Le Associazioni

E.R.C.O.L.E.

comunicatI stampa  

15 dicembre 2006 - ore 17,00 presso l'Auditorium comunale S. Michele Arcangelo

 CONFERENZA
Droga e Cultura 

progetto a cura della Dottoressa Iole Costantini

Nuovo appuntamento di E.R.C.O.L.E. e delle sue conferenze che con cadenza praticamente quindicinale, stanno toccando temi di varia natura ma accomunati tutti dal far parte della sfera quotidiana della vita di Sezze. Stavolta la conferenza curata dall’Associazione Culturale con sede in via Diaz., mira alla sensibilizzazione e all’informazione della società di Sezze riguardo il problema “droga”. Dopo un’accurata ricerca si è ritenuto opportuno intervenire affinché questo problema trovasse al più presto una soluzione, visto e considerato l’andamento globale del paese, il quale è soggetto alla perdita di identità per fattori quali possono essere la mancanza di lavoro, la poca presenza di attività ricreative, il disfacimento delle famiglie soprattutto quelle situate nelle periferie di Sezze, la trasformazione del tessuto urbanistico  che prevede la  perdita di vincolo di vicinato. Una delle soluzioni che l’associazione trova per migliorare queste condizioni di disfacimento e della conseguente emarginazione è l’inserimento di un gruppo di lavoro che, autonomamente, cerca di fare prevenzione ai ragazzi partendo dalla scuola media inferiore fino ad arrivare  al raggiungimento del diploma di scuola media superiore. La conferenza di Venerdì 15 Dicembre in particolare nasce da un progetto della dottoressa Iole Costantini in collaborazione con il SerT di Priverno e a spiegare meglio letematiche dell’incontro è la stessa ideatrice: “Il problema droga interessa il concetto di identità culturale. Partendo da una breve storia dell’uso delle varie droghe da parte di popolazioni primitive si inizierà dunque ad analizzare la questione abuso delle sostanze stupefacenti. Al centro ci sarà la questione del gruppo inteso come tribalismo urbano, ossia come aggregazione di persone che hanno in comune il consumo di droga come caratteristica principale e fondante. Saranno poi spiegati a livello medico e psicologico gli effetti, i disturbi e le malattie correlate all’uso delle sostanze stupefacenti e il lavoro di rete che si instaura tra il servizio pubblico e le strutture esterne. Una parte rilevante del dibattito però verterà anche sull’efficienza dei servizi socio-sanitari e la parte legislativa (328/2000) riguardante l’integrazione  delle strutture pubbliche e private. Infine si passerà al confronto aperto a tutti i presenti, cercando di scattare una fotografia il più veritiera possibile della situazione di Sezze, in modo magari da iniziare a muovere i primi passi per trovare un rimedio.”.

11 novembre 2006 - ore 15,30 presso la sede sociale di via Diaz, 4

 CONFERENZA
I
mmigrazione: problematiche sociali e riflessi giuridici

relatori: Dott.ssa  carla bertini e michel rukuNdo

In quella che oramai sembra diventata una piacevole consuetudine, l’Associazione Culturale E.R.C.O.L.E. presenta ora una nuova ed interessante conferenza in programma per Sabato 11 Novembre presso i locali della propria sede in via Diaz, 4. Nei programmi dell’Associazione infatti, uno tra i punti cardine è proprio quello della programmazione di incontri periodici di questo tipo e che vertono su tematiche di interesse reale per la comunità. Dopo il primo appuntamento di due settimane prima, quando al centro del dibattito c’è stata la storia, stavolta la discussione verterà su una questione di interesse sociale e giuridico. Se nel primo appuntamento infatti al centro dell’idea c’era stata l’intenzione di approfondire le tematiche legate ai turbolenti anni ’70, in Italia e in particolare a Sezze, stavolta il fulcro della discussione girerà intorno al fenomeno dell’Immigrazione. I relatori, la dottoressa Carla Bertini, in qualità di giurista e Michel Rukundo, cercheranno dunque di sviscerare  le possibili sfumature di un fenomeno ormai al centro della vita quotidiana di tutti, dando di esso una spiegazione giuridica e allo stesso tempo considerandone le evoluzioni sotto l’aspetto più strettamente umano. A spiegare la scelta di adoperarsi nell’allestimento di tali iniziative è Angelo Pellegrini: “La scelta di Ercole di dare vita ad incontri di questo tipo, si spiega nel contesto di voler offrire un servizio a Sezze. Le tematiche scelte infatti sono tutte legate a fenomeni che influenzano la vita quotidiana del paese e quindi discuterne insieme, con la possibilità di attingere al parere di specialisti dei vari settori presi in considerazione, rappresenta senza dubbio una possibilità di crescita. Già il primo appuntamento, con relatore Antonio Di Norma e con il professor Gianfranco De Angelis che ha presentato il suo libro – LA MEMORIA SMARRITA – oltre a riscuotere un responso favorevole dai tanti partecipanti, è servito a mettere a fuoco tanti particolari degli anni ’70 che ai più magari rischiavano di sfuggire. In questo secondo incontro invece il tema è ancora più attuale visto che il fulcro della conferenza verte sul fenomeno Immigrazione, inteso come problematiche sociali che verranno illustrate da Michel Rukundo, ragazzo che vie in prima persona la cosa e poi sotto l’aspetto giuridico che verrà rendicontato dalla dottoressa in legge Carla Bertini.”