Sagra del carciofo

stradafacendo

2008 > A Sezze domenica 6 aprile dalle 11.00 alle 18.00, nell'ambito della trentanovesima Sagra del Carciofo, la Compagnia dei Lepini organizza la II^ edizione dell'evento “Stradafacendo, per assaporare la storia e i cibi dei Lepini”, percorso enogastronomico alla scoperta dei prodotti del territorio nelle location più suggestive del centro storico di Sezze.

nella foto sotto > Fabrizio Di Sauro e Giancarlo Siddera, Direttore e Presidente della Compagnia dei Lepini

Stradafacendo… conoscerai Sezze, passeggiando attraverso suggestivi vicoli del centro storico scoprendo inaspettate testimonianze che richiamano alla memoria la millenaria storia del centro setino, storia di guerre e di lunghi periodi di pace e prosperità, di vite di santi e personaggi illustri, di tradizioni popolari e sapori contadini.
Si parte dal signorile Palazzo Rappini, sede della Compagnia dei Lepini, dove verranno forniti la sacca e il bicchiere per la degustazione dei vini. In pochi minuti si raggiungono, in contrada Guglietto, le imponenti mura in opera poligonale della colonia latina (382 a.C.), affacciate sulla fertile Pianura Pontina. Dopo aver visitato la chiesa di San Pietro, significativo esempio di architettura sacra della Controriforma, si incontra la prima tappa in via Cavour dove si trovano gli antipasti: olio, pane e vino gli attrattori principali.Si scende verso il complesso monastico di S. Chiara, costruito in età barocca per ospitare le suore di clausura.
Percorrendo una pittoresca scalinata si giunge alla cattedrale di Santa Maria, in stile gotico-cistercense, al cui interno sono conservate le reliquie di S. Lidano d’Antena (1026-1118), patrono di Sezze. In questa location particolarmente suggestiva per l'imponente struttura della cattedrale e per il belvedere che si affaccia sulla pianura pontina sottostante è collocato lo stand per la degustazione dei salumi, formaggi e vini. Passando poi davanti al monastero del Bambin Gesù, che per merito dell’illustre cardinale Pietro Marcellino Corradini (1658-1743) ospitò opere di carità a favore di ragazze povere, si raggiunge la zona del Vescovado, affascinante costruzione che ingloba un campanile romanico riferibile all’antica chiesa di S. Paolo.
Qui si incontra l'ultima tappa dell'itinerario dedicata interamente alle bontà dei dolci, delle marmellate, e delle cioccolate, il tutto accompagnato da un buon passito. Non lontano, è possibile visitare la pittoresca piazzetta S. Lorenzo e la casa natale di S. Carlo da Sezze (1613-1670), mistico francescano che ha lasciato testimonianza delle sue sofferte meditazioni spirituali in numerosi scritti. Tre tappe alla scoperta delle bontà dei Monti Lepini. Tre tappe in cui si incontrano il pane, l'olio, i vini, le olive, i carciofini di Priverno, i sottoli, il prosciutto di Bassiano, le coppiette, i salumi di bufala, i formaggi ovi-caprini di Artena, la mozzarella di bufala e il fior di latte, le marmellate, il miele, la cioccolata di Norma, la ciambella carpinetana, le paste di mandorle e visciole di Sezze e tutti gli altri dolci tipici locali.

Sempre a cura della Compagnia dei Lepini il punto informativo


2007 > A Sezze, domenica 22 aprile in occasione della trentottesima sagra del carciofo, si sperimenta Stradafacendo, il progetto enogastronomico di visite guidate curato della Compagnia dei Lepini.   

info - Compagnia dei lepini scpa Via Umberto I 46/48 - 04018 Sezze (LT)
tel. 0773 889644   fax 0773 889652   info@compagniadeilepini.it