria della Regione Lazio, recentemente approvato, dovrebbe tenere conto rispetto alla prevista centrale Turbogas della classificazione in classe D per le polveri PM10 del comune di Aprilia in base alla Deliberazione Giunta Regionale del Lazio n.767 del 01/08/2003.

Quest’area dell’Agro pontino è stata martoriata da anni di abusivismo edilizio su larga scala e dallo sfruttamento selvaggio da parte di numerosi imprenditori - predatori, che prima hanno approfittato della Cassa del Mezzogiorno e poi hanno tagliato la corda, dando luogo a un consistente fenomeno di disoccupazione e di forte degrado ambientale. Andrebbero sviluppati, oggi, seri programmi il risanamento ambientale, di riqualificazione urbana, di realizzazione  di servizi sociali, creando vere opportunità di lavoro, ad esempio attraverso la valorizzazione dell’agricoltura di qualità.

Il coraggio, la determinazione di migliaia di persone ha consentito di far valere, di nuovo, queste ragioni, richiamando l’attenzione della stampa e delle istituzioni, locali e nazionali. E’ nato un movimento che attraverso le sue azioni, sempre pacifiche  e mai violente, ha riacceso le speranze di chi contesta, da sempre, la scelta sbagliata della localizzazione in questo, come in altri, territori di una centrale termoelettrica.

Il decreto “Sblocca-centrali” e tutta la legislazione conseguente ed analoga non accenna ad essere modificata, ed anche il centro sinistra che tanto ne contrastò l’approvazione oggi appare incapace dare un segnale di discontinuità.

Ad Aprilia e nei comuni limitrofi viene portata avanti una battaglia in cui si chiede semplicemente il rispetto e l’ascolto delle ragioni dei cittadini.

Ed è per queste ragioni che intendiamo promuovere una iniziativa aperta alla presenza e alla collaborazione di tutte le forze politiche e sociali, le istituzioni, i comitati di cittadini, le associazioni, i sindacati, i movimenti impegnati in altre vertenze importanti nel territorio e nel  Paese e di tutti i liberi cittadini che condividano chiaramente e senza mezzi termini che è possibile un altro modello di sviluppo.

 

Una grande manifestazione popolare unitaria, che tenga insieme i momenti del confronto, della discussione su una scelta che riteniamo sbagliata e quelli della mobilitazione, pacifica e determinata, per chiedere coerenza tra gli impegni per la riduzione dell’effetto serra e le scelte concrete in materia di energia, affermare il diritto alla partecipazione nella scelte che riguardano la vita dei cittadini, pretendere il pieno rispetto dell’ambiente e l’effettiva tutela della salute.

A chi con noi vorrà condividere questa battaglia, partecipando alla manifestazione, comunichiamo che le nostre case, non diversamente da quelle dimostrate dalla altre vertenze aperte in Italia a difesa della salute e del futuro ambientale (come nel caso della Val di Susa), saranno aperte a in difesa dell’ambiente, del territorio e della democrazia.

La protesta non è finita ma ora più che mai c’è bisogno dell’aiuto di tutti, di uomini e donne liberi che non ci stanno a delegare ad altri il proprio futuro!!

 

RETE CITTADINI CONTRO LA TURBOGAS DI APRILIA


26 settembre 2008

IL CINEMA NELLE OPERE DI FRANCO DE FRANCHIS

Al Film Festival 2008 di Fondi

Il cinema ha sempre influenzato la mia vita e le mie attività artistiche, in particolare la scultura, a volte intrecciandosi ad esse in modo casuale, a volte, mi riferisco soprattutto al periodo che va dal ’72 all’ ’85, attraverso forme di vera e propria collaborazione con alcuni attori e registi. Ho amato il cinema fin da ragazzo, considerandolo come la forma d’arte più completa tra quelle esistenti. Nei primi anni ’70 un mio amico regista mi presentò a Carlo Rambaldi, che operava a Roma nella zona di Monteverde. Visitai il suo laboratorio e vidi le sue fantastiche creazioni. In quel periodo lavoravo come illustratore e grafico pubblicitario ma alla scultura non mi ero mai seriamente dedicato. Ero affascinato però dalla Pop Art, da artisti come Allen Jones e da opere d’arte come quelle che appaiono nel film “Arancia Meccanica” di Stanley Kubrik. Da alcuni anni avevo cominciato a lavorare, un po’ quasi per gioco, a delle piccole sculture, usando il Das e altri materiali, più tardi l’argilla e qualche volta la ceramica. A queste piccole sculture erano collegati a volte, dei piccoli congegni dotati di illuminazione e di movimento. Nel frattempo Ghione, questo era il nome del mio amico regista, mi propose di eseguire dei disegni per un suo film che aveva come protagonista un robot–vampiro.

Dietro suo invito realizzai una serie di tavole che raffiguravano il personaggio in questione e alcuni progetti personali da sottoporre a Rambaldi (come la donna incinta con l’acquario che oggi, dopo quasi trent’anni, mi accingo a presentare col titolo: nascita dell’uovo cosmico). Il progetto relativo al robot-vampiro venne realizzato da Rambaldi, ma il film, per motivi a me ignoti, non fu più fatto. Per rimediare a questo incidente, Ghione mi presentò Marco Ferreri al quale mostrai le mie sculture. Per una di esse avevo tratto ispirazione dal film “Porcile” di Pier Paolo Pasolini in cui, guarda caso, figurava come attore lo stesso Marco Ferreri. Nacque così un’amicizia, favorita anche dalla vicinanza della sua abitazione con la mia. Marco cominciò a collezionare diverse mie sculture, molte delle quali anch’esse ispirate al cinema. Ad esempio, una di esse, che raffigurava la dea Kali, era ispirata al film “Il ladro di Bagdad”. (In essa il movimento delle braccia accendeva alternativamente varie luci). 

Per il film “ L’ultima donna” Ferreri utilizzò una mia scultura che, a quanto mi disse, fu poi acquistata da Gerard Depardieu, uno dei protagonisti del film. Per un’altra scultura presi ispirazione da un film di Ken Russel tratto dall’opera rock “Tommy”. Questa scultura piacque molto ad un esponente della Pop Art americana, Jack Smith, allievo di Andy Warhol che aggiunse delle pennellate d’oro alla base di vetro della scultura. Acquistata da Marco Ferreri fu poi da lui rivenduta a Ugo Tognazzi che la utilizzò nel film “I cattivi pensieri”. Marco mi presentò altri esponenti del cinema come Elio Petri e lo scenografo Dante Ferretti che acquistarono anche loro delle mie sculture. In quegli anni non solo la mia attività di scultore ma anche le mie amicizie ruotavano intorno al cinema. Nanni Moretti veniva spesso a visitare la comune presso la quale abitavo durante la realizzazione del film “EcceBombo “dove prese in prestito…il diario delle riunioni e ne preseIspirazione per una scena del film. L’attrice Francesca Romana Coluzzi, protagonista insieme a Tognazzi del film “Venga a prendere il caffè da noi”, comprò una scultura realizzata in collaborazione con gli amici della comune. Nel 1977 Ugo Tognazzi mi chiese espressamente di eseguire un opera di grandi dimensioni da installare nella sua villa a Velletri. 

L’opera rappresentava un personaggio fantastico dotato di vari meccanismi, per mezzo dei quali era possibile ascoltare musica e accendere delle grandi ali di vetro che facevano parte della scultura. Impiegai diversi mesi per costruirla aiutato anche dai miei amici che gestiscono tuttora una vetreria artistica e con i quali ho spesso collaborato nella mia attività di scultore. Ospitato nella villa di Velletri ho potuto conoscere la moglie di Tognazzi, Franca Bettoia e due dei loro figli, ancora bambini.  Prima che Marco Ferreri morisse, feci comunque a Roma la mia prima mostra di scultura che mi venne presentata da un altro esponente del cinema, il regista colombiano Roberto Triana Arenas, regista d’avanguardia, insieme ad Alberto Grifi Iniziatore del Blob televisivo. Nella sua presentazione, fra l’altro, faceva riferimento a uno dei miei scrittori fantastici preferiti Jorge Luis Borges, autore anche di una serie di racconti scritti in collaborazione con il suo amico Bioy Casares, che ispirò una fiction televisiva, “Tre casi per Don Isidro,” con l’attore Fernando Rey per la regia di Andrea Frezza. Per questa fiction, eseguii una serie di murales che decoravano la cella carceraria .Marco Ferreri presentò nel 1985 la prima mostra di pittura,genere artistico a cui avevo iniziato a dedicarmi. 
 Nella sua presentazione scrisse:  “Franco faceva delle belle sculture. Era scultore per lui ma non sapeva parlare con gli altri. Poi ha cominciato a dipingere. Pittore del quartiere, ha fatto i ritratti alla gente della sua strada e la gente è molto contenta. Anche lui. Oggi dipinge le donne. Franco finalmente comincia a parlare… ”Sono passati molti anni da allora e il desiderio di ritornare alla scultura si è manifestato sotto varie forme, una di queste materializzava l’impulso di far uscire dal quadro una o più parti della figura dipinta. (Quadri  iperdimensionali). Questo tipo di opere si può dire che rappresenti il ritorno graduale dalla pittura alla scultura. Ritorno che si è realizzato pienamente e che documenterò attraverso le opere presentate in questa mostra nell’ambito del “Fondifilmfestival” nella quale, per la prima volta dopo ventotto anni, presento, oltre ai quadri I.D. anche delle  nuove sculture,rinasce ancora una volta all’insegna del cinema, e di questo ringrazio l’Ass.Giuseppe De Santis . 


24 settembre 2008

SECOLARE FIERA DI SAN MICHELE

Sermoneta, 27, 28 e 29 settembre

di ALESSANDRA TABOLACCI
Da venerdì a lunedì prossimo l’appuntamento da non mancare è con la Secolare Fiera di San Michele a Sermoneta. Secolare non a caso: già dal 1600, infatti, agricoltori e pastori si incontravano per i loro scambi. E nel tempo questo appuntamento, che è diventato una tradizione, si è trasformato arrivando a farsi ormai autentica vetrina delle eccellenze del territorio pontino. Proprio questo vuole, infatti, essere la fiera di quest’anno, vero evento promozionale delle produzioni agricole, artigianali e industriali. La manifestazione si svolgerà in località Piedimonti (area mercato settimanale) per un totale di 11.000 mq di superficie e 92 espositori. Diverse le aree tematiche allestite: il settore agricolo dove si alterneranno degustazioni lattiero casearie, un’area dove si esibiranno i butteri di Cisterna e dell’Agro pontino, un palco all’aperto che ospiterà gli spettacoli e una tensostruttura, grande circa 3000 mq, nella quale si terranno convegni, dibattiti e mostre. 

La novità assoluta è rappresentata dal Salone del Gusto pontino AgroTipico, dieci stand e venti aziende agroalimentari per un viaggio alla scoperta dei gusti tradizionali, vino e olio in primis, ma anche miele, formaggi, conserve. «Tre le parole d’ordine per la Fiera di San Michele – spiega il sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli – ovviamente promozione, globalizzazione perché la Fiera non può restare legata al territorio di Sermoneta e cooperazione, vogliamo fare sistema». Davvero tanti gli appuntamenti, oltre ovviamente all’inaugurazione venerdì alle 16, segnaliamo la mostra micologica ‘Funghi nei Lepini’ e la mostra zootecnica comunale, i convegni ‘Sapori pontini: il futuro di una tradizione’ venerdì alle 18 e ‘Risparmio energetico: quale futuro’ sabato alle 10.30, il dibattito con le piccole e medie imprese artigianali di Sermoneta domenica alle 10.30 e per l’intrattenimento il concerto di Rita Forte domenica alle 21.


23 settembre 2008

Domenica 12 Ottobre 2008 "Festa del Cioccolato"  

Presso l'Industria Dolciaria DOL.C.I.P.P. Sita in Norma (LT) via Colle Catilina 1

Nel giorno dedicato al "Choco - Day" il "Museo del Cioccolato "Antica Norba" di Norma, ha organizzato un'apertura straordinaria, dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00

Programma:

  • Ingresso gratuito;

  • Degustazione gratuita alla "Fonte del Cioccolato";

  • Visite guidate per gruppi;

  • Dimostrazione di antiche tecniche di lavorazione del cioccolato dai nostri Maestri Ciocolatieri;

  • Presentazione del libro "L'antico fato di Norba" di Don Fernando De Mei;

  • Intrattenimento e musica.

Per informazioni www.museodelcioccolato.com         Tel 0773354548    fax 0773353997


8 settembre 2008


7 settembre 2008

Notte delle Stelle  

         Il giovane ideatore ed organizzatore Giovanni Maria Savaresi

7 Settembre, "Notte delle stelle" a Sezze

 

Un incontro aperto al pubblico per permettere ai cittadini dei Monti Lepini di avvicinarsi all'affascinante cielo stellato. A partire dalle 20:45, presentazioni multimediali e osservazioni al telescopio nella piazza della Duomo di Sezze. 

 

_luna.jpegGli Astrofili Pontini dell'ATA invitano il pubblico alla "Notte delle stelle" che si svolgerà domenica 7 settembre, a partire dalle ore 20:45, nella piazza del Duomo di Sezze (LT).

 

La manifestazione, nata da un'idea del giovane appassionato setino Giovanni Maria Savaresi, intende far scoprire ai cittadini di Sezze e dei dintorni il fascino del cielo stellato; la partecipazione è libera e gratuita.

L'incontro si svolgerà nella piazza del Duomo, davanti alla Cattedrale di Santa Maria, e prevede presentazioni multimediali, "passeggiate" alla scoperta delle principali costellazioni visibili in questo periodo e naturalmente anche osservazioni dirette dei più suggestivi oggetti celesti attraverso i telescopi messi a disposizione dagli Astrofili Pontini dell'ATA. Tra i principali protagonisti della serata ci saranno sicuramente la Luna con i suoi crateri e il pianeta Giove con i suoi quattro satelliti galileiani.

 Maggiori informazioni:  347.1870494 (Paolo Ferretti) - 0773.888954 (Giovanni Maria Savaresi).


26 agosto 2008

Danze di corte e balli popolari al Lefkosa International Folk Dance Festival

 La Compagnia “TRES LUSORES” di scena a CIPRO

                 La Compagnia Rinascimentale “TRES LUSORES” è stata invitata dal 18 al 24 agosto nella Repubblica Turca di Cipro del Nord nella capitale Nicosia, dove si esibirà al Lefkosa International Folk Dance Festival 2008.

L’importante Festival organizzato dal Nicosia Turkish Municipality e da HASDER Folk Arts Foundation vedrà la Compagnia rappresentare ufficiale l’Italia alla presenza di gruppi provenienti da tutto il mondo.

La Compagnia nelle diverse rappresentazioni ricreerà un percorso, un viaggio nel tempo, ispirato dal desiderio profondo di riportare alla luce i tesori di un'epoca: il Rinascimento.

Gli spettatori saranno condotti direttamente nell’epoca della Rinascenza, tra musiche, canti, antiche arti, danze di corte e balli popolari, in un mondo in cui le magiche atmosfere cortigiane e popolari riprenderanno vita.

Lo spettacolo, presentato con sfarzosi costumi d’epoca, è il risultato dell’importante collaborazione con esperti insegnanti di danza antica i quali sono riusciti ad elaborare insieme ai ballerini della Compagnia un interessante programma di danze tratte dall’ampio repertorio dei manuali dei maestri del Rinascimento, come il M° Fabritio Caroso da Sermoneta, ballerino, maestro e teorico del ballo della seconda metà del 1500.

La Compagnia dedicherà anche particolare attenzione alle danze ed alle musiche popolari della stessa epoca, balli e ritmi che sono quelli tramandati oralmente nel corso dei secoli. Particolare risalto sarà dato al “saltarello”, danza popolare rinascimentale della campagna romana a cui si ispirarono alcune tra le più importanti danze di corte dell’epoca.

Le musiche, eseguite dai maestri del Complesso Strumentale “Fanfarra Antiqua” su copie fedeli di strumenti dell’epoca (clavicembalo, viola da gamba, ciaramella, flauti, chiarina, zampogna, tamborra) ed i canti sono tratti dai trattati del Caroso e dalle più diffuse raccolte a stampa.

Lo spettacolo sarà arricchito da alcuni momenti altamente coreografici che presenterà l’antica Arte del Maneggiar l’Insegna, una delle arti militari praticate dai nobili nel tardo Medioevo e nel Rinascimento in cui viene evidenziata la perenne lotta tra il Bene ed il Male, oltre alla presenza di una Nobildonna, che reciterà alcuni brani di poesie di noti scrittori dell’epoca, e di un Giullare di corte.

Lo spettacolo sarà come un grande quadro d'epoca, un affresco toccante, completo e coinvolgente secondo lo spirito più autentico delle Corti e dei Borghi del Rinascimento.

Un successo annunciato per la Compagnia che dal mese di giugno sta catalogando importanti partecipazioni:  Narni (Concorso Nazionale di Danza antica – I° classificato), Sermoneta (Sabato & Domenica Estate - RAI Radio Televisione Italiana), Cori (Latium World Folkloric Festival - Arti e Tradizioni popolari del mondo), Certosa di Padula (manifestazione storica), Paliano (Palazzo Colonna), Rocca Massima (Estate Rocchigiana), Roma - Ninfeo di Villa dei Quintili (Festival Euro Mediterraneo 2008).  In particolare quest’ultima partecipazione ha visto la Compagnia esibirsi in un palinsesto di concerti che racchiude calibri dello spettacolo come Lorin Maazel e Zubin Mehta. Tanto è stato il successo che la Compagnia è stata invitata il prossimo anno ad esibirsi presso il Teatro greco di Taormina.

La Compagnia ha sede a Cori e coinvolge giovani ed artisti provenienti da diverse città del Lazio: Cori, Cisterna, Latina, Nettuno, Sermoneta, Segni, Carpineto Romano, Sezze e Roma. (www.treslusores.it)


26 agosto 2008

NORMA - FESTEGGIAMENTI IN ONORE DI MARIA SS.RIFUGIO DEI PECCATORI


PROGRAMMA
3 SETTEMBRE 2008
ORE 19:00 ARRIVO DELLA RELIQUIA DEL CUORE DEL BEATO ANTONIO BALDINUCCI,(GENTILMENTE CONCESSA dalla compagnia del Gesu di Roma,Congregazione di appartenenza del Beato Antonio Baldinucci)La reliquia sara’consegnata’,da Padre Ottaviano De Bartolis ( Compagnia del Gesu’ di Roma)a Mons. Massimo Coluzzi, alla presenza delle autorita’ civili e religiose,delle confraternite e della popolazione tutta.,La reliquia proseguira’ attraversando Piazza Roma, Via del corso , via Cavour , per il Santuario della Madonna del Rifugio dove sara’ celebrata la Santa Messa..
03-04-05 settembre 2008
ORE 18:00 TRIDUO DI PREPARAZIONE AI FESTEGGIAMENTI
6 SETTEMBRE 2008
ORE11:30 SOLENNE ESPOSIZIONE DELLA SANTA IMMAGINE
ORE 20:30 SOLENNE PROCESSIONE PER LE STRADE DEL PAESE,APPOSITAMENTE ILLUMINATE e ORNAMENTATE DI ROSE (off. Da l’Orchidea di Marcelli Ornella) .LA PROCESSIONE SARA’ ACCOMPAGNATA DALLA BANDA S.CECILIA DI NORMA,LE AUTORITA’ RELIGIOSE E DAI FEDELI TUTTI,GUIDATI DAL REV.MO MONS.MASSIMO COLUZZI PARROCO DI NORMA e da Padre Ottaviano De Bartolis( Compagnia del Gesu’ di Roma).In occasione del 60 anno dall’incoronazione, la processione arrivera’ in via pass. S Giovanni(poliambulatorio).con a seguito la reliquia del cuore del Beato Antonio Baldinucci ( Durante la processione in piazza Roma ci sara’ lo spettacolo pirotecnico offerto dalla Pizzeria Non Solo Pizza( Boccia) di Marco Coriddi e La Cascata Pirotecnica offerta dalla Sig.ra Robibaro Biancarosa
ORE 24:00 SPETTACOLO PIROTECNICO DELLA DITTA GABRIELE(gia’ campione del mondo di spettacolo pirotecnico),AL CAMPO SPORTIVO VECCHIO
7 SETTEMBRE 2008
SOLENNITA’ DI MARIA SS.RIFUGIO DEI PECCATORI
ORE 08:30 SANTA MESSA
ORE 09:00 Giro del paese della Banda s.Cecilia di Norma
ORE 10:00 SANTA MESSA(CON GLI AMICI DEL CANTO)
ORE 11:15 SANTA MESSA(ACCOMPAGNATA DALLA SCHOLA CANTORUM)
ORE 18:00 SANTA MESSA
ORE 21:00 IN PIAZZA CAIO CESTIO “LE ORME DEI POOH IN CONCERTO”(COVER DEI POOH)
ORE 23:30 TOMBOLA COSI’ RIPARTITA :TERNO€ 200,00-QUATERNA € 300,00-CINQUINA € 500,00- TOMBOLA € 1000,00
8 SETTEMBRE 2008
ORE 21:00 PRESSO CHIESA SS.ANNUNZIATA : CONCERTO DEL CORO GOSPEL PRECIOUS CHOIR di Norma
14 SETTEMBRE 2008
ORE 18:00 SANTA MESSA VESPERTINA A CHIUSURA DELL’OTTAVARIO
ORE 21:00 IN PIAZZA CAIO CESTIO concerto della Banda s. Cecilia di Norma


24 luglio 2008

30 luglio- 2° TORNEO ARGOS 
Giornalisti Rai, Guardia di Finanza e Carabinieri di Anzio in campo per la solidarietà
 

Mercoledì 30 luglio 2008, alle ore 20.00, presso lo stadio Comunale di Anzio (RM), prende il via la seconda edizione del “Torneo Argos”, un triangolare di calcio, tra le squadre dell’Associazione Calcio e Solidarietà Giornalisti Rai, della Guardia di Finanza di Nettuno e del Comando dei Carabinieri di Anzio.

Scopo della manifestazione, organizzata dalla Soc. Coop. HelpSos ar.l. e dalla Fondazione Placido Puliatti Onlus, con il sostegno del Lions Club Anzio-Nettuno, è raccogliere fondi per il Progetto Argos realizzato presso Argos. Centro per la vista e lo sviluppo in età evolutiva, struttura di Nettuno che svolge attività di intervento precoce, abilitazione, riabilitazione e sostegno per bambini e ragazzi con deficit visivo grave e per le loro famiglie.

In considerazione dell’alto valore sociale dell’evento sportivo, hanno aderito, concedendo i Patrocini la Regione Lazio ed i Comuni di Anzio e Nettuno. Il fischio d’inizio, previsto alle ore 20:00, metterà a confronto i Giornalisti Rai contro la Guardia di Finanza di Nettuno (1° partita). La squadra perdente si incontrerà con la rappresentativa dei Carabinieri di Anzio (2° partita) che giocheranno l’ultimo incontro (3° partita) con i vincenti della 1° partita. Ciascuno dei tre incontri avrà la durata di 30 minuti. La squadra che avrà ottenuto più punti si aggiudicherà il “2° Torneo Argos”.  

Alle partite, arbitrate da Carlo Longhi, prenderanno parte personalità istituzionali, del giornalismo, dello sport e dello spettacolo. Zaira Montico presenterà la manifestazione accompagnata da Micaela Puliatti dell’omonima Fondazione e Francesca Rettondini, madrina dell’evento. La manifestazione è commentata dagli spalti da Giancarlo Carapellotti e Luca Mattei (Radio Omega Sound), Pasquale Cangianiello (Lazio Tv) con interviste a bordo campo a cura di Daria Baietti di Radio Omega Sound. Ospite per l’occasione anche la Banda Musicale del Comune di Anzio che si esibirà prima e durante gli incontri.

Acquistando il biglietto d’ingresso del costo di 5 euro si avrà diritto a partecipare, nel corso della partita, al sorteggio di gadget gentilmente forniti dalle squadre di calcio di Roma, Juventus e Inter: 1° Premio: maglia di Del Piero 2° Premio: pallone autografato dai calciatori della Roma

3° Premio: pallone autografato dai giocatori dell’Inter  4° Premio: maglia di Nedved

5° Premio: maglia di Chiellini  6° al 15° Premio: modellini di trattori Newholland-Juventus


23 luglio 2008
ORO, INCENSO E BIRRA AL CHIOSCO LIVE

Venerdì 25 luglio ore 21.30 Al Chiosco di Borgo san Michele Centro

Peppe De Angelis al basso, Luciano Paladinelli alla chitarra, Agostino Garofano alle tastiere, Andrea Frainetti alla batteria ed Angelo Molinari vocalist. Cinque elementi effervescenti per dare vita e significato alla “Oro, incenso e birra”, la prima Sugar Tribute band pontina, nata per rendere omaggio ad uno dei re del rhythm & blues italiano ed internazionale, Zucchero, Sugar, Fornaciari.

E la macchina organizzativa di questo “ IL CHIOSCO LIVE 2008” di Borgo San Michele non poteva certamente far mancare al suo pubblico una band di questi tono e simpatia.

“Oro, incenso e birra, un nome che è tutto un programma e non potrebbe essere diversamente considerato il calibro e la versatilità della musa ispiratrice, quel Sugar Fornaciari che della temperanza non ha certo fatto uno stile di vita. “Oro, incenso e birra il nome di  una band tratto da uno degli album più famosi del cantante emiliano, quel “Oro, incenso e birra, passato alla storia musicale  come uno degli album più venduti in assoluto.

E come il loro ispiratore, saranno le note accattivanti di un travolgente rhythm and blues a farla da padrone nella piazza principale di borgo San Michele. Saranno canzoni come Senza una donna, Diavolo in me, x colpa di chi, You make me feel loved, Fly… ad incantare il pubblico, a creare quelle atmosfere e sonorità delle quali “Oro, incenso e birra” band  sono padroni e maestri.

L’appuntamento quindi è per venerdì 25 luglio ore 21.30 Al Chiosco di Borgo san Michele Centro.


18 luglio 2008

ALLEGROAMARO A CORI IL 23 LUGLIO, A ROCCAMASSIMA IL 16 AGOSTO

Acta Teatro e Humus presentano ALLEGROAMARO Voci e suoni in viaggio tra Italia e Portogallo

In scena a Cori Mercoledì 23 Luglio 2008, ore 21,00 Piazza S.Oliva, a Roccamassima Sabato 16 Agosto 2008, ore 21,15 Piazza Angelo Fabiani (sagrato S. Michele Arcangelo)

Voce: Lucia Viglianti

Flauto, voce e percussioni: Massimiliano Ottocento

Chitarra: Gianluca Masaracchio

Fisarmonica: Raffaele Esposito

Azioni sceniche: Renzo Viglianti, Giampiero Fantigrossi, Marina Tufo

Regia: Marina Tufo


10 luglio 2008

1° TROFEO AVIS BASSIANO

Domenica 20 luglio 2008 -con ritrovo alle ore 16,30- si terrà a Bassiano il 1° Trofeo Avis Bassiano, gara podistica di km 10 che prenderà il via alle ore 18,00 da piazza Matteotti. La manifestazione sportiva, inserita nella quarantesima edizione della Sagra del Prosciutto, è curata dall'Atletica Setina che offre la sua esperienza agli amici di Bassiano. La quota di iscrizione è di 6 € e comprende il pacco gara ed il ristoro.  


28 giugno 2008

L'Associazione Folklorica Arti e Tradizioni Popolari "Ju Borgo" presenta la dodicesima edizione del NORBANUSFESTIVAL che si svolgerà dal 24 al 29 luglio 2008 a Norma.

Anche quest'anno l'Associazione Folklorica Arti e Tradizioni Popolari "Ju Borgo", in collaborazione con il Gruppo Folklorico "Norbanus" e con il patrocinio dell'assessorato alla cultura del comune di Norma ,della Regione Lazio e della provincia di Latina organizza il Festival Internazionale del Folklore denominato NORBANUSFESTIVAL "la Cultura del Folklore per la Pace dei Popoli". Con quella di quest'anno la manifestazione taglia il traguardo della dodicesima edizione che si svolgerà dal 24 al 29 luglio 2008 a Norma. Sul palco allestito in Piazza Caio Cestio si esibiranno i gruppi provenienti da: India,Serbia,Colombia,Togo,PortoRico,Kenia,Argentina e Italia... 

Un appuntamento da non perdere che avrà inizio giovedì 24 luglio alle ore 21,00 con la sfilata lungo le vie del paese e la rassegna dei vari inni nazionali e l'alza bandiera dei paesi partecipanti, mentre tra venerdì 25 e lunedì 28  i gruppi si esibiranno a  Norma e nei paesi limitrofi La conclusione della manifestazione avverrà a Norma martedì 29  luglio con uno spettacolo ricco di sorprese. Il carattere simbolico dell'iniziativa tocca uno dei suoi apici domenica 27 luglio alle ore 10,00 presso la Chiesa SS Annunziata dove il Monsignor Massimo Coluzzi elargirà sui gagliardetti e stendardi dei ballerini, musicisti e sbandieratori la sua benedizione. Alla fine della quale, come atto di amicizia e fratellanza tra popoli, ciascun gruppo donerà agli altri la propria bandiera. Durante tutta la manifestazione il corso principale del paese sarà abbellito con filoni di bandierine, mentre i balconi saranno decorati con le bandiere dei vari Stati del mondo. A significare che la pace è un filo conduttore che lega e può legare tutte le Nazioni. Con l'augurio del Presidente Guglielmo Guarnacci che il NORBANUSFESTIVAL, nel suo piccolo, possa far capire quanto sia importante e soprattutto elemento di ricchezza creare quel clima di fratellanza e di rispetto che è alla base di una pacifica convivenza tra i popoli.

L'Associazione Folklorica Arti e Tradizioni Popolari "Ju Borgo" nasce a Norma nel 1993 ed è regolarmente iscritta presso l'Albo dei soggetti Privati Operanti nel Settore del tempo Libero con decreto del Presidente della Giunta Regionale del Lazio n°746 del 05/05/1998. Tra le priorità della nostra associazione c'è la centralità della famiglia e di tutti quei valori ad essa connessi, che messi in discussione, compromettono fortemente la serenità sociale e la certezza del diritto che in un'epoca nucleare può significare anche la sopravvivenza. Da oltre 30 anni operiamo  nel mondo del folklore cambiando varie denominazioni, con quella definitiva del 1993 di Gruppo Folklorico "Norbanus" abbiamo ottenuto molti successi in campo nazionale ed internazionale, attraverso danze popolari come Saltarelli e Tarantelle e accompagnati da bravi musicisti che suonano strumenti tipici come organetto, fisarmonica, chitarra, stracca-balla, cute-cù, spruia-polente, il tutto indossando riproduzioni d'abiti risalenti alla fine del 1700 inizio 1800 e metà dell'ottocento per il costume da lavoro. Dal 1995 siamo ideatori del NORBANUSFESTIVAL " La cultura del folklore per la pace dei popoli", che si svolge ogni anno nell'ultima settimana del mese di luglio. Avendo ospitato oltre100 gruppi Folklorici provenienti da tutto il Mondo con la partecipazione di circa 500 persone alla manifestazione, questo festival a livello internazionale, per il risultato ottenuto e per l'importanza culturale che ricopre, merita di essere considerato un appuntamento a cui non si può mancare. Vede la permanenza per oltre una settimana di giovani di varie etnie che attraverso canti e balli tradizionali manifestano le proprie arti e culture creando un'atmosfera di fratellanza e di rispetto che è, e dovrebbe essere, alla base di una buona convivenza tra i popoli. 


25 giugno 2008

Al Concorso Nazionale di Danza Storica organizzato dall’Ente Palio di Narni

Vince la Compagnia TRES LUSORES

 Tra sabato 21 e domenica 22 giugno si è svolto a Narni (Tr), in occasione della Festa di San Giovanni Battista, il I° CONCORSO NAZIONALE DI DANZA STORICA, organizzato dall’Ente Corsa all’Anello di Narni.

Partecipanti alla gara diversi gruppi di danza storica, selezionati, tutti di alta qualità e straordinaria storicità, provenienti da tutta Italia che si sono contesi il trofeo ed un premio finale di 2000 €.

Ai gruppi partecipanti è stato richiesto un repertorio compreso nel periodo dal XIII al XVI secolo, attraverso la presentazione di un breve spettacolo ispirato a temi letterari o iconografici, a riti, cerimonie o leggende, a eventi storici, a scene di vita quotidiana o semplicemente al repertorio di danza del periodo richiesto.

Vincitrice del Concorso la Compagnia Rinascimentale “TRES LUSORES” di Cori che ha presentato per l’occasione lo spettacolo Chi vuol esser lieto sia...” Viaggio carnascialesco nel Rinascimento tra musiche, canti, arti, danze di corte e balli popolari – L’Arte del Danzare del M° Fabritio Caroso da Sermonenta (1526 – 1604)

Lo spettacolo, messo in scena con sfarzosi costumi fedelmente ricostruiti sulla base di fonti iconografiche del tempo, ha condotto direttamente e mirabilmente gli spettatori nell’epoca della Rinascenza, tra musiche, canti, danze ed antiche arti, in un mondo in cui le magiche atmosfere cortigiane hanno ripreso vita.

Splendido scenario per l’esecuzione le piazzette del centro storico della cittadina umbra che pullulavano di turisti richiamati dall’evento. La giuria, che si è espressa con giudizio insindacabile, era composta da esperti (storici della danza, registi, musicisti) con provata esperienza nel settore.

Gli spettacoli sono stati giudicati secondo i seguenti canoni, ritenuti tutti di pari valore:

1) STORICITA’ (riferita alle danze, alla musica, al tema scelto, ai costumi); 2) QUALITA’ DELL’ESECUZIONE;  3) MESSA IN SCENA GLOBALE DELLO SPETTACOLO.

La Compagnia corese, che partecipava per la prima volta in assoluto ad un Concorso nazionale di danza storica, è risultata vincitrice con la seguente motivazione: “Messa in scena vivace ed accurata con particolare coerenza nella scelta del repertorio del XVI secolo.”

La giuria ha inoltre ritenuto di assegnare la vittoria del Concorso, ex aequo con Cori, al Gruppo di danza “L’Unicorno” di Ferrara che ha offerto al pubblico danze ispirate al celebre trattato di danza di Antonio Cornazzano (metà del XV secolo).

La vittoria conseguita dalla Compagnia Rinascimentale “Tres Lusores”, soprattutto in confronto a gruppi affermati in campo nazionale ed internazionale, è dovuta essenzialmente al merito dei suoi giovani artisti, provenienti da diverse città del territorio, magistralmente diretti da Claudia Mammucari, con il supporto di Riccardo Guratti e Roberta Trifelli, che attraverso un continuo impegno, sia nel lavoro di studio che di ricostruzione storico/coreografica, stanno raggiungendo risultati strabilianti considerata soprattutto la loro giovane età. Il trofeo è stato ritirato dal Presidente della Compagnia Tommaso Ducci che ha espresso tutta la propria gioia e soddisfazione per un gruppo di ragazzi che sta creando, soprattutto per la città di Cori, un patrimonio spettacolare capace di suscitare interesse e partecipazione soprattutto da parte di turisti e cultori della tradizione rinascimentale italiana.

La partecipazione di Narni, che sarà bissata con un’esibizione per la vittoria nel giorno della famosa Corsa all’Anello, è stato il primo importante appuntamento che la Compagnia ha in calendario per la prossima estate che, oltre ai numerosi spettacoli locali, la vedrà protagonista al Festival Euro Mediterraneo (in programma anche Lorin Maazel con l’orchestra Symphonica Toscanini), al Latium World Folkloric Festival ed al Nicosia International Folklore Festival.


19 giugno 2008

L’Associazione culturale “Arte e Teatro”  in collaborazione con: Latina da Scoprire vi invita

Giovedi 3 luglio   ore 21,00                                                                                                                        

Presso L’Ente Parco Nazionale del Circeo

Via Carlo Alberto,107 Sabaudia  (Latina )

All’ Evento rappresentativo del “Circo Diatonico” 

Seguirà degustazione di  “fragole, ciliege ,vini e bollicine!

CIRCO DIATONICO

Giocolieri e una piccola banda di fiati, percussioni e organetto per armonie e acrobazie dello spettacolo viaggiante tra etnojazz, klezmer, gitano e Acrobazie

L'allegria e la malinconia, la magia del circo, la poetica del viaggio continuo, il brivido del trapezio, la baraonda anarchica del clown, l'eleganza incosciente dell'equilibrista... Trasferite tutto questo in musica, in un funambolico swing gitano che non è insensibile ai richiami della musica popolare italiana, del klezmer e del jazz. Una sarabanda di fiati e percussioni scatenata intorno all'organetto di Clara Graziano, autrice dei brani del gruppo. Aggiungete le battute di un clown e le piroette di un giocoliere-cantante che si mescola ai musicisti in scena e otterrete l'originale, coinvolgente spettacolo del Circo Diatonico.

Il filo rosso del repertorio è il mondo emozionale della tradizione dello spettacolo viaggiante. Le atmosfere musicali evocano magie, equilibrismi, risate e quant’altro accompagna quotidianamente una carovana circense, in un melange sonoro che vede protagonisti organetto, voci, percussioni, sezione di fiati e “numeri diversi”.

LA BANDA

Eccola la musica del nuovo Circo! Organetto, Fanfara e Giocoliere!

Un viaggio musicale con tanti richiami alla musica popolare italiana, alla canzone napoletana, alla musica ‘di starda’, al jazz e alla grande tradizione della banda di paese, per evocare quella speciale magia del tendone da circo. Un’occasione per mettersi in marcia con le emozioni seguendo una musica dall’effetto ammaliante!

Clara Graziano, organetto e voce

Gigi Capone, giocoliere

Gabriele Coen, sax soprano e clarinetto                           

Giovanni Lo Cascio, batteria e percussioni

Rosario Liberti, basso tuba e trombone

Andrea Pandolfo, tromba e flicorno

     INGRESSO  GRATUITO                                               Info:Paola Sangiorgi  3807222231


19 giugno 2008

TRES LUSORES AL CONCORSO DI DANZA STORICA DI NARNI

Narni, 21 e 22 giugno

La Compagnia Rinascimentale “TRES LUSORES” di Cori è stata invitata dall’Ente Corsa all’Anello di Narni (Tr) a partecipare al 1° CONCORSO DI DANZA STORICA che colorerà e riempirà di suoni e immagini le piazze della Città nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 giugno, in occasione della Festa di San Giovanni. La manifestazione è inserita nel Progetto Annus che parte dallo studio degli “Statuta Illustrissimae Civitatis Narniae” da cui si è potuto evincere una serie di festività religiose celebrate sia secondo il “tempo della Chiesa” che il “tempo del Mercante”.  Scopo del progetto è quello di riportare alla luce tali festività, tradizioni e culture, in una serie di appuntamenti che, prendendo spunto dall’oramai incontestabile e puntuale correttezza filologica che contraddistingue la “Corsa all’Anello”, costituiscano un approfondimento, specifico e professionale, di temi e patrimoni di conoscenze tali da divenire veri e propri centri di richiamo per i settori presi in considerazione e per un pubblico sempre più vasto di appassionati e cultori. La Festa di San Giovanni sarà caratterizzata dal “tempo del Mercante”, dove verrà riproposto il grande mercato medievale che animerà con colori, suoni, odori e sapori l’intera Piazza dei Priori. Artigiani altamente qualificati che animeranno con dimostrazioni e prodotti di qualità le bancarelle che riporteranno la Piazza indietro nei secoli. Pietanze fedelmente ricostruite saranno degustate nelle varie taverne. L’Organizzazione, dopo un’attenta selezione di gruppi, tutti di alta qualità e straordinaria storicità, è arrivata a selezionare la rosa dei sei che si contenderanno il premio finale, animando diversi luoghi della Città.

Saranno presenti oltre alla Compagnia di Cori il gruppo Spirito di Danza del Rione Santo Spirito di Ferrara, il gruppo Unicorno del Rione di Santa Maria in Vado sempre di Ferrara, il gruppo Venus di Teramo, la Scuola di Danza Antica della Giostra cavalleresca di Sulmona e il gruppo del Palio di San Rufino di Assisi.

Fuori concorso altri spettacoli saranno offerti dai gruppi di danza della città di Narni (“Il corteggio” di Mezule, “La pazzia del Ballo” di Fraporta e il gruppo “Carola”), che per questa prima edizione allieteranno i banchetti ed il mercato durante l’evento.

La Compagnia Rinascimentale “Tres Lusores” presenterà per l’occasione lo spettacolo Chi vuol esser lieto sia...” Viaggio carnascialesco nel Rinascimento tra musiche, canti, arti, danze di corte e balli popolari – L’Arte del Danzare del M° Fabritio Caroso da Sermonenta (1526 – 1604) -, con lo scopo di ricreare un percorso, un viaggio nel tempo, ispirato dal desiderio profondo di riportare alla luce i tesori di un’epoca: il Rinascimento.

La partecipazione di Narni sarà il primo importante appuntamento che la Compagnia affronterà nella prossima estate che, oltre ai numerosi spettacoli locali, la vedrà protagonista al Festival Euro Mediterraneo, al Latium World Folkloric Festival ed al Nicosia International Folklore Festival.


14 giugno 2008

ARAMBEE –Premio Comunicazione Pontina 2008” per Africa Project Onlus

Cisterna di Latina - sabato 21 giugno

Tutto pronto a Cisterna di Latina dove in Piazza XIX Marzo si terrà la prima edizione di “Arambee – Premio Comunicazione Pontina 2008”, manifestazione a scopo benefico per la realizzazione di un Centro Medico di 50 mq. per l’assistenza ed il sostegno medico di circa 40 bambini, molti dei quali sieropositivi, abbandonati e ospitati nella Casa famiglia di Malindi. Questo reparto, che si aggiungerà al già esistente Ospedale, sarà servito da personale medico e infermieristico specializzato e utilizzato anche come base per il volontariato medico internazionale, legato ad Africa Project Onlus. La manifestazione, che si svolgerà il prossimo sabato 21 giugno, è patrocinata dagli Assessorati alla Cultura dell’Amministrazione Provinciale e del Comune di Cisterna ed è curata da: Italian Communication e dall’Associazione Musicale Caetani. Nel corso della conferenza stampa di presentazione che si è tenuta oggi, venerdì 13 giugno, presso il Palazzo dei Servizi del Comune di Cisterna, l’Assessore alla Cultura del Comune di Cisterna, Luciano Chiarucci ha sottolineato la valenza di questo evento dove spettacolo e solidarietà rappresentano un connubio esemplare. “Siamo orgogliosi come Amministrazione e come cittadini di Cisterna di poter contribuire a queste manifestazioni con scopi umanitari e di valenza sociale. Lodevole, inoltre, l’obiettivo di aiutare bambini meno fortunati. Al duqnue un bel connubio tra due Associazioni come la Italian Communication e l’Associazione Musicale Caetani che si adoperano verso i più bisognosi.”

 Programma

Dalle ore 19,00 circa in Piazza XIX marzo (chiusa al traffico) prenderà il via lo spettacolo per i più piccini “SuperWinx Club Show”dove gli animatori proporranno ai più piccoli (e non solo) lo storico supereroe Spiderman unito ai nuovi miti dei cartoni animati…le magiche Winx. Lo spettacolo è fatto per interagire con giochi e baby dance. Alle ore 21, 30 circa il palco appositamente allestito  ospiterà l’esibizione dei cantanti che nel corso dei tre anni (2006-2008) hanno preso parte alle Audizioni per il “Premio Mia Martini” guadagnando l’accesso alle finali nazionali e la trascinante esibizione degli “It’s Blame of Blunts”, emergente gruppo rap composto da sette ragazzi.

I momenti musicali saranno intervallati dalla consegna degli attestati per il “Premio Comunicazione Pontina 2008” che l’apposita giuria avrà provveduto a nominare tra quanti, in provincia di Latina, si sono impegnati o si impegnano attualmente nel mondo della comunicazione soprattutto verso il sociale.

“Arambee” che in lingua Swahili significa “Lavorare insieme in una collaborazione fattiva, generosa e disinteressata.” L’intera manifestazione verrà trasmessa in diretta dall’emittente radiofonica Radio Omega Sound e dalle reti televisive di Lazio Tv che, riproporrà l’evento in differita anche sul bouquet 903 di Sky. Presentano Giancarlo Carapellotti e Daria Baietti.


12 giugno 2008

CANUSIA SONA - SABATO 14 GIUGNO AL GIARDINO CIRCOSCRIZIONALE DI LATINA SCALO

Abbandonati per strada da un gruppo di ragazzacci, i quali avevano promesso di riaccompagnarli a casa (uno teneva i capigli scuri e n'atro era pelato) i Canusìa vengono accolti e rifocillati (speriamo) dagli abitanti di Latina Scalo (già "Il Villaggio")

Sabato 14 giugno ore 21:30 Latina Scalo (LT) Canusìa sona nell'ambito della festa Sotto le Stelle 2008
Un mese di spettacoli, film e musica. Sito ufficiale >>   www.novaurbs.org


11 giugno 2008

Acta Teatro e Humus presentano ALLEGROAMARO

Voci e suoni in viaggio tra Italia e Portogallo

Sabato 14 Giugno 2008, ore 22,00 Sala Jazz a Bassiano, presso il Ristorante il Torrione

Con cena o ingresso alle 22,00 di 8€ (vino e dolcetti)

Domenica 29 Giugno 2008, ore 21,00 Sabaudia, P.zza S.Barbara ingresso libero

Voce: Lucia Viglianti

Flauto, tamburello e nacchere: Massimiliano Ottocento

Chitarra: Gianluca Masaracchio

Fisarmonica: Raffaele Esposito


4 giugno 2008

LIBRI DA SCOPRIRE

In piazza è arrivato il paradiso dei libri. Il villaggio di 1.500 mq esteso su piazza del Popolo per un totale di 4 giorni, aprirà i battenti con il taglio del nastro oggi pomeriggio alle 17. E’ in questo modo che ‘Libri da scoprire’ si presenta al pubblico di Latina: 50 stand tra case editrici locali e laziali, 34 presentazioni di libri con un mix tra autori del posto e big nazionali, 4 cerimonie di premiazione di concorsi di narrativa, 4 tavole rotonde, 2 mostre d’arte, un laboratorio di libera creatività per i più piccini. La manifestazione, giunta alla quinta edizione ma che pone una seria frattura tra questa allestita a Latina e le precedenti edizioni, è organizzata da AssoEditoriLatina e sostenuta da Fabio Bianchi, assessore alla cultura della Provincia. I numeri sciorinati sono quelli che mettono l’evento in competizione con altri analoghi sparsi nello Stivale, dove la provincia (intesa come fetta di territorio) scommette sulle proprie capacità organizzative e potenzialità creative, allestendo una manifestazione che si ricava interessi e ribalte che vanno oltre i confini locali. La filosofia di 'Libri da scoprire' è semplice, resta negli anni quella di voler essere una kermesse volta alla diffusione del libro, visto come mezzo di confronto e di apertura al dibattito per una crescita socioculturale necessaria allo sviluppo del territorio stesso. Ma veniamo al dettaglio della prima giornata:  

alle 11 premiazione del concorso di narrativa ‘C’era una volta’ (edito da Ego), dove verranno premiati i 250 bambini delle scuole elementari che si sono visti selezionare i propri racconti e raccolti in un’antologia; gli scolari delle elementari del capoluogo si sono cimentati nello scrivere un racconto avente come tema l’ambiente, i migliori sono stati raccolti all’interno di un’antologia che verrà presentata in un’atmosfera gioiosa creata da Gioca e Crea, che nei giorni successivi si occuperà dei ragazzi in uno spazio apposito, definito non a caso laboratorio creativo. 

alle 17 l’inaugurazione della rassegna col taglio ufficiale del nastro;

alle 17.30 il vernissage della mostra ‘Duilio Cambellotti xilografo’ con 30 inediti del maestro che amava la campagna pontina e romana; e della mostra delle tavole originali a china di Angelo Bianchi inerenti il mondo del libro;

alle 18 la presentazione del volume ‘Per le vie del Lazio’, testo turistico, di Maria Antonietta Lozzi Bonaventura;

alle 18.30 c’è la presentazione del testo scientifico ‘Oltre Babele’ del prof. Mario Ricca, che ha la cattedra di diritto interculturale e ecclesiastico all’univeristà Parma, e del libro ‘Regole sicure’ di Ugo Mattei, presentato dal notaio Antonio Fuccillo, che detiene la cattedra di Diritto ecclesiastico alla Federico II di Napoli;

alle ore 19 è la volta di Giuseppe Mallozzi, giornalista, esordiente, che ha pubblicato per la Sovera l’antologia ‘Scherzi del destino’, presentato dalla giornalista Teresa Faticoni;

alle 19.30 il testo ‘Ogm – una scelta difficile’, di Maria Assunta D’Alessio e Fernando Mogno: un testo sulel potenzialità agricole e sulle sue controindicazioni;

alle 20 ‘Tipi latini’ di Paolo Iannuccelli presentato da Maria Corsetti: una galleria di protagonisti della vita di Latina visti da una penna particolare come quelal del cronista Iannuccelli;

alle 20.30 il libro filosofico ‘Dalla Metaphisyca’ di Tomamso Campanella, condotto da Mauro Cascio;

alle 21 il testo sportivo ‘Angels’ di Pierluigi Felli presentato da Stefano Urgera, un’analisi del basket seguendo il tratto di narrativa di Felli;

alle 21.30 il gran finale col ‘Diario del seduttore’ di Cascio, gran successo letterario di quest’anno in ambito non solo locale, condotto da Gian Luca Campagna e Sara Fedeli; la presentazione dle testo è preceduta dalla visione di alcune puntate del televisivo ‘Diario del seduttore’, che ha incontrato il favore del pubblico.

Si ricorda che l’ingresso è libero.


3 giugno 2008

INAUGURAZIONE PROGETTO "IMPRONTE, L'UOMO AL PARCO NAZIONALE DEL CIRCEO"  

Giovedì 5 giugno ore 09.30

 Auditorium Centro Visitatori

Parco Nazionale del Circeo

Via Carlo Alberto – Sabaudia (LT)

Legambiente, in collaborazione con Bialetti Industrie, in occasione della presentazione del progetto”Impronte” nell’ambito della campagna SalvaItalia, invita la S.V. a partecipare alla giornata di festa nel Parco Nazionale del Circeo, nel corso della quale sarà inaugurata la nuova segnaletica didattica nel sentiero che va dal Centro Visitatori al lago di Paola.

Attraverso il progetto “Impronte”, SalvaItalia ha svolto attività di educazione ambientale e interculturale con i ragazzi di alcune scuole della provincia di Latina con l’intento di far scoprire a ragazzi e adulti l’enorme ricchezza che il loro territorio rappresenta e di far incontrare le diverse realtà socio-economiche del Parco per creare tra loro alleanze e collaborazioni finora inedite.

Il progetto è stato realizzato dalla Legambiente e dal circolo Larus Legambiente di Sabaudia, in collaborazione con Parco nazionale del Circeo, Corpo Forestale dello Stato, Comune di Sabaudia, Agenzia Regionale Parchi. L’iniziativa viene svolta nell’ambito del Programma Giorniverdi di turismo naturalistico nei parchi del Lazio.

Il programma della giornata sarà il seguente:

ore 10.30: Conferenza Stampa di presentazione del progetto

ore 12.00: Inaugurazione della nuova segnaletica didattica del sentiero

ore 13.00: Aperitivo

A seguire, festa del parco.

Marco Omizzolo

Presidente del circolo Larus Legambiente di Sabaudia


29 maggio 2008
CORI, TRA BALLI E SORRISI

Tra il 31 maggio ed il 2 giugno Cori ospita l’evento “TRA BALLI E SORRISI - Compendio sulle Tradizioni popolari del mondo”, appendice dell’edizione 2007 e preludio dell’edizione 2008 dell’importante kermesse del folklore mondiale Latium World Folkloric Festival. In attesa degli spettacoli e delle feste tra la fine luglio ed i primi di agosto, l’evento in programma in questo fine settimana presenta alcune iniziative culturali e di intrattenimento. Più di 20 scatti per rendere omaggio al Latium World Folkloric Festival per documentare costumi usanze di popoli provenienti da ogni continente, una sorta di compendio sulle tradizioni popolari mondiali attraverso abiti tipici e danze.

La mostra allestita presso Palazzo Riozzi (sec.XV), attraverso l’intervento del fotografo Franco Alessi, è una carrellata di istantanee realizzate nell’edizione 2007 del LATIUM FESTIVAL, durante le giornate laziali dedicate al folklore mondiale, che mettono in luce le diverse tipologie di abbigliamento tradizionale, gli oggetti e gli strumenti adottati, i gesti caratteristici dei balli dai luoghi più diversi della terra, dall’Isola di Pasqua (Cile) alla Spagna, dalla Korea al Tatarstan (Fed. Russa), passando per la Colombia, la Kamchatka (Fed. Russa), la Bulgaria, il Venezuela, la Martinica e gli Stati Uniti d’America.

Alcuni scatti in mostra il fotografo li dedica anche alla Compagnia Rinascimentale “TRES LUSORES” ed al Carosello Storico dei Rioni.

Ogni foto dell’artista Franco Alessi è un piccolo mondo, fatto di consuetudini rimaste inalterate nel tempo, che testimoniano un passato ricco ed importante, fondamentale per capire lo svolgersi del presente in cui spesso viene tralasciato il “prima”, l’origine e la tradizione, in questo frangente non visto con nostalgia ma considerato invece necessario per comprendere e capire l’evoluzione di stili e modi di vita.

L’inaugurazione della mostra (sabato, ore 19:00), alla presenza delle autorità, sarà animata dalla COMPAGNIA POPULARIA che presenterà un breve concerto di melodie e canti della tradizione popolare del centro-sud Italia con sonorità tipiche dei monti Lepini.

Quest’evento sarà quindi il preludio al 2008 LATIUM FESTIVAL - La cultura popolare per la valorizzazione dell’immagine del Lazio nel mondo - che si svolgerà quest’anno tra il 28 luglio ed il 6 agosto, con un palinsesto ricco di iniziative culturali, di spettacolo e di intrattenimento: il “Latium” World Folkloric Festival, il “Latium” World Food Handicraft & Enogastronomic Festival e il “Latium” Folk & Ethnic Music Fest.

Anche quest’anno la manifestazione sarà realizzata con l’importante intervento di giovani artisti e volontari di Cori e di altre città della regione, autentici mattatori di quest’importante kermesse del folklore mondiale che proprio lo scorso anno ha vissuto un’indiscutibile impennata di successo e di consensi rispetto alle manifestazioni folkloriche degli anni passati.

La kermesse 2008 ospiterà 11 gruppi folklorici da tutto il mondo, partecipanti al circuito CIOFF Italia 2008, un tripudio di colori che coinvolgerà diverse città dei monti Lepini e della regione, a partire da Roma fino ad arrivare a Cori dove vivrà le giornate più intense. 

I diversi eventi, organizzati dall’Associazione artistico/musicale “Tres Lusores”, dall’Associazione culturale “Festival della Collina”, dall’Associazione musicale “Fanfarra Antiqua” e dall’Associazione culturale “Latium”, si svolgeranno con il fondamentale patrocinio e contributo delle città aderenti e dei maggiori enti pubblici locali: REGIONE LAZIO, Provincia di Latina, Provincia di Roma, XIII Comunità Montana, con la collaborazione della Pro Loco Cori, oltre all’intervento di aziende ed Istituti di Credito del territorio nazionale.


6 maggio 2008
IL CAMMINO PER ROMA SULLE ORME DELLA VIA FRANCIGENA DEL SUD

Un gruppo di ventidue persone provenienti da varie regioni italiane e nazioni Europee è partito domenica 4 maggio da Formia per intraprendere il cammino verso Roma lungo la Via Francigena del Sud, un itinerario culturale europeo che si snoda lungo il basso Lazio, passando in territori della provincia di Latina e di Roma.

Moderni pellegrini, escursionisti appassionati uniti da un unico obiettivo raggiungere Roma e la Basilica di San Pietro in Vaticano per celebrare il 14 maggio la giornata dell’accoglienza assieme ad altri otto gruppi provenienti dal nord-est e il nord-ovest dell’Italia.

Il percorso suddiviso in dieci tappe, attraversa località molto interessanti dal punto di vista naturalistico e storico culturale si passa dalle splendide spiagge di Minturno, Formia e Terracina ai monti della catena degli Ausoni e dei Lepini. Si attraversano i parchi dei Monti Ausoni, di Campo Soriano e quello dei Castelli Romani con i relativi laghi vulcanici di Nemi e Albano, oasi naturali come Ninfa e il monumento naturale lacustre del Borgo di  Giulianello. Si calcano lunghi tratti di strade su basolato romano come l’Appia pretraiana che sale sopra Terracina e l’Appia Antica per l’ingresso a Roma. Ma si cammina  anche su vie medievali, come l’ Appia Pedemontana da Ninfa fino a Cori e su carrarecce di campagna che si trovano fra Priverno,  Sezze e  Bassiano. Le comunità locali del territorio lepino e pontino accoglieranno i gruppi con attività culturali, concerti musicali, visite ai monumenti, incontri con le scuole e  ci saranno giovani studenti che li accompagneranno per brevi tratti. L’itinerario storico di origine medievale parte da Canterbury, percorre la contea del Kent fino a Dover, attraversa la Manica, prosegue in Francia e passa la Svizzera per il cantone di Vaud  arrivando in Italia dalla Valle d’Aosta, il Piemonte, la Lombardia, la Liguria, l’Emilia Romagna, la Toscana, il Lazio,  la  Campania e la Puglia, e di lì proseguendo, via mare e via terra, sino a Gerusalemme. Oggi questi itinerari oltre ad avere un valore spirituale costituiscono un patrimonio culturale e paesaggistico di immenso valore, un chiaro esempio di turismo ecosostenibile e una testimonianza di impegno verso la costruzione dell’identità europea.

Ripercorrere percorsi utilizzati in epoca medievale come vie di comunicazione, dove persone di nazioni, idiomi e culture diverse si incontravano oggi si può grazie al Gruppo dei dodici, un’associazione di residenti nelle 12 città toccate da questo itinerario comprese tra Formia e Roma,  che ha riscoperto il percorso ed adattato il tracciato ai viaggiatori di oggi, chi vorrà infatti potrà unirsi nei vari tratti ai pellegrini e camminare con loro, dando più forza e visibilità al progetto.                                                             www.romaefrancigena.eu           www.parcolepini.it

Le Tappe del percorso e le date di partenza

Formia (via Itri)                                        4 maggio

Fondi                                                       5 maggio

Terracina                                                 6 maggio

Abbazia di Fossanova (via Priverno)         7 maggio

Sezze                                                       8 maggio

Bassiano                                                   9 maggio

Sermoneta                                               10 maggio

Cori (via Giulianello)                                 11 maggio

Velletri                                                     12 maggio

Castelgandolfo                                         13 maggio

Roma San Pietro                                      14 maggio


29 aprile 2008

430MILA EURO PER LE BIBLIOTECHE DELLA PROVINCIA 
Oltre 430.000 euro dalla Regione Lazio sono stati destinati a musei e biblioteche della provincia di Latina. 
La giunta ha approvato il programma 2008 per beni e servizi culturali, mettendo a disposizione 60.000 euro per il sistema bibliotecario del sud pontino, che comprende le strutture di Fondi, Formia, Gaeta, Itri, Lenola, Castelforte e Campodimele. Ammonta invece a 250.000 euro il contributo regionale per la biblioteca di Bassiano che sarà trasferita nel palazzo Pietrosanti. Altri 74.000 euro saranno poi destinati al sistema museale urbano di Priverno, nato nell'ambito di un programma di sviluppo culturale per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio archelogico e monumentale della città. Infine 48.000 euro serviranno a realizzare itinerari tematici collegati ai musei d'arte della provincia pontina che appartengono al sistema museale Musart. 


23 febbraio 2008
Mostra fotografica dell'ASSOCIAZIONE CULTURALE PONTINA 
Venezia – carnevale x 4 ” Quattro fotoamatori al carnevale di Venezia 
Claudio Mammucari - Angelo Movizzo - Eugenio Piccioli - Luigi Sarallo
Sabato 23 Febbraio 2008 - ore 18.00
Sala espositiva - Associazione Nazionale Combattenti e Reduci
Piazza San Marco , 4 – Latina 
24 - 25 - 28 - Febbraio / 1 - 2 Marzo 2008
Orario : 16.00 / 20.00 
Giovedì 28 Febbraio ore 18.00 - “ Poetando “ Libera lettura di componimenti poetici .
Sabato 1 marzo ore 17.00 - “ Fotografia e Poesia “ - Proiezione DVD e incontro con
Angelo D’Onofrio autore della raccolta di Poesie “ Accarezzando le corde del cuore “ .
Per ulteriori informazioni : Angelo Movizzo 338/7600027 .


11 febbraio 2008
LADY ASL; LA CASTA DELLA SANITA'. FATTI E MISFATTI

Lunedì 18 febbraio 2008 alle ore 11,00 presso la sede del Consiglio regionale del Lazio, 

Sala Mechelli - ROMA - via della Pisana, 1301 verrà presentato il libro 

“Lady Asl; La casta della Sanità. Fatti e misfatti”

di Alessio D’AMATO e Dario PETTI - Editori Riuniti

Segreteria: 06 65002048 / 06 65937174

Saluto di

Guido MILANA, Presidente del Consiglio regionale del Lazio

Ne discutono con gli autori

Luigi CANALI, Presidente Commissione Sanità

Mario DI CARLO, Consigliere regionale

Enrico FONTANA Consigliere regionale

Giuseppe SCARAMUZZA, Segretario regionale Cittadinanzattiva - TdM

Riccardo SONNINO, Medico Associazione Antea

Coordina Francesco DI FRISCHIA, giornalista Corriere della Sera

iwww.alessiodamato.it


31 gennaio 2008
CENTRO DI CULTURA POPOLARE DEL TUFELLO
  - Via Capraia 81 – 00139 Roma

Sabato 2 febbraio 2008 - Ore 21.00

La formazione lepina dei “Canusìa” si esibirà in  Stornelli alla matticella. Canti, danze e melodie tradizionali del Lazio. Con:

Mauro D’Addia: voce, percussioni e chitarra

Annamaria Giorgi: voce e danza

Michele Lombardi: fisarmonica e organetto

Al termine del concerto verranno offerti a tutti crostini, un primo piatto tradizionale della cucina laziale e del buon vino rosso della zona di Colonna.

  Per informazioni tel. 06/87184111 – 339/2934559 – 388/0427210

  scrivi >  ccptufello@yahoo.it    info > www.ccptufello.splinder.com 


23 gennaio 2008  

BUON COMPLEANNO PARCO NAZIONALE

In occasione dei suoi 74 anni, escursioni gratuite con due diversi itinerari: laghi e foresta .

Nato il 25 di gennaio di 74 anni fa per sottrarre ai lavori della bonifica integrale almeno un lembo dell’antica Selva di Terracina, il Parco Nazionale del Circeo festeggerà domenica 27 il proprio compleanno accompagnando residenti e visitatori tra il suggestivo Borgo di Villa Fogliano, la duna litoranea, il centro visitatori e le scogliere del Promontorio del Circeo conducendoli fino all’esplorazione della Grotta delle Capre. Organizzate dall’Ente Parco Nazionale del Circeo in collaborazione con l’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Fogliano, le due escursioni che accompagneranno per l’intera giornata quanti vorranno gratuitamente aderire all’iniziativa si muoveranno su due diversi itinerari: il primo, con partenza alle ore 09.30 dal Borgo di Villa Fogliano prevede la visita del sito, della duna litoranea ed i laghi e delle strutture ricettive del Centro Visitatori di Via Carlo Alberto (Sabaudia) dove è prevista la consumazione di un pranzo al sacco. E poi alla scoperta della foresta, fino al tramonto. il secondo, della durata di mezza giornata, con partenza alle ore 10.00 dal porto turistico di San Felice Circeo, include la visita della Grotta delle Capre, salendo attraverso la suggestiva scalinata che porta fino a Torre Fico e, attraverso la scogliera, fino all’antro preistorico. Infoline 0773511385


22 gennaio 2008  

ARTE&MUSICA

Venerdì 25 Gennaio alle ore 21,00 presso il Teatro Fellini in piazza Indipendenza a Pontinia, Latina, il chitarrista classico Stefano Petucco e il pianista Marco Russo si esibiranno in un recital di musica classica, contemporanea e latin jazz. I musicisti si alterneranno sul palco come solisti per poi concludere con alcuni brani eseguiti in duo. La scelta degli autori spazia dai classici ai moderni: Debussy, Albeniz, Granados, Gershwin, Corea, York, Jobim, Piazzolla.. sono alcuni dei nomi a cui si affiancano anche gli stessi interpreti della serata con alcune loro composizioni originali. Nel foyer del teatro è prevista anche una mostra pittorica di Olga De Luca, con inaugurazione alle ore 18:00. L'ingresso è gratuito. Per informazioni relative al concerto tel. 329 4198999.

STEFANO PETUCCO

Chitarrista classico, elettrico, nonché suonatore di strumenti etnici a corde, percussivi o a fiato, tra i quali il didjeridoo. Formatosi presso vari insegnanti, tra cui jazzisti professionisti, con un breve passaggio anche all'Università della Musica di Roma, acquisisce basi classiche per poi specializzarsi in latin jazz (bossa nova, samba, rumba, tango argentino), flamenco, musica contemporanea, rock. Si esibisce in formazioni latin jazz, rock blues e nell'ambito di progetti di musica sperimentale inedita in teatro, alternando il tutto all'attività d'insegnamento presso varie scuole di musica della capitale. Nel 2006 ha suonato a Villa Celimontana per una kermesse di poeti, accompagnandoli con la chitarra e il didjeridoo; nella primavera dello stesso anno ha accompagnato il poeta Tomaso Binga nella trasmissione televisiva Maurizio Costanzo Show. Si è esibito inoltre nei teatri Vascello e Rialto Sant'Anbrogio in progetti teatrali.

MARCO RUSSO

Pianista, tastierista, compositore. Diplomato al conservatorio S.Cecilia di Roma, si accosta già durante gli studi accademici anche all'uso di sintetizzatori e computer, influenzato da generi musicali come il jazz, la musica contemporanea, il pop, il rock e l'elettronica. Musicista con all'attivo concerti come solista, accompagnatore o in formazioni di vario genere, è autore di musiche per spettacoli teatrali e di colonne sonore per cortometraggi, lungometraggi, documentari: sono sue le musiche di "Olim Palus", primo serial web italiano - www.olimpalus.it - e di "Mattotti", documentario di Renato Chiocca sul celebre pittore Lorenzo Mattotti. Nel 2007 vince il primo premio ex aequo al Mario Nascimbene Award, concorso internazionale di musiche per film, con il regista Marco Bellocchio presidente di giuria.

anno 2008