Sagra del carciofo 2022

51a edizione

  Domenica 24 aprile 2022          incontro sulla preistoria  Sezze tra Storia e Archeologia

con Michelangelo La Rosa e Flavio Altamura

“I primi uomini del territorio setino

dall’uomo di Neandertal agli artisti preistorici”

Domenica 24 aprile   -   dalle ore 10,00    -    sala dell'Ercole del Museo Archeologico

I primi uomini del territorio setino, dall’uomo di Neandertal agli artisti preistorici

L’obiettivo dell’incontro è quello di fornire una panoramica generale sulla Preistoria del territorio di Sezze: partendo dai più antichi ritrovamenti, effettuati nella grotta della Cava di calcare risalenti all’epoca dell’uomo di Neandertal, volgeremo lo sguardo ai cacciatori della fine del Paleolitico che frequentarono grotta Iolanda e concluderemo con gli “artisti” che realizzarono il celebre dipinto dell’uomo a phi dell’Arnalo dei bufali e i disegni a carboncino di Riparo Roberto. 
L’incontro sarà tenuto da Michelangelo La Rosa e Flavio Altamura. 

Parteciperà all’incontro il dott.re Francesco Di Mario, funzionario della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone, Latina e Rieti. Interverranno i nipoti di Alberto Carlo Blanc, Alberto Bertolini Blanc e Giovanna Bertolini Blanc, che insieme a Flavio Altamura dal 2018 lavorano all'archivio Blanc-Aguet di Roma dove sono stati ritrovati i documenti inediti sulla scoperta dell’uomo a phi dell’Arnalo dei bufali e le foto pubblicate sugli Atti del Convegno realizzato a Sezze nel 2018. Sarà presente anche Angelo Guattari, delegato alla cultura del comune di San Felice Circeo, che donerà alla biblioteca di Sezze il libro "Grotta Guattari, 80 anni dopo la scoperta, la rinascita del sito Neandertaliano".

L’incontro sarà preceduto dai saluti istituzionali del Sindaco, dott.re Lidano Lucidi, dal presidente del Consiglio, dott.re Pietro Del Duca e dall'assessore alla cultura, dott.ssa Michela Capuccilli. Sono stati invitati il Consigliere Regionale, dott.re Salvatore La Penna, la direttrice del Museo Archeologico, dott.ssa Elisabetta Bruckner, la direttrice della Biblioteca Comunale, dott.ssa Loredina Macera, la direttrice didattica dell'istituto superiore Pacifici e de Magistris, prof.ssa Anna Giorgi e il prof.re Luigi Zaccheo.  Un grazie di cuore va ai custodi del Museo, Antonella Pappalardo e Giancarlo Marchetti, e a tutti i componenti del Circolo Culturale Setina Civitas, in particolare agli archeologi Rachele Modesto e Vittorio Mironti, a Arianna Bernasconi, Lidano Pagani, Anna Cicciarelli, Riccardo Romano che hanno reso possibile questo incontro e a Letizia Pagani per il servizio fotografico.

Michelangelo La Rosa è Paletnologo (Archeologo della Preistoria) della Fondazione “Marcello Zei” e docente di discipline storico-archeologiche nelle Scuole di ogni ordine e grado. Consulente scientifico della Fondazione “Marcello Zei” di S. Felice Circeo e dell’Antiquarium Comunale di Nettuno. Autore di oltre 50 pubblicazioni scientifiche nonché collaboratore di diversi Istituti di Ricerca delle Università di Firenze, Ferrara, Roma “Tor Vergata” e Groningen (Paesi Bassi).All’incontro saranno presenti ospiti che completeranno l’esposizione dei temi trattati.

Flavio Altamura è Archeologo Direttore di scavo presso la Missione archeologica italiana a Melka Kunture e Balchit (Etiopia). Collaboratore esterno della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Lazio e dell’Etruria Meridionale. Collaborazione con l’Università degli studi di Roma Sapienza e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone Latina e Rieti.

Alberto Bertolini Blanc

Angelo Guattari dona il libro al Comune e alla scuola

Michela Capuccilli dona il simbolo più antico di Sezze ai convenuti

Alberto Bertolini Blanc autografa una copia originale della relazione del 1936 sulla 

scoperta della pittura rupestre nell'Arnalo dei Bufali per donarla a Ignazio Romano

Nella foto soppra, scattata nella primavera del 1936 molto probabilmente da Vincenzo Cardini, collaboratore del professore Alberto Carlo Blanc, si riconoscono Elena Aguet, futura moglie di Blanc (si sposarono il 20 febbraio del 1939, pochi giorni prima della scoperta di Grotta Guattari al Circeo), e suo fratello James Aguet, immortalati con il profesore  probabilmente il giorno della prima visita al riparo preistorico.   Elaborazione grafica I. Romano

Nella foto sotto il professore Alberto Carlo Blanc è rittratto all'interno della Grotta Guattari con gli operai che nel febbraio del 1939 scavarono per primi uno dei siti preistorici più importanti di Europa dove sono stati ritrovati resti dell'uomo di Neanderthal.

51a edizione