notizie dal territorio

provincia di Latina

 

anno 2006

 

>>>

26 dicembre 2006

PONTINIA E L'ELETTROSMOG - ECOLOGIA E TERRITORIO

di Giorgio Libralato
Sicuramente uno dei motivi per i quali è stato rinviato il consiglio comunale di Pontinia avente per oggetto l’installazione di nuove antenne di telefonia mobile è quello di procedere ad una chiara e migliore comunicazione, come raccomanda, tra l’altro, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Secondo l’OMS è fondamentale instaurare un rapporto di fiducia dalle pubbliche amministrazioni mediante informazione completa, aggiornata, esaustiva sui vari temi che riguardano inquinamento, quindi causa di malattie anche gravi e mortali e salute pubblica, verso la popolazione. Le continue proteste dei comitati locali contro i danni presunti, temuti e reali da elettrosmog hanno avuto una forte evoluzione nel mondo, in Italia e nella nostra provincia a causa della normativa che favorisce i
Gestori e non consente strumenti efficaci alle amministrazioni locali, come ricorda sempre l’OMS. Spesso le amministrazioni locali sui temi ambientali sono attendiste e aspettano che scoppi l’emergenza per essere costretti ad intervenire contro i danni, le malattie mortali e quindi contro alcuni progetti. I Cittadini hanno quindi imparato ad
attingere l’informazione soprattutto dalla Rete internet, diventando loro stessi informatori, sono nati portali come www.ecoage.it in Basilicata e www.q4q5.it a Latina, tanto per citare degli esempi. E’ troppo lungo l’elenco della disinformazione perché i Cittadini si possano fidare di quella che arriva loro, come rileva lo stesso opuscolo dell’OMS, che pure sembra dalla parte dei Gestori e non certo a favore della salute pubblica. Casi come quelli di Scanzano Jonico, della Tav a livello nazionale, per passare ad altrettanto clamorosi locali dai disastri finora sventati del corridoio tirrenico meridionale, dell’inceneritore, della turbogas, altri sulla gestione pubblica di alcuni servizi, fanno riflettere. A livello comunale di Pontinia è rilevante l’incidente di percorso della Ditta che gestisce una centrale a biomasse a Bando d’Argenta (Ferrara) che ne vorrebbe impiantare una analoga a Mazzocchio, le accuse riportate dagli organi di informazione sono pesanti. Le stesse informazioni che arrivano dall’ inceneritore di Brescia dove raccolti, orti, allevamenti animali sono stati distrutti per l’inquinamento diffuso. La centrale turbogas di Termoli, simile a quella progettata per Mazzocchio, evoca, stando a quanto riportato dai giornali, dai filmati e dal racconto di testimoni,
scenari inquietanti. Quindi per attuare e realizzare nuovi impianti che possono oltre a causare danni presunti o reali alla salute pubblica, sicuramente faranno deprezzare il valore degli immobili, come è successo a Termoli e come succede ovunque vi sono antenne di telefonia mobile, è importante l’informazione corretta ed approfondita, come
consigliato dall’OMS. Quindi il Comune di Pontinia che finalmente, sembra, riesca a far smantellare l’antenna di viale Europa (dopo costituzione di un comitato, raccolte di firme, proteste da parte della Scuola, iniziative sia della seconda amministrazione Tombolillo che di quella di destra), prima di far installare altre centrali vorrà il consenso ampio dei Cittadini appositamente informati di:
- normative;
- piano regolatore comunale dei ripetitori della telefonia;
- regolamento comunale;
- esami, accertamenti effettuati nella zona dell’attuale antenna e delle nuove di progetto sia sull’inquinamento
elettromagnetico, sia sugli altri inquinanti presenti nell’atmosfera;
- tecnologia adottata.
Lo stesso metodo raccomandato dall’OMS (sicuramente noto all’interno dell’amministrazione comunale che conta 5
Medici su 14 esponenti del consiglio comunale) sarà utilizzato anche in tema degli interventi futuri contro le centrali a turbogas e a biomasse. Proprio per favorire l’arrivo di nuove industrie, nuovi posti di lavoro che possano favorire il ciclo virtuoso nell’area di Mazzocchio prima e poi nell’intero comune, con industrie compatibili con la vocazione agricola, con il rispetto dell’ambiente e quindi della salute pubblica. 


28 dicembre 2006

CANZONI DEL SOLSTIZIO D'INVERNO: NONA EDIZIONE AL TEATRO CAFARO DI LATINA, ORE 21,00
Ci sono spettacoli che nascono per passione e hanno la fortuna di rinnovarsi ogni anno per la caparbietà di musicisti e ricercatori ,ed anche  grazie all'affetto del pubblico che ne decreta il successo."Canzoni del  solstizio d'inverno:arie e ballate della tradizione natalizia " inizia piu' di quindici anni fa per volontà del Folk Club Latina.Da allora, è divenuto uno degli spettacoli più longevi nella programmazione invernale pontina. Da otto anni la manifestazione,inserita nell'ambito della programmazione natalizia, si rappresenta al Teatro Cafaro (Ridotto) di Latina con la collaborazione ed il patrocinio del nostro comune e dell'Assessorato al valore cultura. La ragione di questa longevità risiede nel grande lavoro organizzativo che c'e' dietro questo appuntamento: studi di partiture antiche , ricerche storiche, continui scambi tra musicisti che si occupano della tradizione popolare natalizia sia italiana ,che  internazionale. Alla base di questo concerto  c'e' la volontà di arricchire ed arricchirsi, cercando di presentare ogni anno musiche etniche  sia della nostra tradizione, sia di nazioni e continenti divers, ma con un attenzione alle radici, spesso molto remote, da cui queste arie e canzoni provengono . Le ballate, le arie, le danze che costituiscono il contenuto di questo spettacolo vengono cantate e suonate in tutto il mondo nel periodo del solstizio d'inverno (che va dal 21 dicembre al 6 gennaio) quando ,anticamente ,si celebrava il sole,l'allungarsi delle giornate e, quindi, la possibilità di avere più luce e di mettersi alle spalle il freddo dell'inverno. Si effettuavano allora, riti pagani dedicati a Saturno, Mitridate, Yule ,ai quali mise fine l'avvento del Cristianesimo  ed anche la musica ne fu profondamente rivoluzionata. Nacquero, quindi, in tutto il mondo termini che designavano un nuovo folclore dedicato al natale. In Italia, oltre al sorgere delle "Laudi" ,e delle  "Pastorali", si affermò anche un ricco repertorio costituito dalle Novene e dalle ninne nanne ed ogni regione ebbe un suo patrimonio musicale natalizio che culminò anche con "Tarantelle" nel sud dell'Italia. In Inghilterra si affermò la tradizione delle Carols, in America quella dei gospel e dei blues nelle comunità afro-americane,in Francia dei Noels, in Spagna ed in America latina delle "Villancicos", in Polonia e nella Repubblica Ceca quella dei "Koledy".Tutto questo straordinario repertorio costituisce l'essenza dello spettacolo del 22 dicembre  che verrà eseguito dal gruppo dei "Midnight  Christmas Kids". Quest'anno la band comprende, oltre a Marcello De Dominicis (alla voce solista) regista e coautore dello spettacolo assieme a  Stefano Petra (chitarra acustica),una serie di straordinari musicisti tra i migliori della nostra città e provincia : il maestro Pio Federici ,direttore della banda di Ventotene al flauto dolce, ,Umberto Abballe alla chitarra elettrica, Antonio Colaruotolo al basso ed alla fisarmonica,Simone Sitta al violoncello,Jacopo Federici alle tastiere ,Orazio Fanfani alle percussioni e la splendida voce di Giovanna Manca ,gia appartenente al gruppo di Lucilla Galeazzi ed alla prestigiosa Scuola di musica del Testaccio di Roma.Il concerto vede anche la partecipazione, come sponsor principale,della concessionaria della Fiat, Alfa Romeo e Lancia,"Sicauto"che vuole essere in prima linea nel far crescere produzioni culturali di qualità e spessore ed anche  della cooperativa Astrolabio,sempre sensibile ai temi della musica,oltreche del tempo libero.
Vale la pena  di partecipare a questa festa del folclore natalizio,per cui... siete tutti invitati!


23 - 24 dicembre 2006

ADEM A PONTINIA


21 dicembre 2006

CONCERTO DI NATALE

I ragazzi del "Centro Diurno San Martino" di Priverno-Fossanova e il gruppo di musica popolare Mantice, come ormai tradizione da molti anni, presentano Giovedì 21 Dicembre alle ore 16.30 presso la chiesa di S.Antonio Abate a Priverno (Latina) il "Concerto di Natale". Il concerto è organizzato dal Comune di Priverno Assessorato ai servizi
sociali (Dott.ssa Elvira Vitarelli), dal Centro Diurno San artino e da Multiservizi Lepini S.p.A. Il programma prevede canti natalizi della tradizione popolare eseguiti dai ragazzi del Centro Diurno di San Martino e dal gruppo di musica popolare Mantice di Latina.


16 dicembre 2006

IL NATALE DELLA MEMORIA

comunicato stampa

Lunedì 18 dicembre presso la sala conferenze della cooperativa "Il Gabbiano" viale XVIII  alle ore 18,00 l'Associazione Culturale Adolfo Mena organizza "Il natale della memoria" le stragi nazifasciste in Italia, un incontro con Franco Giustolisi, autore de "L'armadio della vergogna" e Lidano Grassucci . Agosto 1943-maggio 1945 una scia di sangue attraversa l'Italia. Dopo venti anni di violenza fascista  oltre l'orrore della guerra  l'Italia ha conosciuto anche l'abominio
delle stragi nazifasciste. In due anni sono state trucidate circa  20000 persone; improvvisamente sono sparite famiglie intere, interi paesi. La furia omicida delle SS sostenuta dagli italianissimi repubblichini non ha esitato, per tentare di riconquistare un potere inesorabilmente perduto, ad uccidere bambini in fasce o cavarli dal ventre delle madri. Marzabotto, S. Anna di Stazzema, Fivizzano, Niccioleta sono solo alcuni nomi della lunga lista dei luoghi testimoni di questo orrore, di una scomoda realtà che si è cercato di celare già dai primi anni della nostra "democratica" repubblica e che oggi attraverso un ottuso revisionismo negazionista ( lo stesso che nega l'esistenza dei campi di
sterminio nazisti) e con la compiacenza dei media si cerca di edulcorare, di mistificare. Grazie all'indagine di uomini come Franco Giustolisi, e grazie al suo libro "L'armadio della vergogna", che ricostruisce i fatti attraverso atti e testimonianze ufficiali rimasti nascosti per anni, le vittime non verranno  dimenticate e forse, non  potendo più ottenere giustizia,  potremo almeno sapere la verità:


30 novembre 2006

A TEATRO CON MATUTATEATRO


28 novembre 2006

INCONTRO PUBBLICO PER LA -FABBRICA DEL PROGRAMMA-

comunicato stampa

Mercoledì 29 novembre 2006 alle ore 18.00 presso l'Associazione La Domus in Q4, Via Paganini c/o Centro Lestrella

si terrà l'incontro pubblico tra i Candidati a Sindaco del centro sinistra il mondo del Volontariato ed i cittadini dei quartieri Q4 e Q5 per la Fabbrica del Programma. Una nuova opportunità di confronto tra e con i candidati che avranno modo di esporre i propri punti qualificanti e le proprie proposte. Particolare attenzione verrà data alla proposta di creare, subito dopo le primarie, una "fabbrica per il programma" per un nuovo governo della città di Latina e non

casualmente l'incontro si tiene nella zona dei nuovi quartieri della città.

L'incontro è promosso da una serie di cittadini appartenenti a diverse associazioni culturali della città.


27 novembre 2006

PATROCINIO LEGALE GRATUTITO PER LE DONNE CHE SUBISCONO VIOLENZA

comunicato stampa di Enrico Caneschi

Accorato intervento dell'on. Alessandra  Mussolini nell'aula consiliare della Provincia di Latina in occasione della giornata Internazionale per l'eliminazione delle violenza contro le donne sancita dall'Onu dal 1999.

Il deputato di alternativa Sociale al Parlamento Europeo  consigliere della Provincia di Latina ha esortato tutti i menbri del consiglio affinché vengano individuati e destinati dei fondi per la tutela legale delle donne che subiscono violenza.

Il segretario nazionale del partito di Azione Sociale, sempre più presente nel capoluogo, è riuscita nell'intento di far approvare la sua mozione da tutto il consiglio provinciale così che si può sperare che la voce di spesa sia reperita.

Una voce di spesa altamente etica e morale: la tutela economica, reale e concreta, delle persone indifese.

Se poi tale contributo economico a favore delle donne che subiscono violenza rappresenta uno dei cardini del programma politico di Azione Sociale con Alessandra Mussolini, allora si può ben dire che la protagonista di tanti programmi televisivi di intrattenimento è anche - e soprattutto - un superbo 'animale politico' che riesce, con l'innato carisma delle giuste idee, a far conciliare finalmente interessi politici diversi.

Appuntamento al prossimo 29 e 30 novembre quando in provincia di Latina si delibererà sul bilancio dell'Ente e chissà che anche in quest'occasione potremmo assistere ad altre iniziative così interessanti.

Nella foto Giuseppe Mazzocchi Coordinatore di Azione Sociale di Latina e l'on. Alessandra Mussolini subito dopo il consiglio Provinciale del 24 novembre scorso.

di Enrico Caneschi

Membro de Direttivo provinciale

di A.S. con Alessandra Mussolini


8 novembre 2006

Comunicato stampa il Parco Letterario® Omero

Omero

il Parco Letterario® Omero, comunica  che a partire da giovedì 16 novembre 2006 inizierà

PER... CORSI CREATIVI

Passeggiate e laboratori artistici per adulti a Villa Fogliano

 e da sabato 18 novembre 2006

 I COLORI DELLA NATURA

Laboratori di Ceramica e Acquerello

Presso la propria sede, nell’ambito delle attività della Locanda della Sapienza®

La Locanda della Sapienza® è, infatti, il nome prescelto dalla Fondazione Ippolito Nievo per indicare le attività di turismo educativo, in grado di sottolineare il carattere di  ospitalità / svago e di conoscenza / educazione. Tra  le iniziative della Locanda della Sapienza® sono previsti anche spazi destinati all’organizzazione di corsi in varie discipline turismo e cultura, artigianato, enogastronomia, arti della rappresentazione, con la strutturazione di laboratori sperimentali. Molte e di vario genere difatti, sono le iniziative che animano I Parchi Letterari®. Denominatore comune è l’interesse a riscoprire i legami profondi che da sempre uniscono le diverse attività umane. Il tocco particolarmente suggestivo e accattivante, consiste proprio nella possibilità di apprendere e sperimentare  restando immersi nelle informazioni e suggestioni  di un luogo, in grado di dare maggior spessore al proprio sapere. Una proposta originale questa, tra le tante del Parco Letterario® Omero, che trova la sua fonte ispiratrice proprio nella bellezza e nella storia del luogo, luogo che verrà ampiamente visitato e raccontato ai partecipanti. Così, sotto la guida di esperti si potranno dapprima scoprire gli angoli più suggestivi dello splendido Giardino di Villa Fogliano, per poi trarne ispirazione nella realizzazione di  personalissime opere e manufatti. L’arte di creare dunque, in modo originale e personale, usando materiali ed elementi naturali, ispirandosi ai temi salienti del lago di Fogliano e dell’Orto Botanico creato da  Ada  Wilbrham Caetani . Partecipando ai vari corsi e  laboratori, si conosceranno quindi le diverse  tecniche e si potranno così scoprire le proprie attitudini e capacità. Si andrà dal laboratorio di ceramica alla decorazione floreale e artistica dal decoupage alla pasta al mais, dal cartonaggio all’intaglio, dal patchwork al ricamo e tricot. Esplorando e assaporando il piacere distensivo e stimolante di passeggiare a Villa Fogliano si potrà coltivare e ricercare la propria creatività, aiutati dall’ambiente naturale circostante, che da sempre ha ispirato artisti e letterati, grazie alla sensibilità e all’ospitalità di  Ada Wilbrham Caetani che deve aver amato  molto questo luogo, tanto da essere stato , anche per lei  fonte d’ispirazione . I percorsi  de I Parchi Letterari®  sono infatti  itinerari  emozionali,  dove si sperimenta  un rapporto sensoriale con l’ambiente circostante. L’intenzione poi, è anche quella di favorire momenti di incontro socializzanti e comunicativi in un’atmosfera accogliente, dove i laboratori diventino anche un occasione per estrinsecare la propria personalità e voglia di esprimersi artisticamente.

Per i bambini , invece appuntamento al sabato mattina , a partire dal 18;Novembre, 2006 con  

I COLORI DELLA NATURA

Laboratori di Ceramica e Acquerello per bambini a Villa Fogliano

Partendo dall’osservazione  diretta della natura, attraverso esplorazioni guidate nel Giardino Botanico per favorire l’ampliamento della conoscenza plurisensoriale, i bambini potranno comunicare  attraverso il linguaggio delle immagini, delle forme e dei colori le loro emozioni.

 E lo faranno attraverso un’arte antica che permette di scoprire la creatività delle mani, giocare, costruire, graffiare, manipolare, modellare.

La ceramica e in particolare l’argilla, materiale semplice e povero il cui uso risale alla preistoria. L’argilla è uno strumento particolarmente adatto per la sua malleabilità per i piccoli che con le loro manine possono modellarla con facilità.

E poi ancora la scoperta e la ricerca dei colori attraverso la conoscenza dell’Acquerello.

Un laboratorio che sviluppando la percezione dei colori in natura, si concentra sulle relazioni emozione-colore per esprimere liberamente pensieri e fantasie.

I COLORI DELLA NATURA ,  perché la natura è intesa come fonte di ispirazione con tutti i suoi colori E per ogni colore si procederà ad esplorarlo sotto i suoi molteplici aspetti …com’è oggi l’azzurro del lago? E il verde degli alberi?....sfumature  con cui i bambini  potranno esprimere  infinite  sensazioni;  proprio quelle che accompagnano le scoperte  del loro viaggio nella vita.

I corsi saranno condotti da esperti del territorio e artisti  sotto la supervisione del Parco Letterario Omero e si terranno presso la sede di Villa Fogliano . Quello per adulti , ogni giovedì dal 16, Novembre, 2006,  ore 10,30 -12,00,

quello per bambini ogni sabato  dal 18, novembre, 2006  ore 10,30 -12,00.

Per informazioni e prenotazioni

I Parchi Letterari®: “Omero  Villa Fogliano –04010 LATINA–

Tel. 0773.208132        - 3395880408-          

www.parchiletterari.com/omero

Cordiali saluti: Fondazione Ippolito Nievo, Parco letterario Omero, Roberto Perticaroli , Villa Fogliano


3 novembre 2006

associazione LATINA MUSICA OGGI

associazione LE RANE

presentano:

Domenica 5 Novembre 2006, ore 18:00

Teatro Ridotto A. Cafaro di Latina, via XXI aprile

Venerdi 10 Novembre 2006, ore 22:00

Castello medievale di Itri (LT), centro storico

Desert Contemporain

Logos Ensemble & Nour Eddine

Un crocevia di suoni e sapori che disegnano un immaginario quadrante medioccidentale.

Un’estetica dal fascino ipnotico, che veicola il senso pieno di una musica senza confini, autenticamente visionaria, al tempo stesso antica e contemporanea.

In Desert Contemporain le tensioni avant-garde del gruppo vengono accolte dal caldo abbraccio dell’energia tribale e lirica della musica nord africana: affascinanti scenari sonori e preziosa esperienza di sinergia multiculturale.

LOGOS nasce nel 1985 da un'idea dei fratelli  Becherucci, apprezzati  interpreti e appassionati cultori di musica contemporanea. Oggi logos è un progetto complesso, in grado di proporre le pagine più interessanti della nuova musica contemporanea o l'immersione in ambienti sonori spregiudicati con il denominatore comune della sovrapposizione stilistica: un deciso allargamento del concetto di "musica contemporanea", non più strettamente confinato all'ambito  della scrittura eurocolta, ma aperto al confronto con le musiche di tradizione orale, con l'improvvisazione, con la terra di nessuno dell'intreccio tra i generi.

NOUR EDDINE è straordinario vocalist e polistrumentista di cultura berbera, autore di diverse opere in musica del deserto e del mediterraneo. La sua è un’arte spettacolare, che coniuga suoni e atmosfere intrisi di profonda spiritualità con i ritmi liberatori della festosità rituale: il risultato è una trascinante cura collettiva per la mente e per il corpo. Ha collaborato con importanti registi (Ferzan Ozpetek, Rachid Benhadj, Marco Bellocchio, Pino Quartullo) per la realizzazione di colonne sonore. Svolge intensa attività discografica e concertistica in italia e all'estero con diverse formazioni.

logos

davide grottelli fiati e sampler

eugenio becherucci chitarre

cristiano becherucci pianoforte tastiere oggetti sonori

gianni d’alessio contrabbasso

armando croce batteria e percussioni

vj Kudu

nour eddine voce liuto arabo hajhouj percussioni

Il concerto si terrà presso il Teatro Ridotto A. Cafaro di Latina, in via XXI aprile

Ingresso € 5

Ufficio Stampa: Latina Musica Oggi

informazioni:

Associazione Latina Musica Oggi   tel. 0773264042  

http://www.latinamusicaoggi.it   concerti@latinamusicaoggi.it

Libreria Le Nuvole   tel. 0773486008   lenuvole@free.panservice.it


3 novembre 2006

CATTURATE A SEZZE LE "FAMOSE" MUCCHE SELVATICHE

di Alessandro Mattei

Soddisfazione da parte del commissario prefettizio Leopoldo Falco in merito alla questione delle mucche vagabonde. Proprio ieri il dirigente governativo ha comunicato che diciassette mucche selvatiche sono state catturate durante una battuta di caccia avvenuta domenica scorsa. I bovini vagabondi sono stati condotti all’interno del recinto di località Mole Muti. Dieci vacche, con molta probabilità, saranno destinate al macello perché ritenute indomabili e molto pericolose, mentre le altre sette resteranno custodite dentro il recinto. Nel branco vi è anche un torello molto particolare, la bestia ha incuriosito molto per le sue caratteristiche. Il problema mucche selvatiche sembra che stia per essere definitivamente risolto, così come tutti i disagi e i problemi di viabilità da esso derivati. Nell’ultima conferenza stampa, il commissario prefettizio Leopoldo Falco aveva annunciato una decisione drastica (l’ordinanza di abbattimento) qualora i nuovi tentavi di cattura non fossero andati a buon fine. Questa volta però la caccia ha dato un buon esito grazie al lavoro della squadra di volontari e ranger. Adesso, restano solo poche mucche da catturare, si tenterà di catturarle al più presto, il problema, comunque, è stato ridimensionato di molto.


24 ottobre 2006

LA MAGLIA DELLA SALUTE

Comunicato stampa

Live al "Palco 112" venerdì 27 ottobre

Un altro straordinario appuntamento live al ”Palco 112” (sito a Latina in Via Don torello 112),dopo il grande successo di venerdì scorso con i Folk Road. Stavolta è di scena “La Maglia della salute”, una delle band pontine più conosciute ed apprezzate ,sia per il suo background musicale,sia per il fantastico e divertente live act che propone nei suoi concerti a Latina ed in giro per l’Italia. E’ per sua stessa definizione una band “naif-pop”,condita da cabaret e rock demenziale .I suoi esilaranti siparietti, con cui interagiscono con il pubblico, li rende assolutamente unici nel panorama della nostra provincia e il loro successo è tributato dalla grande popolarità del gruppo..ormai un mito,per chi segue questo tipo di spettacoli alla Skiantos,Latte ed i suoi derivati ed Elio e le storie Tese.Il motto della maglia è quello di confezionare uno spettacolo che vada da “Jimy Hendrix alla Carrà ,senza passare per Casadei”,quindi un concerto pieno di cover ,ma anche di straordinario intrattenimento in cui il pubblico diventa protagonista dei loro divertenti “deliri musicali” in cui tutti i generi musicali vengono reinterpretati con gusto e bizzarrie degne del miglior rock demenziale nostrano ed internazionale.Il Gruppo è composto dal front-man e vocalist ,ma anche abile tastierista Piergiorgio Ensoli(“l’unico vero erede del grande Luca Velletri),dal chitarrista Mauro Miletta ,dal bassista Salvatore cataldo e dal batterista Marco Libanori…un vero e’ proprio pull di All Stars,tra i musicisti pontini,anche per le loro collaborazioni a fianco di importantissimi musicisti come ad es.Rondo’ veneziano,Pierangelo Bertoli e tanti altri.Da non perdere.Vi consigliamo di prenotare(avrete un tavolo!),sia per  la popolarità del gruppo sia per  gustare un buon antipasto o  una cena ricca di sfizi culinari,ai seguenti numeri:  0773/266004 -348/3805495 oppure 393/9493887-Da non mancare assolutamente!


10 ottobre 2006

SALVALARTE A CORI

Comunicato stampa

Recupero dei tre Bacini ceramici policromi smaltati nel campanile di Sant’Oliva

Cori sarà protagonista domenica 12 novembre 2006 di una tappa altamente suggestiva di Salvalarte 2006, la storica Campagna nazionale di Legambiente alla scoperta dei tesori d’arte nascosti, che si svolgerà da metà ottobre a metà novembre in tutta Italia, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e con il contributo di Bialetti.

Tre ceramiche, i bacini ceramici policromi smaltati medievali, che sono ornamento nel muro del campanile della Chiesa di Sant’Oliva, potranno essere salvate dalla distruzione grazie all’iniziativa di recupero promossa dal Circolo Legambiente Monti Lepini in sinergia con la Direzione Scientifica del Museo della Città e del Territorio di Cori, con il patrocinio del Comune di Cori,  assicureranno ulteriore collaborazione restauratori e tecnici esperti volontari, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio del Lazio, i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile, nonché Legambiente Nazionale e Legambiente Regionale Lazio.

Nel corso della giornata di domenica 12 novembre avverrà il laborioso distacco delle ceramiche poste ad oltre 15 metri di altezza sul campanile di Sant’Oliva grazie alla perizia di restauratori e tecnici esperti che metteranno a disposizione il loro lavoro in maniera volontaria e gratuita, e che si avvarranno del supporto logistico e tecnico dei Vigili del Fuoco e dell’assistenza della Protezione Civile. Il restauro, lo studio e la documentazione verranno effettuati nei mesi successivi; nel 2007 è prevista una giornata dedicata alla presentazione dei tre bacini ceramici restaurati, mediante la sostituzione degli originali con copie realizzate secondo le tecniche tradizionali e, contemporaneamente,  attraverso la musealizzazione a Cori degli originali restaurati. L’iniziativa di Salvalarte a Cori, il 12 novembre garantirà ai visitatori l’ingresso gratuito nel Museo della Città e del Territorio, una passeggiata guidata per le vie di Cori, spettacoli folkloristici, degustazioni e si concluderà nel pomeriggio con una tavola rotonda presso la  Chiesa di San Michele dal titolo: “Cori. Siti e monumenti a rischio: San Michele e Le Sipportica” - Incontro dibattito per l’individuazione di un percorso di recupero praticabile. E’ infatti convinzione del Circolo Legambiente Monti Lepini che sia possibile attivare sinergie e risorse, anno per anno, per il  recupero e la  fruizione dei numerosi beni culturali presenti nel territorio e  che questi rappresentino la carta vincente per creare nuove forme di occupazione durevoli e per costruire uno sviluppo economico solido e ambientalmente compatibile.

 

Per ulteriori informazioni:

Circolo Legambiente Monti Lepini

Anna Maria Pianelli  cell. 338 7363456

Tel. 06 9677506 – 06 86268317

e-mail: annam_p@libero.it


13 luglio 2006

MARIO CAPANNA A LATINA

Importante evento per il dibattito culturale e politico della nostra città,sarà la presentazione,il 18 luglio alle 18:30 nella Sala Congressi del palazzo della Cultura ,dell'ultimo libro di Mario Capanna "Coscienza globale" edito quest'anno da Baldini & Castoldi Dalai. Il personaggio ovviamente è notissimo . Quale leader del Movimento Studentesco milanese è divenuto quasi l'emblema del '68 in italia. Capanna in seguito ha ricoperto molti ruoli,tutti da ricollegare alla sua incessante passione civile e politica .fondatore di democrazia Proletaria ,deputato italiano ed Europeo per più legislature,leader di una sinistra ambientalista e pacifista ,Presidente del Consiglio per i diritti genetici .A tutto questo ha sempre affiancato una fitta attività giornalistica e di scrittore . Se il suo libro più noto "Formidabili quegli anni " è la rievocazione personale di un periodo , qual'è stato il '68 ,capace di cambiare per sempre la vita politica,sociale e i costumi del nostro paese ,altre opere hanno nel corso degli anni definito momenti della vita nazionale e non, più dal punto di vista sociologico e filosofico. Ricordiamo tra gli altri volumi "Speranze";"Il fiume della prepotenza" ;"L'italia viva"; "Verrò da te .Il mondo presente e futuro" .

Nell'ultimo suo libro " Coscienza Globale " prosegue il suo percorso di analisi di una realtà globalizzata che è stata plasmata a favore di pochissime entità economiche . La vita degli esseri umani esprime ormai un'irrazionalità prossima alla follia ed una quotidianità dominata da tecnologie sempre più invadenti si frappone tra noi e la nostra percezione della realtà , falsandola con esiti paradossali. Siamo schiavi convinti di essere liberi e potenti ,ciechi dinnanzi alle pur evidenti conseguenze di un tale tipo di sviluppo senza progetto.violenza diffusa e guerre.Capanna suggerisce un percorso che ricollegandoci ad una percezione più immediata del reale, ci faccia riconsiderare che le sorti di ogni esistente sono comuni e che solo sviluppando una tale Coscienza Globale in opposizione alla coscienza separata , l'uomo potrà approdare ad un futuro meno alienato.

L'intervento dell'Autore , verrà introdotto dal Consigliere comunale Giorgio De Marchis.


13 luglio 2006

RIPARTE "GOLETTA VERDE"

Domenica 16 luglio, tappa a Sabaudia, località Torre Paola

Goletta Verde è l'appuntamento dell'estate più atteso da quanti hanno a cuore il futuro e la salute del nostro mare, per inforrmarsi sulle politiche di tutela del territorio e della biodiversità, per parlare di turismo responsabile, per lottare contro le illegalità e gli scempi ambientali.

Quest'anno, nell'ambito delle tappe laziali che compirà l'ormai storico rimorchiatore a vapore "Pietro Micca" il più antico del nostro paese ancora in funzione, (costruito nel lontano 1895 e lungo 30 metri) sarà prevista anche una tappa a Sabaudia, domenica 16 luglio. L'arrivo è previsto intorno alle ore 11 - 11.30, con sosta in rada dell'imbarcazione nel braccio di mare antistante il canale neroniano, in località Torre Paola.

L'invito è esteso a tutti ad essere presenti all'evento, che comprenderà anche una conferenza stampa che si svolgerà in loco, e magari anche a rendersi disponibili ad essere presenti prima dell'orario indicato per dare una mano nell'organizzazione logistica.

Grazie, a presto e buona estate!


12 luglio 2006

LEGAMBIENTE LAZIO

Comunicato Stampa

 

CLASSIFICA COMUNI RICICLONI 2006: DEBUTTO ASSOLUTO PER IL LAZIO.

SERMONETA (LT) SUL PODIO DEI COMUNI CON MENO DI 10.000 AB NEL CENTRO ITALIA, SECONDO POSTO PER LENOLA (LT).

CHIAVE DEL SUCCESSO, LA RACCOLTA “PORTA A PORTA”.

 

“LEGAMBIENTE: la differenziata può arrivare a risultati eccezionali, basta volerlo. Domani Marrazzo in Consiglio Regionale indichi obiettivi molto ambiziosi per la differenziata, politiche concrete per la contrazione della produzione ed una seria riduzione dell’uso della termovalorizzazione alla parte residuale del ciclo. subito conferenza programmatica. Stop ai lavori del gassificatore di Malagrotta: è tra i primi 8 siti più inquinati sul piano nazionale. Domani Legambiente presente con la Rete Regionale Rifiuti in Consiglio Regionale.

 

Finalmente un comune del Lazio sale sul podio dei “Comuni Ricicloni” di Legambiente, per il centro Italia: è Sermoneta (Lt) a risollevare le sorti della nostra regione, grande assente di tutte le scorse edizioni del dossier, che con un indice di buona gestione* del 56,97 ed una raccolta differenziata del 55,53% nello scorso anno 2005, si pone al primo posto della classifica per i Comuni del centro Italia sotto i 10.000 abitanti.

 

E’ la sostituzione della raccolta dei rifiuti attraverso cassonetti stradali con la raccolta “porta a porta”, istituita dal Comune nel Settembre 2004, la soluzione che ha portato il piccolo comune collinare della provincia di Latina a guadagnare questo ambito premio. Una campagna di comunicazione ha aperto la stagione del riciclo a Sermoneta, poi tre volte a settimana la raccolta dell’organico, la carta e così come il sacco del multimateriale ogni due settimane. Gli scarti verdi, gli oli vegetali, gli ingombranti e i beni durevoli  vengono raccolti al domicilio. L’amministrazione comunale ha distribuito anche le prime compostiere ai cittadini. Segue nella classifica Lenola (Lt), al secondo posto (indice di buona gestione* del 55,76 ed una raccolta differenziata del 61,27%), grazie alla stessa scelta.

 

Questa la situazione nella nostra Regione secondo “Comuni Ricicloni 2006” , il dossier stilato da Legambiente in base ai dati forniti dai Comuni che hanno voluto partecipare , poi valutati dalla giuria di “Comuni Ricicloni 2006” composta da rappresentanti di Legambiente, Anci, Osservatorio Nazionale sui Rifiuti, Fise-Assoambiente, Federambiente, Conai, Consorzi di filiera, Consorzio Italiano Compostatori, Cobat, Coou, IPPR, HP, Achab Group.

 

“Il risultato dei comuni di Sermoneta e di Lenola è molto positivo ed interessante, dimostra che la raccolta differenziata può arrivare a risultati eccezionali, basta volerlo, mettendo in pratica il “porta a porta”, l’unica soluzione vera per incrementare con decisione i numeri. –dichiara Lorenzo Parlati, Presidente di Legambiente Lazio- Un risultato che deve anche chiaramente indirizzare il dibattito sui rifiuti che si terrà domani in consiglio regionale, nel quale ci aspettiamo che il Presidente Marrazzo indichi con chiarezza obiettivi molto più ambiziosi dell’obbligatorio 35% per la differenziata, con una politica concreta volta alla riduzione della produzione di spazzatura ed una seria conseguente riduzione dell’uso della termovalorizzazione alla sola minima parte residuale del ciclo, aprendo subito la conferenza programmatica già annunciata, fermando allo stesso tempo i lavori del gassificatore di Malagrotta che pregiudicherebbero una discussione serena nel merito.

 

Dal Presidente Marrazzo sui rifiuti ci aspettiamo forti segni di discontinuità rispetto alla politica della Giunta Storace, che aveva previsto un assurdo incremento della produzione di rifiuti che non si è verificato, fissato l’obiettivo per la differenziata al solo 35% e poi avviato tutto il resto a termovalorizzazione. –ha dichiarato Cristiana Avenali , Direttrice di Legambiente Lazio- Discontinuità che deve partire dal gassificatore di Malagrotta, sul quale è ora di passare ai fatti, visto che per un anno i cittadini sono stati presi in giro, spiegando loro che i lavori erano stati sospesi, ma in realtà non avendo predisposto alcun atto amministrativo in merito. Nel caso di Malagrotta non si tratta del rifiuto verso qualsiasi impianto ma di un ambito territoriale molto appesantito, posto tra i primi 8 siti più inquinati sul piano nazionale grazie alla presenza della discarica più grande d’Europa, dell’impianto di smaltimento di rifiuti ospedalieri e della raffineria. Per questo domani saremo presenti con una delegazione al consiglio regionale a partire dalle ore 12.

Presente domani in Consiglio Regionale Cristiana Avenali , Direttrice di Legambiente Lazio.

 

* l’indice di buona gestione attribuisce un “voto” alla gestione dei rifiuti urbani nei suoi molteplici aspetti ed è calcolato in base ai valori di una lista di indicatori tra i quali la percentuale di raccolta differenziata, la produzione pro-capite di totale di rifiuti urbani, il numero di servizi di raccolta differenziata attivati, la produzione pro capite delle principali frazioni destinate a riciclo, la separazione dei rifiuti urbani pericolosi, i costi sostenuti per abitante…

 

Roma, 12 Luglio 2006

L’ Ufficio stampa

 

Legambiente Lazio
NUOVO INDIRIZZO, TELEFONO E FAX

Viale Regina Margherita, 157
00198 Roma
Tel. 06/85358051-77 Fax 06/85355495
Email legambientelazio@legambiente.lazio.it

Sito www.legambiente.lazio.it

CCP 19856004


12 luglio 2006

LEGAMBIENTE LAZIO

Sbarca domani 13 luglio, all’isola di Ponza, la Goletta Verde di Legambiente, la storica campagna di informazione e monitoraggio dello stato di salute del mare, organizzata con il contributo di Vodafone  e Italgest. L’Isola di Ponza sarà la prima delle 4 tappe laziali di Goletta Verde.

 L’appuntamento per la stampa, per compiere il periplo dell’isola di Ponza a bordo di Goletta Verde è alle ore 10.15 presso il Porto (imbarco aliscafi), con partenza alle ore 10.30 e sosta a Cala dell’Acqua. Durante la traversata si svolgerà la tavola rotonda dal titolo “Ponza: più tutela per lo sviluppo dell’isola”, per affrontare la questione dei porti, dei rifiuti e della fruibilità delle spiagge dell’isola, nell’ambito della quale Legambiente presenterà un dossier sui porti del Lazio. Parteciperanno: Lorenzo Parlati, Presidente di Legambiente Lazio; Santo Grammatico, Portavoce di Goletta Verde; D. Vitiniello, Assessore Lavori Pubblici Comune di Ponza; T. Andreozzi, Pro Loco di Ponza. Sono stati invitati P. Porzio, Sindaco di Ponza; M. Giovanchelli, Assessore all’Ambiente Provincia di Latina; M.Musella, Assessore Turismo Comune di Ponza; T. Partaglione, Confcommercio Ponza; Associazioni Locali.

 Informazioni su Goletta Verde anche sui siti www.vodafone.it, www.legambiente.com

 Sponsor tecnico di Goletta Verde

Corepla, Consorzio Nazionanale per la raccolta,  il recupero e il riciclo dei rifiuti di imballaggi in plastica

 

L’ Ufficio stampa

Chiara Altobelli 3470074831


8 luglio 2006

Degrado nel quartiere Fontanelle

(Comunicato Stampa, sez. Rifondazione Comunista - Sezze, 8 luglio 2006)  

Vogliamo porre l'attenzione su una zona del territorio Setino ormai dimenticata e abbandonata, dove risiedono circa 200 famiglie, più di qualcuna a basso reddito, le quali devono convivere ed affrontare quotidianamente una serie di problematiche, che da anni stanno creando  situazioni di grave disagio: degrado urbano e ambientale; la situazione che si presenta è davvero agghiacciante. Parliamo del quartiere Fontanelle. Oltre a non esserci spazi di ritrovo, un parco, un campetto per giocare, un centro autogestito dai ragazzi del quartiere, la manutenzione è zero. Infatti nell'erbaccia incolta si nasconde di tutto: rifiuti di ogni genere, siringhe. Gli abitanti chiedono interventi tempestivi per migliorare la qualità della vita delle loro famiglie, evitare l'isolamento dal resto del paese e fermare questa situazione di ingiustizia sociale. Si chiede quindi la pulizia delle immediata del territorio circostante le case popolari. Inoltre, gli abitanti sottolineano in questa fase l'indifferenza del Comune nei confronti delle loro problematiche. Come partito, impegnati affianco alle lotte di questi cittadini, invitiamo, i rappresentanti istituzionali a recarsi sul luogo per toccare con mano quanto descritto sopra. Inoltre, ci permettiamo di dire, che siamo sempre più convinti che lo sviluppo di una grande città passa attraverso la rivalutazione delle periferie e dei quartieri, attraverso forme di democrazia partecipata e dialogo aperto con tutti i cittadini. 


2-4-6 luglio 2006

Tre Concerti Corali con il coro polifonico “GOCK”  di Danimarca

(Comunicato Stampa – Cori, 1 luglio 2006)

Domenica 2 luglio a Roccamassima presso la Chiesa di San Michele Arcangelo, Martedì 4 luglio a Cori presso la di Chiesa Santa Maria della Pietà, e ancora Giovedì 6 luglio a Velletri, sempre di sera alle ore 21.00, si esibirà il coro polifonico “GOCK”  di Danimarca. Si tratta di un coro misto a quattro voci, con 24 elementi che proviene da Grindsted, un paese con 14.000 abitanti nella Jutlandia (la penisola danese al confine con la Germania). A Grindsted il liceo classico offre un’eccezionale formazione musicale e molte persone del coro hanno avuto la loro educazione musicale in questo liceo, non a caso il maestro de l coro, direttore Niels W. Jacobsen, è professore di musica nel liceo classico. Il programma delle tre serate, presentato da Henning Nielsen, storico e filologo della musica che da anni divide la sua residenza tra Cori e la sua patria danese, prevede musica religiosa e musica profana e si conclude con alcune canzoni danesi.

Nella prima parte, la più lunga, il coro presenterà due opere famose nella musica cattolica dell’ottocento: i tre grandi e difficili mottetti di Anton Bruckner (Vienna, 1824-96), e il Pater Noster di Giuseppe Verdi. Quest’ultimo sarà poi “confrontato” con una composizione moderna del danese Michael Bojesen, sempre sul testo del Pater Noster. Come preludio il coro canta una composizione danese del cattolico Rued Langgaard (1893-1952), un altro bell’esem­pio di musica cattolica corale del tardo romanticismo.

Nella seconda parte del concerto gli spettatori potranno ascoltare una composizione originale di Per Drud Nielsen, nato nel 1950 e ancora poco conosciuto al di fuori della Danimarca. Le Canzoni al tempo del  compositore Per Drud Nielsen sono state elaborate sui testi Mattina, Rosso e azzurro, Sentimento del tempo, Ombra e Senza piú peso, del poeta italiano Giuseppe Ungaretti (1888-1970), e verranno eseguite a Cori, Roccamassima e Velletri in una prima assoluta in Italia, infatti per la prima volta è possibile goderne l’ascolto in luoghi diversi dalla Danimarca, insomma, un invito da non perdere per tutti gli amanti della musica polifonica corale.  info > nielsen@email.it


2 luglio 2006

Festambiente, domenica ultima giornata

Domenica si chiude “festambiente”, la settimana di musica, dibattiti, mostre, sport, film che ha coinvolto il quartiere Piccarello: Piazza Moro, infatti, è stata la centro di una serie di eventi promossi dal Circolo Arcobaleno della Legambiente di Latina e dalla Casa del Volontariato (Centri di Servizio Cesv e Spes).

L’ultima giornata, alle ore 19,30, l’incontro-multimediale su: “Le scuole dei contadini nell’agro romano e pontino”  proposto dalla Domusculta Sessana a seguire l’azione scenica dei Parchi Letterari “La scuola dei Guitti”.

Alle 21,00 L’ITIS G.Galilei presenta “Lights in the Dark” – Luci, Colori, Ombre.

Alle 21,30 concerto finale con Aurora e Barbara Barbatelli tra le prime musiciste di musica celtica in Italia.


2 luglio 2006

NON SCHERZATE COL FUOCO

Anche quest’anno Legambiente organizza insieme al Dipartimento della Protezione Civile,  e in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini, gli scout dell’Agesci e del Cngei, l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo e la Regione Marche-Protezione Civile, NON SCHERZATE COL FUOCO, campagna contro gli incendi boschivi diffusa su tutto il territorio nazionale.  Con l’arrivo dell’estate è infatti concreto il rischio che piromani ed ecomafiosi mandino in fumo le aree più pregiate del Belpaese. Aderendo alla campagna nazionale di “Non scherzate col fuoco”, il Circolo Monti Lepini di Legambiente e il gruppo scouts di Roccagorga organizzano per il 2 luglio 2006 una giornata di sensibilizzazione al tema dell’antincendio boschivo, in collaborazione con il Nucleo Protezione Civile Associazione Nazionale Carabinieri di Priverno. Il programma della giornata prevede:

ore 9.30 raduno dei partecipanti presso la pineta in località “Pozzo Nuovo” a Roccagorga; passeggiata; giochi per i bambini. Durante la manifestazione sarà distribuito materiale informativo sull’iniziativa e sui pericoli degli incendi.

anno 2006