Passione di Cristo 1936

 

   L'articolo che segue è frutto del lavoro di ricerca di Carlo Luigi Abbenda

Manifesto originale della Passione del 1936 raffigurante il Cristo di Pocek

N.B. :  La composizione della processione, i canti e la musica, così come oggi - anno 1936 - vengono presentati, sono opera di ricostruzione storico-artistica del dott. Gigli, di Mucci, Refice e Covoni. La processione avrà inizio alle ore 19,30 del Venerdì Santo 10 Aprile corrente mese.  

Sopra la scena della crocifissione, la foto è degli anni trenta.

 

 ASSOCIAZIONE  DELLA  PASSIONE  DI  GESU'

SEZZE (Littoria)

Descrizione della Processione drammatica del Venerdì Santo

Quadro   1°- I quattro profeti maggiori: Isaia, Geremia, Ezechiele, Daniele.

Quadro   2° - Il Battista, vestito di pelli, annunzia con eloquenza terribile la venuta di Gesù.

a) Giuda si rallegra del danaro ricevuto.

Quadro   3°- Gesù preceduto da due angeli, seguito dagli apostoli, afferma la nuova legge diversa dall'antica, istituisce l'Eucarestia.

a) La tormentata orazione del Getsemani.

b) Giuda invaso dal rimorso.

Quadro   4°- Caifasso, vestito di bianco, seguito dal Sinedrio, pronunzia la parola "Morte".

Quadro   5°- Giuda, devastato dal rimorso nell'anima e nel corpo.

Quadro   6°- Pilato, preceduto dai littori seguito dagli ufficiali del Pretorio.

Quadro   7°- Un personaggio simbolico (la Cristianità), con una colonna insanguinata sulle braccia, contempla i dolori della flagellazione.

Quadro   8°- Un gruppo di schiavi atletici, carichi di catene, dominati da un rettore.

Quadro   9 - La passeggiata degli scheletri. 

Quadro 10 – Gesù condotto al calvario. Precedono due messi giudiziari, muniti di corno. Una trista  compagnia di carnefici segue Gesù e i ladroni. Un uomo vestito di nero innalza su una picca un teschio umano, ricordo del primo genitore Adamo, terrore per le vittime che ascendono il Calvario. 

Quadro 11 – Un ufficiale a cavallo in testa a una centuria romana segue col grido E…heu, in accordo alternato coi colpi di un pausiere. Dalla truppa romana spira un senso di inesorabilità. La Tragedia vive. 

Quadro 12 – Dietro la truppa viene l’Addolorata Madre con un gruppo di pie donne.

( quando Gesù cadde sotto la croce, nel sospeso silenzio squilla la voce lugubre dei corni per tre lunghe volte. Il centurione, dall’alto del cavallo, esclama con aria superba: “Gesù Nazareno, sorgi!”) 

Quadro 13 – Gesù Crocifisso. 

Quadro 14 – Due sacerdoti portano a braccia, piangendo, il Velario squarciato del Tempio. 

Quadro 15 – La truppa romana pentita torna dal calvario con le picche rovesciate.

 Quadro 16 – In due lunghe file i Corpi dei Santi ridestati, si domandano soffrendo “Che fu che ruppe il loro sonno “ ( “ Che fu? Che fu ? …che dal sonno ci svegliò?…” ).

Come apprendono la ragione del risveglio rompono in grido di dolore, ritornando nel sonno profondo della morte. 

Quadro 17 – Quattro uomini portano sulle braccia il corpo esanime di Cristo, seguiti da Maria e dalle pie donne. La Madre scoglie il lamento e le compagne tengono bordone, secondo l’antico uso ebraico. 

Quadro 18 – Due lunghe file di spiriti, bendati di lutto, recano i fiori sulla tomba del Martire Divino .