Auditorium del Turismo

Mario Costa

4a edizione della stagione teatrale Sezze In - Con- Tra il teatro

30 dicembre 2012 - ore 18.00                                    foto di Ignazio Romano

I TURAPITTO presenta:

Due anime in libera uscita

REPLICA


di Antonio Campoli

regia di Piero Formicuccia

L'autore della commedia non mette "le antiche maschere" ai suoi personaggi che si presentano con il volto glabro, senza lacrime, ma con il solo scopo di divertire e magari far sorridere.
L'opera, rievoca avvenimenti e fatti di tutti i giorni. Nulla è cambiato sotto il sole. Il mondo continua a girare. Anche il cimitero, luogo dove si svolgono le prime scene diventa teatro di relazioni e fatti quotidiani.
La commedia “Due anime in libera uscita” non è affatto un momento nostalgico di un passato che ormai non esiste più, non è un "laudator temporis acti", ma è un qualcosa che convive in perfetta simbiosi con la stessa ispirazione poetica, rigenerata e riportata in cielo dal dialetto che in questi due anni di attività la compagnia teatrale “I Turapitto”, sta cercando di rivalutare e non disperdere nella sua bellezza linguistica e semeiotica.
L’incontro di donne nel luogo sacro del cimitero, diventa anche il motivo per le stesse di spettegolare sia sui defunti che sulle vedove degli stessi.
Queste senza alcun ripensamento si intrattengono sulle tombe dei loro cari rivelandosi poco fedeli agli stessi e smaniose di rifarsi una nuova vita. E’ questo il motivo principale che spinge le anime di due compari a chiedere di tornare in vita solo per poche ore per vendicare i tradimenti subiti in vita ed ora dopo la loro dipartita, ma senza alcun esito positivo. Le due vedove anche in questa occasione mettono in mostra la loro scaltrezza e la risolutezza nel portare avanti il proprio progetto di consolarsi subito senza aspettare la fine del lutto. In questo caso il tipico fare femminile si unisce alla voglia di riscattarsi di una vita trascorsa in sacrifici e valori ormai poco attinenti alla nuova società che avanza, per cui il senso di modernità sconfigge quel mondo di valori che sono ormai seppelliti. Alle due anime sconsolate non rimane altro che tornarsene in santa pace, rassegnati nel freddo delle loro tombe, sconsolati e perdenti.

PROLOGO

PRIMO ATTO

SECONDO ATTO

TERZO ATTO

MORALE

4a edizione della stagione teatrale Sezze In - Con- Tra il teatro