Sagra del carciofo 2013

44a edizione

  Domenica 14 aprile 2013                                     mattina

la sagra che unisce nonostante tutto

40.000 persone in un giorno solo è una passerella a cui non si può rinunciare

L’olio extravergine di Sezze 

SECONDO CONCORSO

“L’OLIO DELLE COLLINE A SEZZE”

nell’ambito della Sagra del Carciofo di Sezze

 Domenica 14 aprile sono stati premiati gli olivicoltori

 Si è tenuta domenica presso la Sala Polifunzionale “Le Colonne di Tito”, nell'ambito della 44° Sagra del Carciofo di Sezze, la cerimonia di premiazione del concorso comunale sugli oli di Sezze ideato e realizzato dalle Associazioni  Capol  (Centro Assaggiatori  Produzioni Olivicole Latina)  e Aspol  (Associazione Provinciale Produttori Olivicoli Latina) in collaborazione con il Comune di Sezze e la LILT (Lega Italiana della Lotta ai Tumori).

L’incontro-conferenza, organizzato dal Comune di Sezze (rappresentato dal sindaco Andrea Campoli e dall’assessore alle Attività Produttive Maurizio Baratta), dalle associazioni LILT Lega Italiana della Lotta contro i Tumori (rappresentata dal presidente Alessandro Rossi) e  CAPOL (rappresentata da Luigi Centauri) si è tenuto alla presenza di numerosi produttori ed addetti ai lavori, in una cornice, quella setina, particolarmente curata grazie all’attenzione posta dall’Amministrazione Comunale e, in particolare, dal Settore “Attività Produttive”.

La produzione di olio nel Comune di Sezze, che da anni fa parte dell’areale di produzione della Dop “Colline Pontine”, è  sempre più  qualificata; ciò grazie ai suoi produttori che, col tempo, sono divenuti sempre più consci e consapevoli del livello qualitativo raggiubile dal loro olio extravergine, avvalendosi di appropriate tecniche di coltivazione, lavorazione e conservazione.

Dallo scrupoloso lavoro della commissione esaminatrice (composta da otto assaggiatori dell’associazione Capol, regolarmente iscritti nell'elenco nazionale e coordinati dal presidente Luigi Centauri) sono risultati vincitori i seguenti produttori:

1° Classificato Savo Patrizia

                   Abbenda Giovanni

                  Palagri Umberto

 

Sono ormai otto anni che il Capol e l’Aspol organizzano queste iniziative, con lo scopo di promuovere e valorizzare l’olio extra vergine di oliva e di diffondere la cultura dell’assaggio professionale. Valutare un olio non è affatto facile, c’è bisogno di professionisti formati che seguano una procedura precisa. Solo in questo modo si potrà avere un risultato attendibile. In ciò il Capol ha sempre creduto ed infatti, anche per i produttori amatoriali, esegue gratuitamente la valutazione organolettica a norma di legge. Si tratta di un impegno notevole svolto con passione da anni. D’altronde troppo spesso produttori e consumatori sono confusi davanti a pareri contrastanti. Solo l’assaggio professionale è in grado di far luce sulla qualità di un olio.