notizie dal territorio

provincia di Latina

 

anno 2007

 

>>>

22 dicembre 2007  

QUEST'ANNO A NATALE

 

I Parchi Letterari® Omero, Fondazione Ippolito Nievo, nel porgere gli auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo, “Quest’anno a Natale…” invitano a scoprire il fascino, la storia e i segreti del nostro territorio ed in particolare del Parco Nazionale del Circeo attraverso una serie di incontri e attività rivolti a grandi e piccoli.

Le iniziative sono caratterizzate, come sempre, dalla ricerca costante e appassionata di modalità stimolanti e coinvolgenti che raccontino i luoghi ai visitatori.

La letteratura diviene il codice di interpretazione del territorio visto come un insieme, con tutte le sue risorse ambientali, storiche, artistiche e di tradizioni di civiltà antiche e contemporanee

Il Cantastorie, una speciale guida de I Parchi Letterari® Omero,  accoglie e conduce gli ospiti alla scoperta del territorio .

Dall’uomo delle caverne a Circe, dalle paludi alle bonifiche, dai volsci ai papi, dalle vestige imperiali alle villette, dagli antichi borghi alla lineare Sabaudia incastonata negli splendidi ambienti naturali splendido  Parco Nazionale del Circeo.

 

Si comincia Sabato 29 dicembre ore 10,00 con

Un Cantastorie per un Sentiero,

una particolare Pagina Incantata  nei sentieri del Parco Nazionale del Circeo.

Dalla foresta planiziaria alle zone umide sino alla duna mediterranea , attraversando le pagine di Goethe, Civinini, Alvaro, e Sibilla Aleramo

Per partecipare alla visita è necessaria la  prenotazione.

 

Nel pomeriggio dello stesso giorno, appuntamento a Villa Fogliano  alle 15, 30 con 

Le Malerbe?                                                               

Di penter si` mi punse ivi l’ortica
che di tutte altre cose qual mi torse
piu` nel suo amor, piu` mi si fe' nemica…

Dante

Dopo un’eplorazione guidata alla ricerca delle erbe spontanee, l’incontro prosegue nella sede de I Parchi Letterari® Omero, con racconti e immagini  per conoscere le innumerevoli e insospettate qualità delle cosiddette troppo spesso a torto malerbe. A cominciare dall’Ortica, preziosa compagna verde tanto a buon mercato quanto gustosa anche in …cucina!

 

Ancora sabato 5 gennaio 2008 alle ore 15,30 con

Fogliano, un lungo viaggio nel tempo

 

La lunga vicenda di uno dei più belli e emblematici luoghi dell’Agro Pontino del rapporto tra uomo e natura. Racconti, letteratura, immagini e sentieri naturali a Villa Fogliano.

 

E per concludere Domenica 6 gennaio 2008 ore 15,00 

Racconti intorno alla stufa,

Letture animate per bambini a Villa Fogliano

I Parchi Letterari® Omero da anni sperimentano e ricercano modi e strumenti per favorire nei bambini l’amore per i libri e la lettura, attraverso narrazioni teatrali, laboratori di animazione alla lettura e burattini.  Quindi vogliamo offrire  ai bambini, nel giorno della Befana un’ occasione divertente  da vivere  intorno al calore della stufa a legna , per ascoltare….interpretare e  farsi coinvolgere dalla magia delle parole.


13 dicembre 2007  

MUSICA FOLK A NATALE

Folk Club Latina, Marco Delfino comunica gli appuntamenti natalizi:

75° Natale di Latina  18 dicembre 2007

Teatro “G. D’Annunzio”  Ore 20,30 ingresso libero

“Olim Palus”

Performance  multimediale a cura della Scuola Media Statale "P.M.Corradini"

Classi quinte del III e VII Circolo Didattico 

Associazioni “Domus Mea” “Folk Club Latina”

Concerto del Gruppo di musica popolare “Mantice”

La chiara stella

Concerti di musiche popolari del Natale e degustazioni di prodotti tipici

Con i gruppi del territorio dei Monti Lepini

e i solisti dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium parco della musica di Roma

Mercoledì 26 Dicembre – Roccamassima (LT)  -  Chiesa S. Michele Arcangelo ore 18:

-         Meritmirì

-         Mimmo Epifani e Giuseppino Grassi

Mercoledì 26 Dicembre – Montellanico (Roma) - Chiesa di S. Pietro Apostolo ore 18:

-         Mantice

-         Gianni Aversano Trio

Giovedì 27 Dicembre -  Roccagorga (LT) – Chiesa di S.S. Leonardo ed Erasmo ore 18

-         Compagnia Popularia

-         Mimmo Epifani e Giuseppino Grassi

Venerdì 28 Dicembre -  Prossedi (LT) – Chiesa d S. Nicola ore 18:

-         Meritmirì

-         Giuliana De Donno

Sabato 29 Dicembre -  Gorga (Roma) – Chiesa di S. Michele Arcangelo ore 18

-         Cantarija

-         Terramatta Trio

Domenica 30 Dicembre - Bassiano (LT) Chiesa di S. Nicola di Bari ore 18

-         Duodorante

-         Raffaello Simeoni

Giovedì 3, Venerdì 4, Sabato 5 Gennaio 2008 – Roma Auditorium Parco della Musica Sala Sinopoli ore 21

Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium

Ambrogio Sparagna con Lucio Dalla, Peppe Servillo, Fausto Mesolella, Mimmo Ciaramella, Alessia Tondo, Simone Cristicchi


12 dicembre 2007  

THE BEATLES DAYS

Conferenza stampa   

Sabato 15 dicembre alle ore 11,00 al Teatro della Cultura di Latina (Sala Pinacoteca) si terrà la conferenza stampa di presentazione del “The Beatles’ Days” che si terrà il 28 ed il 29 dicembre prossimi al Teatro “A. Cafaro”.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Musicale Caetani, dalla It.Co. Italian Communication in collaborazione con “Official Beatles Fun Club – Pepperland”, patrocinata dal Comune di Latina, Assessorati allo Sport, Turismo, Cultura. Nel corso della conferenza stampa verrà presentato il programma della manifestazione (che ricordiamo è a titolo totalmente gratuito) e gli artisti che hanno confermato la loro partecipazione.

Per ulteriori informazioni Maestro Elio Tatti  348 9261930


28 novembre 2007  

DA IMMIGRATI A CITTADINI

Comunicato stampa del Comune di Cori (Latina)

Venerdì, 30 novembre 2007 alle ore 17.00 si terrà a Cori, presso la Sala Convegni Ponte della Catena l’incontro “Diventare persone, da immigrati a cittadini” (Scuola – Servizi Sociali – Lavoro), parteciperà Franco Pittau, referente del Comitato scientifico del Centro Studi e Ricerche Idos, che presenterà dati e riflessioni sul recentissimo Dossier Statistico 2007 - Immigrazione, di Caritas/Migrantes. L’iniziativa a cura dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Cori si tiene con la ripresa dell’attività formativa sui temi dell’integrazione culturale rivolta sia agli alunni che agli insegnanti delle scuole dell’obbligo di Cori dal Forum Intercultura della Caritas. E’ importante sottolineare che fruitori dell’attività formativa, sia negli anni passati che oggi, sono gli stessi operatori dei servizi sociali del Comune di Cori che si mettono in gioco con le loro competenze in un approccio di miglioramento continuo.  Scuole, operatori sociali, volontariato si confronteranno sulla situazione locale, sui risultati di integrazione raggiunti e sulla meta di una cittadinanza compiuta per gli immigrati. Il Convegno vuole così essere punto di arrivo e di partenza per le politiche pubbliche locali sull’immigrazione; mentre si conclude l’Anno Europeo delle Pari Opportunità per tutti e si avvia per il 2008, l’Anno Europeo del Dialogo Interculturale, l’amministrazione comunale, con la presenza del Sindaco, Tommaso Conti, fa il punto di quanto finora si è fatto per tutelare l’integrità delle persone immigrate, in ambiti quali scuola, servizi sociali, lavoro; infatti, il titolo dell’incontro è mutuato da un saggio di Martha Nussbaum, dove ci si interroga sull’universalità dei diritti umani, e si elabora una lista di principi fondamentali basato sulle capacità umane, vale a dire su "ciò che le persone sono realmente in grado di fare e di essere, avendo come modello l'idea intuitiva di una vita che sia degna della dignità di un essere umano":  riconoscere ogni persona come portatrice di valore in sé è la sfida che la politica deve accettare e il diritto alla partecipazione politica degli immigrati assume centralità per una vera integrazione. E, allora, costruire sul territorio reti sociali per l’integrazione e il dialogo tra le culture, attivare a livello comunale un tavolo permanente sull’immigrazione, dare rappresentanza politica e cittadinanza alle istanze degli immigrati sono gli obiettivi della futura agenda delle politiche sull’immigrazione. Per questo il Convegno sarà preceduto da un incontro informale alle ore 15.30 presso l’Oratorio della Parrocchia di S. Maria della Pietà tra Caritas, volontari e servizi sociali, per permettere uno scambio, tra chi opera sul campo, di esperienze e criticità.


21 novembre 2007  

LA MEMORIA DEI LEPINI "MADRETERRA"

da WWW.ILNOTIZIANGOLO.IT

Il progetto di marketing culturale ‘MadreTerra’ partirà venerdì 23 a Roccasecca dei Volsci. Scrittori di fama nazionale nel connubio cultura/territorio per esaltare la storia e le tradizioni dei Lepini. 

Si comincia il 23 novembre con Marcello Polastri. 

Venerdì 23 parte il progetto di marketing territoriale ‘MadreTerra, la memoria dei Lepini’ che vede coinvolti come attori protagonisti l’Assessorato alla cultura della Provincia, la Compagnia dei Lepini e la Regione Lazio. Sarà lo scrittore e giornalista Marcello Polastri a dare lo start a questo evento che rappresenta uno straordinario veicolo di promozione del territorio: il giornalista sardo ha optato per Roccasecca dei Volsci, dove, accompagnato da tutor locali, girerà in lungo e largo quella fetta di territorio, immergendosi nelle atmosfere e nel clima di tradizioni e di folklore, per poi comporre un racconto. Ambientato proprio in quelle terre. Infatti, lo scopo dell’inziativa è proprio quello di riscoprire le tradizioni e valorizzare il territorio attraverso il racconto e il narrato seguendo i dettami dell’evento “MadreTerra, la memoria dei Lepini”. Quattro saranno gli scrittori di fama nazionale in quattro paesi del dorsante collinare del territorio pontino per un evento tutto da seguire dal 23 novembre al 16 dicembre: Roccasecca dei Volsci, poi Cori dal 30 novembre al 2 dicembre, dove arriverà Giorgio Conte, Sonnino dal 7 al 9 dicembre dove giungerà Eraldo Affinati, e Maenza dal 14 al 16 dicembre dove terminerà il progetto Alessandra Appiano. Quattro scrittori, che formano una squadra composita e simbolica, differenti tra loro per estrazione e formazione, affronteranno un percorso suggestivo e incontaminato tra vallate, pendii e pianure: accompagnati da tutor e storici locali (sotto l’ègida del professor Rino Caputo, preside della facoltà di Lettere di Tor Vergata e del direttore della Compagnia Fabrizio Di Sauro) si inoltreranno per i sentieri montani, per gli angusti vicoli, per le sterrate che profumano di storia e di odori di un autunno che riconduce alla vita che ha scandito le città della Compagnia dei Lepini nel corso dei secoli. Successivamente, scriveranno un racconto qui ambientato che sarà collocato su un’antologia che vedrà la luce nel 2008. Polastri è un giovane giornalista 30enne della carta stampata e della tv, comunicatore e giornalista (è responsabile dell’Ufficio stampa del comune di Cagliari) e appassionato speleologo, collabora con le tv sarde confezionando programmi sul folklore, le tradizioni e i misteri dell’isola, scrive inoltre anche col quotidiano La Nuova Sardegna, collabora attivamente dal 1993 con la rivista Sardegna Magazine. Con l’emittente televisiva Videolina dal 1997 ha avviato un programma che ripercorre le tappe della storia e delle tradizioni della Sardegna, toccando nel suo peregrinare i diversi centri abitati dell’isola. Ha scritto ‘Cagliari città di sotto’, un fantastico excursus sotterraneo sul capolugo sardo, date le grotte, i cunicoli, le tombe, i passaggio segreti, che risalgono ai tempi dei Fenici. Appassionato speleologo, Polastri unisce capacità di narratore e piglio d’avventura nei suoi scritti. Ha esordito con una serie di scritti che derivano dalla sua passione, come ‘Esplorazioni sotto il colle di Tuvixeddu’ (1994), poi ‘Tuvixeddu vive’ (1997). Grande successo ha ottenuto ‘Nero profondo’ , un macabro viaggio lungo le rotte sataniche dell’isola. L’ultima fatica “Sulle tombe dei Giganti”, percorso a modo di reportage sulle misteriose tombe dei giganti, dove sono state ritrovate ossa enormi umane presso i nuraghi e che apre a inquietanti interrogativi sugli antenati degli isolani.


11 novembre 2007  

A Cori la manifestazione di Legambiente Salvalarte 2007 a Cori


30 ottobre 2007  

NEL 2009 A LATINA IL RADUNO NAZIONALE DEGLI ALPINI

da "Il Messaggero" di lunedì 29 ottobre 2007

Gli alpini scelgono Latina che ospiterà così il raduno nazionale in programma per il 2009. La decisione che è stata assunta dal Consiglio direttivo nazionale dell’associazione nel corso della riunione che si è tenuta sabato a Milano.
«Si tratta di un evento straordinario per Latina - dice il sindaco Vincenzo Zaccheo - un obiettivo rincorso da anni e che finalmente abbiamo centrato. Avevamo sfiorato la vittoria della nostra candidatura lo scorso anno, non ce l’avevamo fatta per un solo punto. Stavolta, dopo svariati incontri, abbiamo messo meglio a punto la complessa ed imponente macchina organizzativa e Latina è stata scelta per il raduno nazionale 2009 (quello di quest’anno si è svolto a Cuneo, il raduno 2008 si svolgerà a Bassano del Grappa)». Un evento che muove migliaia di persone, si stima che a Cuneo siano intervenuti in 500.000, e ambito da molte città che si erano infatti candidate ad ospitarlo. Il capoluogo pontino è stato scelto dopo diversi sopralluoghi e grazie al “book-dossier” attraverso il quale è stata formalizzata la candidatura, che è stato definito il migliore d’Italia. Le date della manifestazione saranno definite nei prossimi giorni.
«Latina è stata premiata per la sua storia, la sua tradizione, la particolare conformazione geografica, il grande impegno messo in campo anche dall’amministrazione comunale» commenta Nicola Corradetti, presidente provinciale Ana. Soddisfatto Zaccheo che aggiunge: «Il raduno degli Alpini, famoso nel mondo per imponenza, rappresenta per noi un premio, il riconoscimento del significato-simbolico di Latina in quanto a valori, un evento certamente in grado di proiettare la nostra città in ambito internazionale e a promuoverne ulteriormente l’immagine nel mondo».


19 ottobre 2007  

ETNOS - RASSEGNA DI MUSICA ETNICA

da venerdì 19 a domenica 21 ottobre

Tutte le manifestazioni sono gratuite

 Direzione Artistica: Marco Delfino

Folk Club Latina – Ecomuseo dell’Agro Pontino – Associazione O.N.D.A Organizzazione Nuova Difesa Ambientale  – Associazione Tuscolana di Astronomia

Con il patrocinio di

Regione Lazio – Amministrazione provinciale di Latina – Comune di Latina – Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino – Parco Nazionale del Circeo – Azienda di promozione turistica di Latina

Presentano nella settimana della cultura promossa dall’Amministrazione Provinciale di Latina

Etnos

Rassegna di musica etnica

Latina – Parco Nazionale del Circeo – Villa Fogliano –

PROGRAMMA

 

Venerdì 19 Ottobre

10:30 Apertura rassegna presso sala conferenze

17:30 Conferenza sul tema “ La Musica Popolare

“Serata Astronomica” a cura dell’ A.T.A.

 

Sabato 20 Ottobre

10:30 La poesia e la gastronomia nell’orto botanico

con R. PERTICAROLI e A. VITALI VERONESI

11:30 “Matineè Astronomico” a cura dell’ A.T.A.

15:00 La venuta dei Veneti nella bonifica pontina:

“ Son veniesto in Piscinara”

16:00 Presentazione del libro:  Il ciliegio sulla sabbia di Fausto MASTROSTEFANO

17:00 Azione scenica tra Stelle, Suoni e Sapori: “  Le sfumature di Villaggio Fogliano”

 

Domenica 21 Ottobre

10:30 Spettacolo di burattini con teatro Mastammuccio

11:30 “Matineè Astronomico” a cura dell’ A.T.A.

16:00 Convegno – “L’energia solare”: I vantaggi per i consumatori

17:00 “Azione scenica tra Stelle, Suoni e Sapori: “Voci e suoni al tramonto nell’orto botanico”

18:30 Concerto di musica popolare dei Monti Lepini con

“IL MANTICE

Per informazioni e iscrizioni ai corsi di tamburi a cornice e danza (pizzica pizzica) telefonare a:

0773/484955 – 339/2327810


20 settembre 2007  

SEZZE IN ONDA SU RADIO INBLU

Lunedì 24 settembre alle ore 11,06 su www.radioinblu.it

Ciao Ignazio!
Ti scrivo per segnalarti una trasmissione radiofonica su Radio InBlu (l'emittente della Conferenza episcopale) dedicata a Sezze lunedì prossimo. In pratica, si tratta della radio in cui ho fatto uno stage giornalistico quest'estate. Ora, loro iniziano lunedì una nuova trasmissione, "Giro d'Italia", e dedicano il primo appuntamento proprio a Sezze. Interverranno telefonicamente il sindaco, qualcuno della Compagnia dei Lepini per l'aspetto artistico, uno dei proprietari di Santuccio per la gastronomia e ci sarò anch'io. Ah, probabilmente verrà proposto uno scioglilingua in dialetto e si darà vita a un gioco durante la settimana per indovinarne il significato tramite sms o mail.
Ho pensato di scrivere a te per pubblicizzare la cosa tramite il tuo sito o anche in qualche altro modo, non so... 

Tra l'altro mi sembra anche una buona occasione per il paese, anche se purtroppo a Sezze InBlu (che come la tv Sat2000 è collegata a una serie di emittenti locali) si può ascoltare solo via web. Appunto per questo, però, ho pensato a te e al tuo portale per diffondere la notizia.
Allora, il sito della radio è www.radioinblu.it e la trasmissione andrà in onda lunedì 24 settembre dalle 11.06 per circa un'ora. La conduttrice è Daniela Lami.
A presto!
Ada Serra


18 settembre 2007  

SPORTELLO INFORMAIMMIGRATI A CORI E GIULIANELLO

Comunicato stampa del Comune di Cori (Latina)

Via della Libertà, 26 Tel. 06966171

SETTORE: Servizi Sociali   Tel.  06 – 9678009   Fax  06 – 96611068

Sito internet: www.comune.cori.lt.it   e-mail: servizisociali@comune.cori.lt.it

L’amministrazione comunale di Cori ha nuovamente avviato la progettualità  per l’integrazione della popolazione immigrata, in particolare, Martedì 18 Settembre riaprirà lo sportello “INFORMAIMMIGRATI” e seguirà il seguente orario: a Cori, tutti i martedì dalle 14:30 alle 17:30 presso la sede dei Servizi Sociali del Comune di Cori in via della Libertà (ex Maestre Pie Venerini); a Giulianello, l’ ultimo sabato di ogni mese dalle 14:30 alle 18:30 presso la sede della Delegazione  Comunale in via della Stazione. Lo Sportello Informaimmigrati fornisce informazioni essenziali per l’esercizio dei diritti di cittadinanza; offre consulenza per i permessi di soggiorno, per le carte di soggiorno dei cittadini comunitari ed extracomunitari, per i contratti di lavoro, nonché consulenza legislativa, ma anche assistenza per gli inserimenti scolastici e orientamento per l’assistenza sanitaria. L’Assessorato alle Politiche Sociali ha inoltre iniziato un attività di consultazione di Caritas, parrocchie, scuole, centri anziani e quanti altri operino sulle problematiche degli immigrati, al fine di concertare insieme le politiche di integrazione. E’ inoltre nella programmazione la possibilità di  avviare nei prossimi mesi un corso base per l’Assistenza Familiare rivolto sia alle badanti che ai familiari delle persone non autosufficienti, corsi di Alfabetizzazione in lingua Italiana, si prevede inoltre di assicurare la presenza di mediatori interculturali sul territorio.  Infine proseguirà la proficua  collaborazione sull’interculturalità tra Caritas Migrantes e insegnanti e alunni delle scuole elementari e medie di Cori.


6 settembre 2007

V-Day anche a Latina, 8 settembre in piazza del Popolo

In adesione all'iniziativa del V-Day, di Beppe Grillo,

sabato 8 settembre 2007 a Latina, in Piazza del Popolo dalle ore 16.30 alle ore 20.30, saranno raccolte le firme per la legge di iniziativa popolare che prevede i seguenti punti:

  1. NO AI PARLAMENTARI CONDANNATI: nessun cittadino italiano può candidarsi in parlamento se condannato in via definitiva e in primo e secondo grado in attesa di giudizio finale;

  2. DUE LEGISLATURE: nessun cittadino può essere eletto in parlamento per più di due legislature. la regola è valida retroattivamente;

  3. ELEZIONE DIRETTA: i candidati in parlamento devo essere votati dai cittadini con la preferenza diretta.

Il comitato organizzatore sarà presente in Piazza del Popolo con i propri banchetti per accogliere i cittadini interessati, illustrargli il testo della proposta di legge e far firmare i relativi moduli.

Mandiamo un messaggio chiaro all’attuale classe politica, facciamo sentire forte il nostro malcontento!

 

      il comitato V-Day Latina


7 luglio 2007

"SABBIE" personale di Maria Drigo. inaugurazione mostra 10 luglio ore 19,00  e apertura mostra dal 10 al 26 luglio presso il CAFFE' DEGLI ARTISTI Via A. Diaz 22 Latina

 


29 giugno 2007

"PALUDA FESTIVAL" sabato 30 giugno e domenica 1 luglio a B.go S.Maria - LT

                        

 

                                           PALUDE FESTIVAL

Festival di Musiche Indipendenti.

Area campeggio attrezzata gratuita, punti ristoro, parco giochi per bambini, area sportiva

area parcheggio custodito, area proiezioni e cinema.    INGRESSO GRATUITO
Il Palude Festival nasce come una festa, una presentazione di servizi e produzioni per dare il via ad un coordinamento tra i gruppi indipendenti più attivi. Dall’incontro di diversi operatori culturali, liberi professionisti e giovani imprese, uniti dalla passione per musica, comunicazione, arte e cultura in genere, nasce l’idea di ricostruire in provincia di Latina un tessuto di rapporti che recuperi momenti di aggregazione non fini a se stessi.
Non si tratta pertanto solo di un momento squisitamente ludico ricreativo, ma si propone piuttosto l’istituzione di un meccanismo di partecipazione, dove obiettivi diversi, nel rispetto delle diverse “nature” degli organismi di produzione, possano trovare il loro spazio, attraverso la creatività e la passione pionieristica di personaggi dinamici ed attivi sul territorio locale. Ecco che il giovane che consuma cultura, che cerca momenti di partecipazione ed eventi di espressione ed aggregazione, il libero professionista o l’impresa che promuove la sua attività e la sua professionalità, l’ente pubblico e/o privato che presenta servizi e realtà di produzione, possono ritrovarsi impegnati in un evento dove poter dividere obiettivi comuni. Crediamo che solo attraverso la partecipazione in prima persona e l’istituzione di collettivi eterogenei, si possano trasformare le nostre città in tante piccole fattorie delle idee, sane e vivibili, dando impulso e rilancio all’economia locale attraverso operazioni di valorizzazione dei prodotti, servizi ed attività e migliorando la qualità della vita in una logica di eco sostenibilità. Il Festival della Palude sarà il banco di prova di questo organismo  che farà si incontrerà nella 3 giorni della palude e che si prefigge di promuovere la scena musicale indipendente, dando opportunità di partecipazione e visibilità anche alle nuove realtà emergenti, mettendole in una rete che rilanci tutto il circuito. Una sorta di vertice della nuova scena musicale più attiva, con ospiti di rilievo del panorama nazionale. Quanto si sta costruendo nasce dall’investimento in prima persona dei membri del “Collettivo della Palude” (CdP), senza contributo pubblico alcuno. Non crediamo alla cultura sempre e solo assistita. Sappiamo bene che la capacità di investimento è un elemento di garanzia e fattibilità e crediamo che la forza della gente, “della nostra gente”, sia un imperativo imprescindibile. Chi ha voglia di fare e dare il proprio contributo, serio e professionale, nonostante la nostra scanzonata estate, trova il posto giusto e la gente giusta nella nostra organizzazione.
All’interno del Parco attrezzato a B.go S.Maria - LT, nelle vicinanze della ss 148 Pontina, per 3 giorni sarà allestita una cittadella della creatività all’insegna della musica. Il palco ospiterà tutta la realtà musicale e video arte dell’area laziale con alcuni importanti artisti ospiti, di indubbio valore per la cultura del nostro paese, come Gianni Maroccolo (musicista fondatore e produttore per LITFIBA, C.S.I./PGR, Marlene Kuntz, poi produzioni con F.Battiato, C.Consoli, Jovanotti ecc.), MARLENE KUNTZ, Giorgio Canali e Rossofuoco ed altri in via di definizione.
Nella tre giorni si stanno programmando le partecipazioni di circa 40 gruppi musicali, con un utenza diretta di centinaia di persone. La manifestazione sarà registrata sia audio che video per la produzione, tramite l’etichetta Consorzio ZdB, di un DVD dal vivo della manifestazione. Si invitano tutte le formazioni musicali a stabilire rapporti e contatti a fini produttivi, anche se per ovvi motivi di spazio non tutti saranno presenti nel casting.


15 maggio 2007

"SACCO & VANZETTI, LORO MALGRADO"

Oggetto:           Spettacolo teatrale presentato da www.atcl.it   www.artierumori.it

sabato 19 maggio - ore 21  teatro a. cafaro - palazzo della cultura - LATINA

Quella di Sacco e Vanzetti è una delle vicende simbolo più intricate del novecento.
Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, un pugliese ed un piemontese emigrati in America, due emigrati qualsiasi. Forse più coscienti e animosi di altri, a causa dell`attività politica di fede anarchica, ma sostanzialmente due uomini “normali”, Nicola e Bartolomeo. Il 5 maggio 1920 vengono arrestati per due reati commessi il 15 e il 24 aprile, nonostante non ci siano prove a loro carico. Arresto che li porterà, sei anni dopo, all`esecuzione sulla sedia elettrica, dopo un movimento d`opinione internazionale che non serve però ad evitare la condanna.
Così diventano Nick e Bart: due eroi. Loro malgrado. Perché né l’uno né l’altro hanno mai pensato di diventare qualcuno. Eppure, da quasi ottant’anni i loro nomi risuonano nelle piazze, nei libri, nella musica, nei film.
Lo spettacolo non vuole ripercorrere pedissequamente la storia del processo e dei sei lunghi anni che trascorsero in attesa della pena capitale. Vuole piuttosto esplorare la condizione umana di due piccoli uomini che si trovarono catapultati dentro un mondo tanto più grande di loro. Sacco e Vanzetti possono farci piangere e possono farci ridere, come tutti i grandi personaggi. Collocati proprio in bilico tra farsa e tragedia, percorreranno, nello spazio del teatro, un viaggio da equilibristi dentro la propria stessa – involontaria - storia.

Info: 3933364694 - biglietto € 5


6 maggio 2007

I PARCHI LETTERARI OMERO, FONDAZIONE I. NIEVO

Oggetto:            Comunicato stampa

I Parchi Letterari® Omero,  Fondazione Ippolito Nievo,  comunicano che dall’11 al 13 maggio 2007, a  Villa  Fogliano si terrà la V° edizione dell’evento “A Fogliano ritornano le rose”

Incontri, eventi e attività, dalla letteratura alle arti,dalla scienza alla poesia dei giardini e mostra mercato  di piante e fiori e del vivere verde

Da diversi anni I Parchi Letterar Omero, avente la sede a Villa Fogliano attraverso uno specifico accordo con il  Parco Nazionale del Circeo, svolgono intense attività  nel territorio pontino, e soprattutto a Villa Fogliano, dove sono stati accolti migliaia di visitatori e turisti, e qui è nata la manifestazione,“ A Fogliano ritornano le rose”,  allo scopo di favorire l’amore per  la natura e i giardini e la cultura del verde   attraverso la letteratura, l’arte, la scienza e  la poesia.

Da sempre i giardini sono stati associati alla pace, alla tranquillità e alla contemplazione Essi ci fanno ritrovare un armonia perduta…

Intorno al Giardino “frammento dell’universo”, ruotano momenti dedicati alla scienza dei giardini, alla botanica, l’arte, la poesia.

Ci saranno mostre d’arte, incontri con autori, laboratori dal vivo di giardinaggio, floriterapia, artigianato naturale e  momenti di spettacolo e di musica e degustazioni con ricette a base di piante e fiori.

Ampio spazio sarà dedicato anche  ai più piccoli con attività ludico didattiche ed eventi spettacolari e culturali.

Per realizzare la manifestazione si prevedono una serie di iniziative e attività in stretto e consolidato legame con il territorio, volte a alla promozione culturale del patrimonio paesistico, storico-ambientale.

Inoltre quest’anno l’evento si arricchirà ulteriormente grazie alla Mostra Mercato  che si svolgerà nel borgo dell’Azienda Natura Viva, di Fogliano, socia della Coop. Agrilatina di Prodotti Biodinamici.

L’Azienda è facilmente raggiungibile con una breve passeggiata dal Lago di Fogliano, con un percorso illustrato sulla storia e la natura del luogo, in uno scenario  molto gradevole e suggestivo.

L’esposizione dedicata alla valorizzazione del giardinaggio e del florivivaismo di qualità, e dell’alimentazione e artigianato  naturale, vuole accrescere e promuovere l’amore per il verde e la natura.

La manifestazione si avvale del Patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Latina, della Camera di Commercio di Latina, nonché della partecipazione  del Corpo Forestale dello Stato, del Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, dell’Istituto Agrario San Benedetto di Latina e dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Scienze Forestali.

Saranno presenti esponenti del mondo letterario, culturale e ambientale nonché amministratori nazionali e locali come  il prof. Gianlupo Osti dendrologo e botanico di fama internzionale, il dott Stefano Marzullo curatore del Roseto dell'Orto Botanico di Roma il dott Lauro Marchetti Direttore dei Giardini e delle Rovine di Ninfa, rappresentati delle amministrazioni locali e nazionali tra cui l’On. Grazia Francescato, il Capo del Corpo Forestale Cesare Patrone.

Cosicché si possa divulgare l’identità del territorio e le ricchezze che esso racchiude, promuovere la cultura del verde e l’amore per la natura e nello stesso tempo le eccellenze produttive pontine del settore florovivaistico, dei prodotti della terra e dell’artigianato.

  In allegato il programma dettagliato  della manifestazione e breve presentazione de I Parchi Letterari®.

   I Parchi Letterari® Omero

  Ass. RAVENALA -  Il Presidente


4 maggio 2007

VIAGGIO NEGLI ANNI DI PIOMBO

Per il 4 maggio alle ore 17,30 a Latina ,c/o la sala conferenze del Palacultura, l’Associazione Culturale “Adolfo Mena” ha organizzato un incontro con lo scrittore Giovanni Fasanella autore con la Senatrice Sabina Rossa del libro “Guido Rossa mio padre”. Il libro nasce dalle indagini che la figlia del sindacalista, militante del P.C.I. 

assassinato dalle Brigate Rosse il 24 gennaio del 1979, ha svolto  a più di venti anni di distanza da quel tragico giorno. Si ha così una nuova chiave di lettura non solo dell’omicidio Rossa ma anche degli anni del terrorismo e delle Brigate Rosse.Fasanella d’altronde ha abituato il suo pubblico a libri d’inchiesta e di denuncia come: 

I silenzi degli innocenti (sulla strage di Piazza Fontana); Che cosa sono le Br (scritto con il fondatore delle Brigate Rosse Franceschini); Segreto di Stato ed altri ancora. L’intento dell’Associazione “Adolfo Mena” è quello di cercare di ricostruire, in diversi incontri, quello che è successo in Italia negli anni ’70, un pezzo di storia che così come è stato scritto appare lontano dalla verità; ci sono ormai le prove che le Br dall’arresto di Curcio e Franceschini entrino in stretto contatto con i servizi segreti, non solo italiani, e che da questi e dalle forze reazionarie di questo paese vengano manipolate. 

Solo facendo luce su quegli anni sapremo veramente da dove viene questo Paese e quale è il percorso che sta seguendo. Da segnalare che il dibattito sarà preceduto dalla proiezione del film documentario “Sirena Operaia” del regista Gianfranco Pannone, un’opera che ha ricevuto gli onori della critica ma che non è mai passata nella città del regista! 

Il film racconta la vita di un sindacalista (il fratello del regista Bellocchio) tra gli anni ’60 e ’70 e finisce proprio con l’omicidio di Guido Rossa.


25 aprile 2007

FESTA DELLA LIBERAZIONE

Comunicato stampa

Oggi 25 aprile 2007 le forze democratiche di Latina si sono riappropriate della festa della Liberazione. Questa mattina alle ore 11,00 c/o il parco comunale, i cittadini ed i rappresentanti di alcune delle forze della sinistra  hanno depositato un cuscino di fiori rossi e intonato canti partigiani sotto il monumento ai caduti, in onore ai combattenti per la libertà. Nel discorso pronunciato dal presidente dell’Associazione Adolfo Mena, tra le altre cose, è stato ribadito l’imprescindibile valore antifascista della celebrazione e denunciata l’assenza dell’amministrazione comunale che si è

limitata ad  affiggere dei discutibilissimi manifesti. All’avvenimento hanno partecipato anche l’ARCI  ,il PRC, e i DS, la candidata alle primarie Rita Ricci, il consigliere comunale Diego Giliberti dei DS ed il rappresentante dei Verdi


27 marzo 2007

INCONTRO CON ALFONSO SANTAGATA

Mercoledì 28 marzo ore 17 ,00 nei locali della Libreria Piermario&Co.di Latina in via Armellini 26 -  incontro con Alfonso Santagata . Autore, regista e attore della Compagnia Katzenmacher

ALFONSO SANTAGATA nasce a San Paolo di Civitate (Fg). Regista, autore e attore di teatro, prima di costituire una delle compagnie più interessanti del teatro di ricerca italiano, ha frequentato la scuola del Piccolo di Milano e ha lavorato per anni come attore con Dario Fo e Carlo Cecchi.Per la regia di Carlo Cecchi ha recitato negli spettacoli L'uomo la bestia e la virtù di Pirandello, Il Borghese gentiluomo e Don Giovanni di Molière, Il calapranzi di Harold Pinter. Dopo aver maturato un'esperienza decennale, nel 1979 decide con Claudio Morganti e Tullio Ortolani di formare la compagnia Katzenmacher e misurarsi autonomamente con il teatro per realizzare spettacoli di cui essere contemporaneamente autore, regista ed interprete. Nasce così la compagnia denominata Cooperativa Katzenmacher, di cui Santagata è il Direttore Artistico.In questi 25 anni di attività Santagata scrive e cura la regia di 31 testi originali: Katzenmacher (1979), Buchner Mon Amour (1981), En Passant (1983), Mucciana City (1984), Hauser Hauser (1986), Dopo (1987), Andata e Ritorno (1987), Saavedra (1988), L'Alba sotto casa Steinberg (1988), Pa Ublié (1989), Omsk (1990), Redmun (1991), Sonnorubato (1993), Terra Sventrata (1994), Polveri (1994),Tamburnait (1996), King Lear (1996), 

Petito Strenge (1996),Ubu Scornacchiato (1997), Ubu 'U Pazz (1998), Tragedia a mmare (1999), EIDOS (Apparizioni) (1999), Isaia l'irriducibile (2000) La notte degli oltraggi (2001), Se la nuì (2001), Se tujur la nuì (2001), Tragedia a Gibellina (2002), Apparizioni (2002), Apparizioni a Milano (2003), Apparizioni. Gli Atridi a Legoli (2003), Affronti (2003); e di altri 7 ne cura la regia: Il calapranzi di Harold Pinter (1984), Finale di partita di Samuel Beckett (1990), Il guardiano di Harold Pinter (1992), Schopenhauer Song di Manlio Sgalambro (1995), Possibilities di Howard Barker (2002), Quali fantasmi, tre atti unici di Eduardo De Filippo (2003), Le voci di dentro, di Eduardo De Filippo (2004), Il sole del brigante (2005).

L'impegno e la portata del lavoro svolto per la compagnia Katzenmacher, sono stati sottolineati nel corso degli anni da alcuni riconoscimenti ufficiali quali il premio della Critica e il premio UBU (1984); il Premio UBU per la ricerca Shakespeariana per gli spettacoli Terra Sventrata e Polveri (1995). Quali fantasmi è insignito del Premio Girulà-Teatro a Napoli 2004 per la migliore drammaturgia.

Da segnalare la partecipazione alla XIX edizione del Festival di Teatro Internazionale di Sitges (Spagna) con Dopo (1987), alla II edizione del Festival di Teatro Italiano, al Teatro LA MAMA di New York con Saavedra (1989), al Festival Internazionale di Annecy (Francia) con Petito strenge (1998), nonché la costante presenza nei maggiori teatri italiani e alle principali manifestazioni teatrali in Italia.

Per la terza rete RAI di Milano, Santagata ha realizzato il video Un Giorno Qualsiasi al quale hanno partecipato alcuni detenuti della Casa Circondariale di Lodi. Nel 2000 produce e realizza il mediometraggio Terra sventrata, che nel 2001 partecipa al Sacher Film Festival. Come attore partecipa al film Palombella rossa diretto da Nanni Moretti (1989). Per lo spettacolo Petito Strenge (1996), ideato e diretto da Alfonso Santagata, hanno ricevuto il Premio UBU 1997 Massimiliano Speziani e Giuseppe Battiston


23 marzo 2007

ACTA TEATRO - PER SANTITA' FINTA IN SOMMO GRADO


24 marzo 2007

LA SETTIMANA DELLA SCIENZA A LATINA > 26 - 31 marzo 2007


22 marzo 2007

ELOGIO DELLA LEGGEREZZA DI ALBERTO MANZETTI

Una figura notissima nel panorama della nostra città sarà protagonista della prossima mostra organizzata da ART&CO. marchio artistico della libreria Piermario & Co. sita in via Armellini, 26
(vicino chiesa Santa Maria Goretti,ex magazzini Ferri)

"ELOGIO DELLA LEGGEREZZA" è il suggestivo titolo della personale di ALBERTO MANZETTI, la cui inaugurazione si terrà presso i locali della libreria Piermario & Co. sita in via Armellini, 26  sabato 24 Marzo alle 18:30.

L'artista non avrebbe bisogno di presentazioni dato che,nell'ampio ventaglio delle sue attività, c'è quella di aver insegnato discipline artistiche a varie generazioni di ragazzi che si sono succedute nel frequentare il Liceo Scientifico Grassi di Latina. Qualche cenno biografico è però opportuno nel presentare una mostra personale di tale importanza. Nato a Sant'Elia a Pianisi ( CB ) nel 1934 , si diploma al Liceo artistico di via Ripetta a Roma. Docente di Disegno e Storia dell'Arte, dal 1965 risiede a Latina con studio in via Aurunci. Negli anni Sessanta partecipa al Movimento Romano di Figurazione ed Astrazione Concettuale classificandosi,giovanissimo,ai primi posti nelle edizioni del "Premio Città di Termoli". Nel Settanta vince a Milano il premio nazionale di pittura neoespressionista e il Premio Lombardia; nell'Ottanta il Premio Città di Padova. Partecipa più volte all'Artefiera di Padova e Bologna.Ha partecipato, classificandosi ai primi posti, ai Premi annuali di pittura al Palazzo della Cultura di Latina. Nel 1993 è premiato a Roma al Ridotto della Galleria Nazionale. Nel 1996 ha partecipato a Venezia alla mostra " Una città da salvare ". Dodici sono attualmente le Pinacoteche che conservano le sue opere ( a Latina, alla Galleria d'Arte Moderna).

Di lui hanno scritto in occasione di precedenti mostre:
" Ciò che colpisce immediatamente nell'opera di Manzetti è il geometrismo,razionale tessitura architettonica di spazi trasparenti,opulento cromatismo di piani specchiati in una lucida griglia di colori squillanti " (N.A.Rossi).

" Le tele del nuovo ciclo sulla "salvezza" si leggono come un reportage di immersioni nell'inconscio , un racconto per segni e simboli con cui costruire una moderna favola di salvezza. Migrazioni di forme geometriche attraversano i dipinti e mimano la trepidante attesa di possibili salvazioni del mondo, ripristinate o vagheggiate attraverso nuove circolarità e profondità cosmiche. Case dai tetti aguzzi come guglie volano leggere in nuove prospettive siderali,appese ad esili fili e pronte a consegnarsi ad un nuovo destino di salvezza " ( M.Vicinanza )

" Il ciclo -città da salvare- addita un'attesa, un trepido presentimento ,se non di una apocalisse o di un diluvio, di un moto tellurico sconvolgente, di un sovvertimento. Una trasognata atmosfera di poetali derive,tuttavia l'effetto,contro il cielo che tutto ciò contiene , è drammatico. Nella stratificazione dei nimbi , in quei riflessi bronzei , in quel "sotér" soccorrevole. Ai paesaggi cosmici si affianca una vasta produzione di"tabellae"in legno con citazioni della Mesoamerica precolombiana, eleganti graffiti dell'oggi, simboli dell'umano cammino di civiltà "

comunicato stampa di R.Grabiele


22 marzo 2007

INVITO DELLA COMPAGNIA DEI LEPINI

In relazione al nostro programma “Passioni” abbiamo il piacere di segnalarVi due eventi di sicuro interesse che riteniamo Vi possa far piacere:

-         Domenica 1 Aprile alle 18.00 presso l’Infermeria di Fossanova, spettacolo Salve Regina, di e con Ambrogio Sparagna;

-         Lunedì 2 Aprile alle 18.00 a Sermoneta presso il Castello Caetani “Pesach Paesaggi”: concerto di musiche in occasione della celebrazione della “Pesach” la Pasqua ebraica, con Mish Mash ed Evelina Meghnagi.


16 marzo 2007

SEZZE OSPITA L'INCONTRO


24 febbraio 2007

GIOVANI D'ANNATA (UN'INTERA GENERAZIONE IN ANTICAMERA)

Si fa un gran parlare della necessità di rinnovare la politica di fare della cosa pubblica un qualcosa di aperto ed al passo con i tempi. Poi dai uno sguardo al Parlamento da poco eletto, vedi le facce, i capelli tendenti al grigio di molti deputati e ti accorgi che (anche grazie ad una maledetta legge elettorale)  sembra di essere tornati alla prima Repubblica. Eppure tante cose sono cambiate, muri caduti, rivoluzioni giudiziarie, torri abbattute, ………

Allora ti chiedi: cosa sta accadendo al Bel Paese? C’è un’intera generazione, quella nata tra il 1960 ed il 1970 ed oltre, che non ha conosciuto le “rivoluzioni studentesche” e che ha subito  le conseguenze dell’ “Italia da bere”, che ha intrapreso la propria carriera lavorativa e professionale trovandosi di fronte l’impatto di un mondo globalizzato, quella educata su valori tradizionali (famiglia, posto fisso, serietà negli studi, etc.) che non solo non è rappresentata, ma che è messa ai margini dei vertici decisionali. E cosa dire delle generazioni successive? Quelle del grande fratello, delle telecomunicazioni, dei master, del lavoro precario, di internet, …….

Viviamo in un mondo ben strano, dove ogni accadimento può avere mille spiegazioni, tutte credibili, ma non sai mai qual’è quella vera! A questi temi, a questi Cittadini è rivolto l’incontro. Un approfondimento sul destino delle generazioni più o meno nuove, sui motivi di un incomprensibile ostracismo. Uno strisciante scontro tra generazioni che il berlusconismo ha reso ancora più subdolo.Con Ivan Scalfarotto sul palco alcuni giovani “in anticamera” (un operaio, una disoccupato, un imprenditore, una studentessa, una insegnante precaria, etc.). Tra di loro un colloquio aperto e senza rete, nel quale si vogliono iniziare a comprendere le ragioni più profonde di una situazione di stallo nella vita politica e sociale dell’Italia dei nostri giorni, anche per superare un approccio esclusivamente “economicistico” delle analisi, per rimettere al centro anche le persone. Tutti insieme sul palco, anche a significare che forse il nostro Paese è meno diviso di quanto vogliono farci credere.            Giuseppe Pannone


23 febbraio 2007

LA MOSTRA DI ENZO LIONELLO NATALINI

"Art & Co." , proiezione artistica delle attività di promozione culturale svolta dalla Libreria Piermario & Co. ,fa seguire alla fortunatissima personale di Sergio Ban, un'altra esposizione di assoluto interesse.

Venerdì 23 febbraio alle 18,30, nei locali della Libreria in via Armellini,26 zona ex Magazzini Ferri, si inaugurerà la mostra delle opere di Enzo Lionello Natilli.

Nato a Roma, diplomato presso il liceo Artistico di via di Ripetta, Natilli è stato successivamente allievo di Luigi Montanarini all'Accademia di Belle Arti.Dagli anni settanta in poi ha svolto una intensa attività artistica, esponendo in moltissime e prestigiose sedi italiane e straniere. Nel 1980 ha realizzato con Massimo Novelli undici disegni per la rivista letteraria "Il Caffè". Dal 1983 vive e lavora a Cori.La sua pittura che si è espressa soprattutto con la tecnica dell'acquerello è stata definita più che astratta, mentale. Rigorosa e geometrica esprime tuttavia una poetica esaltata proprio dal controllo formale e cromatico. La mostra presenterà acquerelli e pittosculture in cartapesta dipinta tra le quali la serie delle Sfere risalenti al 2000. Tutte le altre opere si riferiscono invece alla produzione più recente e sono tutte inedite.


14 febbraio 2007

LA SETTIMANA AMICA DEL CLIMA

La  settimana a cavallo del 16 febbraio, giorno in cui nel 2005 è entrato in vigore il protocollo di Kyoto, in tutta Italia si terranno manifestazioni, blitz e tanta informazione sul risparmio energetico e i mutamenti climatici.

La Legambiente di Latina da appuntamento ai cittadini in Piazza del Popolo Sabato 17 dalle ore 16,30 dove verrà allestito un punto informativo sui  nessi che legano gli sprechi energetici e le fonti fossili di energia all'aggravamento dell'effetto serra, ai mutamenti climatici e alle loro drammatiche conseguenze, e che sono, purtroppo, evidenti e allarmanti. La costante crescita delle emissioni di anidride carbonica, principale gas serra, impone al nostro Paese di cambiare subito rotta e di andare nella direzione del protocollo di Kyoto. Ma tutti noi in prima persona possiamo e dobbiamo fare qualcosa, senza sconvolgere le nostre abitudini quotidiane ma adottando semplici accorgimenti per il risparmio energetico. Durante il pomeriggio di sabato sarà possibile firmare le due petizioni che chiedono, rispettivamente, una gestione pubblica dell’acqua e l’istituzione di un’isola pedonale, almeno la domenica, tra Piazza del Popolo e i Giardini Pubblici e che tanto successo stanno raccogliendo in città, sono infatti migliaia i cittadini che hanno firmato le due petizioni. Il  Circolo Arcobaleno della Legambiente invita, inoltre, i cittadini e il Sindaco di Latina a spegnere  le luci il 16 febbraio per 5 minuti dalle 19.55 alle 20.00 per testimoniare con questo gesto, la necessità d’intervenire per contrastare il cambiamento climatico


11 febbraio 2007

MATUTATEATRO "MOVIMENTI DI SOPRAVVIVENZA"


7 febbraio 2007

PRESENTAZIONE DEL LIBRO "I RAGAZZI DI BERLINGUER"

comunicato stampa

L’Associazione culturale di formazione sociale e politica PluriVerso, con il patrocinio di FLC-CGIL-Latina, organizza un incontro con l’On. Pietro Folena, Presidente  della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati, per presentare il suo libro “I ragazzi di Berlinguer” edito da Baldini Castoldi Dalai, a Latina, l’ 8 febbraio 2007, alle ore 18.00  presso la Libreria Le Nuvole, Galleria Pennacchi.

Il Presidente della Commissione cultura della camera, eletto come indipendente nelle liste di Rifondazione, compie un viaggio nella cultura politica di una generazione, incrociando ricordi personali e fonti storiche. Il libro ripercorre le questioni nodali del pensiero e dell’azione di Enrico Berlinguer attraverso le vicende che ha ispirato nelle persone cresciute intorno a lui e che oggi occupano importanti ruoli istituzionali. Fratelli minori dei giovani del ’68, animati dalle opere di Marcuse e dalle vicende politiche del compromesso storico, oggi i quarantenni di cui fa parte l’On.le Folena si interrogano sull’identità della Sinistra nell’epoca della politica berlusconiana e del nascente Partito Democratico. Una riflessione che, soprattutto nella Provincia di Latina, può avere risvolti inediti. Introduce l’incontro il Prof. Luigi Mantuano, dell’Associazione PluriVerso.     


17 gennaio 2007

MARIA CHIARA BIONDI PRESENTA IL SUO ROMANZO "RESPIRA"

comunicato stampa

Maria Chiara Biondi sarà protagonista del primo incontro che la Libreria Piermario & Co. organizza per l'anno appena iniziato. Un anno che nell'intenzione dello staff della libreria sarà denso di eventi, rafforzando ancor di più la programmazione nel segno della continuità con la vasta attività di impulso culturale che l'ha contraddistinta negli anni scorsi. Il romanzo breve " Respira" verrà dunque presentato Sabato 20 Gennaio alle 20.30 nella Libreria Piermario & Co. in via Armellini, 26 . L'autrice Maria Chiara Biondi esordisce nel campo letterario con questo libro,pubblicato dall'Editore Aletti. Nata a Roma nel 1965 vive a Latina. Disegnatrice di moda ha sempre lavorato in questo settore come stilista e costumista. Il romanzo descrive il mutare del mondo interiore ed esteriore di Aurora, una giovane donna, a partire dal momento in cui,abbandonata dal suo uomo,vede dissolversi la vita che con amore si era costruita. Dall'annichilimento e dal dolore dei primi mesi,attraverso una serie di segni che misteriosamente le indicano un percorso di rinascita, Aurora affronta con animo nuovo l'esistenza. Troverà un nuovo lavoro,nuove amicizie e un nuovo amore. Scoprirà una diversa percezione delle cose che l'aiuterà a comporre nel suo intimo la apparente complessità del vivere permettendole di accettare il dolore con cui inevitabilmente siamo costretti a misurarci, ma anche di individuare e assaporare i tanti aspetti del gioire

anno 2007