Vis Sezze

    Promozione girone D   stagione 2017-18

   archivio > stagione 2014-15  stagione 2015-16  stagione 2016-17

   la storia > VIS SEZZE – NARNESE  2 - 6  (Sezze 1/5/1985)

Prima vittoria della Vis Sezze che scaccia la crisi 

16 ottobre 2017- addetto stampa Simone Di Giulio

SEMPREVISA – VIS SEZZE  0 - 1

SEMPREVISA: Gavillucci, Brasiello, Conti G. (38’ st Astri), Palombi, Sismondi, Fraghi, Macali, Carloni, Caffatini (46’ st Lepre), Polidoro, Zeppieri (18’ st Coluzzi). A disp.: De Santis, Maferri, Saccucci, Cacciotti. All.: Conti M.

VIS SEZZE: Micheli, Damiani, Compagno, Martelletta, Rogato, Miccinilli, Antonucci (43’ st Baklouti), Lucarini (17’ st Coia A.), Drogheo, Ferrari (27’ st Sagna), Ciarmatore A. (47’ st Coia V.). A disp.: Robibbaro, Rosella, Manni L. All.: Bindi

ARBITRO: Caruso di Roma1

Assistenti: Serra di Tivoli e Abbatecola di Cassino

MARCATORE: 33’ st Drogheo.

NOTE: Ammoniti: Palombi, Ferrari, Ciarmatore A. Recupero: pt: 0’; st: 4’. Al 22’ st Coluzzi (S) ha fallito un calcio di rigore

CARPINETO ROMANO – Trasferta positiva per la Vis Sezze, che scaccia i fantasmi imponendosi di misura grazie alla rete di Alessandro Drogheo, dopo aver controllato senza affanni gli avversari, sfiorato in diverse occasioni il gol del vantaggio e rischiato grosso con un calcio di rigore che Micheli è riuscito ad intercettare a Coluzzi, poco prima della rete che vale tre punti e ritrovate consapevolezze in casa rossoblu. Dopo 10' di gioco poche le occasioni sul taccuino e si registra una sterile supremazia territoriale dei padroni di casa, ma nessun rischio per la porta di Micheli. Al 27’ Sezze rischia di passare in vantaggio con Ferrari, che sugli sviluppi di una punizione battuta da Antonucci e un rimpallo con un difensore vede la palla rotolare verso la porta ma incocciare sul palo interno prima di essere spazzata via. Al 31' altra occasione per i rossoblu con Drogheo, che ci prova da buona posizione dopo un'insistita azione di Compagno, ma trova attento Gavillucci. La ripresa inizia con i padroni di casa più arrembanti. Al 12’ ci prova Polidoro dal limite, ma la sfera colpita dal suo sinistro termina lontana dai pali difesi da Micheli. Al 17’ Bindi si gioca la carta Coia, con il bomber che prende il posto di Lucarini. Nel momento in cui Sezze spinge arriva quella che sembra una doccia gelata, con l’assegnazione del calcio di rigore per il Semprevisa per il mani di Compagno sul cross di Brasiello. Sul dischetto il neo entrato Coluzzi, che si fa ipnotizzare da Micheli e fallisce il penalty assegnato. Al 32’ grande occasione per Coia, che trova sulla sua strada Gavillucci. Sugli sviluppi del corner che ne consegue nasce una mischia e Drogheo si fa trovare pronto sul secondo palo e porta in vantaggio i suoi. Il finale è al cardiopalma, con i padroni di casa alla ricerca almeno del pareggio e Sezze che non sfrutta alcune ripartenze. Al fischio finale la gioia dei ragazzi, reduci da un disastroso 32esimo di finale a Suio e dal alcune prestazioni incolore, prima di quella contro il Semprevisa.


Coppa Italia promozione, pesante sconfitta per Sezze

11 ottobre 2017- addetto stampa Simone Di Giulio 

SUIO CASTELFORTE – VIS SEZZE  4 - 0  (andata 32esimi di finale)

SUIO: Giordano, Polverino (37’ st Vento), Franco, Lonardo, Leone, Marciano (23’ st Fonta), Cerasuolo, Borrino, Riccio (31’ st Conte), Masullo (10’ st Vellucci), Signore (20’ st Viccarone). A disp.: Perillo, Saltarelli. All.: Palladino

SEZZE: Ciarmatore F., Damiani (1’ st Drogheo), Baklouti, Martelletta (33’ st Angelini), Miccinilli, Coia V. (23’ st Antonucci), Compagno, Sagna, Lucarini, Ciarmatore A., Rosella. A disp.: Micheli, Ferrari, Gori, Coia A. All.: Bindi

ARBITRO: Iudicone di Formia

Assistenti: Corrado e Borrelli di Formia

MARCATORI: 18’ st Cerasuolo, 21’ st e 25’ st Riccio, 40’ st Vellucci

NOTE: Ammoniti: Leone, Masullo, Miccinilli. Recupero: pt: 1’; st: 4’.

SS COSMA E DAMIANO – Niente da fare per la Vis Sezze, che in formazione ampiamente rimaneggiata cede di schianto contro la compagine allenata da Davide Palladino, nella gara valida per l’andata dei 32esimi di finale della Coppa Italia. I rossoblu tengono botta ai padroni di casa per oltre un tempo, riuscendo a chiudere gli spazi e a non far correre alcun rischio a Francesco Ciarmatore. Il primo parziale se ne va senza sussulti, ma nel secondo, dopo un buon quarto d’ora iniziale, i rossoblu cedono di schianto. Al 18’ st Cerasuolo con un potente tiro da fuori area batte Ciarmatore, che non riesce ad intervenire. Tre giri di lancette più tardi arriva il bis che, di fatto, tagli le gambe ai rossoblu: su un lungo lancio dalle retrovie Riccio salta tutto solo e di testa porta i suoi al doppio vantaggio. Il blackout degli ospiti non si ferma e al 25’ arriva addirittura il tris dei padroni di casa, sempre con Riccio, che sigla la sua personale doppietta. Nel finale la girandola dei cambi premia Palladino, che azzecca quello che mette in campo Vellucci, che al 40’ mette il sigillo alla gara ed una seria ipoteca sulla qualificazione, che Sezze cercherà di prendersi nella sfida tra due mercoledì tra le mura amiche del “Tasciotti”.


La Vis Sezze deve accontentarsi di un solo punto

9 ottobre 2017- addetto stampa Simone Di Giulio

PRAENESTE CARCHITTI – VIS SEZZE  2 - 2

CARCHITTI: Cianfriglia, Ceccaroni (23’ st Proietti), Moroni, Lunardini (36’ st Marsili), Ferretti F., Pera, Bilishi, Dall’Armi, Taqhi, Ammassari, Macaluso (16’ st Baroni). A disp.: Giuliani, Saccucci, Mililli, Gaglio. All.: Ferretti S.

SEZZE: Micheli, Damiani, Baklouti (13’ st Antonucci), Martelletta, Rogato, Miccinilli, Drogheo (47’ st Coia A.), Lucarini, Ferrari, Rosella, Compagno. A disp.: Ciarmatore F., Sagna, Manni, Ciarmatore A., Coia V. All.: Bindi

ARBITRO: Giusti di Ostia Lido

Assistenti: Tartaglia e Sanò di Ostia Lido

MARCATORI: 4’ pt Taqhi, 32’ pt e 16’ st Ferrari, 46’ st Marsili

NOTE: Ammoniti: Damiani, Bilishi, Rosella, Ferrari. Recupero: pt: 1’; st: 4’.

PALESTRINA – Non basta una prova superlativa, con una rimonta e la possibilità di chiudere la pratica con largo anticipo, alla Vis Sezze, che al “Principi Barberini” viene raggiunta sul filo di lana e deve accontentarsi di un punto che resta strettissimo. In avvio Bindi deve fare i conti con l’infermeria, che toglie dai giochi Di Trapano, Reali e De Santis, mentre la buona notizia è il ritorno di Alessandro Coia, infortunato dalla prima giornata, che parte dalla panchina. Sezze parte malissimo, mentre la compagine di Stefano Ferretti inizia a spron battuto e al 4’ va in vantaggio con Taqhi, che raccoglie l’invito di Ammassari e dal limite gela Micheli. La rete subita a freddo non sveglia i rossoblu di Massimo Bindi, che al 17’ rischiano di andare sotto per la seconda volta per opera di Macaluso, che si invola verso la porta dopo un errore di Damiani, ma trova Miccinilli a chiudere tutto. Al 25’ la prima occasione degna di nota in area dei romani, con il colpo di testa di Martelletta su azione da calcio d’angolo, facile preda di Cianfriglia. Al 32’ arriva il pareggio di Mario Ferrari, che riceve da Drogheo, entra in area e batte Cianfriglia. Fino all’intervallo non succede nulla e nella ripresa Sezze entra in campo con il piglio giusto, trovando la rete del vantaggio al 61’ ancora con Ferrari, che sigla la sua personale doppietta con un pregevole sinistro sull’assist del neo entrato Antonucci. Al 69’ altra occasione per Ferrari anticipato di un soffio da Pera, mentre al 75’ Martelletta su punizione impegna severamente Cianfriglia che si rifugia in corner. Lo stesso numero uno dei romani tiene in vita i suoi all’85’, con un colpo di reni prodigioso che strozza in gola la gioia del gol a Drogheo, autore di un pregevole pallonetto dal limite dell’area. I padroni di casa cercano con insistenza il pareggio, mentre i rossoblu provano a chiudere e a ripartire. Nel primo dei 4’ di recupero assegnati dal direttore di gara arriva la beffa per i setini, con Marsili che segna al termine di una mischia in area rossoblu e regala il pareggio ai suoi e tanto rammarico alla Vis Sezze, ormai ad un passo dall’ottenere tre punti pesanti prima dell’impegno in Coppa Italia mercoledì contro il Suio Casteforte.


Continuano a deludere i risultati della Vis Sezze

2 ottobre 2017- addetto stampa Simone Di Giulio

VIS SEZZE – ATLETICO MORENA  2 - 2

SEZZE: Micheli, Damiani, Baklouti, Miccinilli, Rogato, Antonucci (25’ st Compagno), Martelletta, Lucarini (42’ st Coia V.), Drogheo, Rosella, Ferrari. A disp.: Ciarmatore F., Manni L., Manni V., Palombi, Ciarmatore A. All.: Bindi

MORENA: Pividori, Piscitelli (35’ st Leandri), De Santis, Perugini (9’ st Maiolini), Ticconi, Battistelli, Sciamanna, Libertini, Bari, Polani (9’ st Ippoliti), Pallotta. A disp.: Mariani, Bianchi, Terziani. All.: Manrico

ARBITRO: Romano di Formia

Assistenti: Intorre di Roma 1 e Fiorini di Frosinone

MARCATORI: 5’ pt Rosella, 32’ pt Polani (rigore), 5’ st Drogheo, 11’ st Libertini.

NOTE: Espulso: 40’ st Manni V. (S) dalla panchina per proteste. Ammoniti: Ticconi, Ferrari, Libertini. Recupero: pt: 1’; st: 2’.

SEZZE – Termina con un pareggio che lascia ancora l’amaro in bocca la sfida tra i rossoblu di Massimo Bindi e i romani allenati da Manrico, con i primi due volte in vantaggio e due volte ripresi dagli avversari. In avvio formazione rimaneggiata per la Vis, che oltre a Coia e Di Trapano deve fare a meno di Reali e De Santis. Nonostante le assenze, però, i rossoblu partono forte e al 2' è subito grande occasione per Antonucci, che ci prova dal limite costringendo Pividori alla deviazione in corner. La spinta continua e al 5’ arriva la rete del vantaggio: Rosella riceve da Damiani e di sinistro lascia partire una conclusione che si insacca alle spalle di Pividori. Sezze non smette di spingere e al 20’ una rete di Rogato viene annullata dal direttore di gara per un sospetto fuorigioco. Al 23’ Pividori anticipa di un soffio Drogheo sull’imbeccata perfetta di Antonucci, mentre dall’altra parte, al 31’, nella prima vera occasione dei romani, prima Pallotta trova pronto Micheli, poi sul proseguimento dell’azione il direttore di gara assegna il penalty ai romani per un contatto in area tra Baklouti e Sciamanna. Dal dischetto Polani spiazza Micheli regalando il pareggio ai suoi. Prima dell’intervallo Ferrari invoca il penalty per un contatto con Perugini, ma rimedia un giallo per simulazione. Nella ripresa Sezze parte ancora forte e al 50’ passa in vantaggio con Drogheo, che trova l’angolo giusto per battere di sinistro dal limite ed insaccare il 2-1. Come già accaduto avanti di una rete, i rossoblu cercano di assestare il colpo del ko. Al 52’ altro gol annullato alla Vis, sempre per fuorigioco, stavolta a Ferrari. Ma su u capovolgimento di fronte apparentemente innocuo, al 56’, arriva il pareggio dei romani: con Libertini, che raccoglie l’invito di Sciamanna, controlla e di sinistro gela Micheli. Vani i tentativi da quel momento in poi di riprendersi il match. I rossoblu calano alla distanza, mentre per il Morena diventa tutto semplice e alla fine la compagine romana si porta via un punto dal “Tasciotti”, mentre per i rossoblu resta solo tanto rammarico per la buona occasione sprecata.


Ancora una sconfitta che brucia per la Vis Sezze

25 settembre 2017- addetto stampa Simone Di Giulio

PALOCCO – VIS SEZZE  1 - 0

PALOCCO: Perazzolo, Ieraci (32’ st Vitale), Minotti, Liberatore, Vozzi, Bacchetti (36’ st Altamirano), Barontini, Di Nardo (22’ st Segoni), Di Girolamo (24’ st Parodi), D’Aguanno (38’ st Cordaro), Pecchia. A disp.: Pompei, De Pace. All.: Laruffa

VIS SEZZE: Micheli, Miccinilli, De Santis, Martelletta, Rogato, Antonucci (36’ st Coia V.), Compagno (19’ st Ciarmatore A.), Lucarini, Drogheo, Rosella. Ferrari. A disp.: Ciarmatore F., Manni, Damiani, Palombi, Baklouti. All.: Bindi

ARBITRO: Giudice di Frosinone

Assistenti: Biron di Roma 2 e De Simone di Roma 1

MARCATORE: 12’ st Pecchia.

NOTE: Ammoniti: Liberatore, D’Aguanno, Pecchia, Parodi, Martelletta. Recupero: pt: 0’; st: 4’.

ROMA – Sconfitta che brucia per la Vis Sezze, che cade di misura in casa del Palocco al termine di una gara condotta per quasi un’ora, ma senza concretizzare. In avvio Sezze parte benissimo e al 2’ ci prova subito Rosella dal limite, ma la conclusione risulta troppo alta. La risposta dei romani è affidata a Bacchetti, che al 5’ su punizione dal limite trova attento Micheli. Al 9’ Ferrari lanciato da Rogato prova a coordinarsi e a battere dal limite, ma la palla scivola a lato. Al 14’ occasione per Antonucci, che raccoglie il corto rinvio di Ieraci e ci prova di sinistro sfiorando la rete. La prima clamorosa occasione per i rossoblu di passare in vantaggio arriva al 22’, con Ferrari che si fa trovare pronto sul geniale invito di Rosella, si gira bene e calcia a botta sicura trovando Perrazzolo alla miracolosa deviazione in corner. Al 38’ si fanno vedere i padroni di casa dalle parti di Micheli, ma Di Girolamo in acrobazia non trova la porta. Al 41’ ancora Perrazzolo miracoloso sul tiro di Compagno dal limite. Deviazione provvidenziale del portiere romano che evita che il pallone si insacchi sotto la traversa. Prima dell’intervallo, al 44’ incredibile occasione per Ferrari, che prima scambia con Rosella, poi si fa trovare tutto solo ma a porta sguarnita calcia altissimo. E’ anche l’ultima azione del primo tempo, che si conclude sullo 0-0. La ripresa inizia con i romani intraprendenti. Al 50’ grande occasione per Di Nardo, che raccoglie il pallone dal limite dopo un batti e ribatti e cerca il bersaglio grosso, non trovandolo. Al 57’, però, arriva a sorpresa la rete del vantaggio dei padroni di casa: D’Aguanno scappa sulla fascia destra e mette in mezzo un pallone perfetto per Pecchia che batte Micheli, incolpevole. Sezze accusa il colpo e la gara cambia radicalmente faccia. I romani di Laruffa controllano senza affanni i tentativi della Vis Sezze di rendersi pericolosa dalle parti di Perrazzolo, ripartendo addirittura in contropiede e addirittura mancando di un soffio diverse occasioni buone per raddoppiare. Sezze, nonostante i cambi effettuati da Bindi, riesce raramente a rendersi pericolosa in area romana. La gara scivola via senza ulteriori sussulti e alla fine ad alzare le braccia al cielo sono i padroni di casa, mentre gli ospiti possono recriminare per almeno due occasioni non sfruttate a dovere nel primo tempo, che forse avrebbero cambiato il trend della gara.


Arrivano i primi tre punti per la Vis Sezze

20 settembre 2017- addetto stampa Simone Di Giulio

ATLETICO 2000 – VIS SEZZE  0 - 3

ATLETICO 2000: Alessandrini, Vassalli (14’ st Sistopaoli), Conte, Savaiano (15’ st Sambrini), Bandiera, Chiera, Piromalli (7’ st De Witt), De Luca, De Cesaris (19’ st De Santis E.), Franco (28’ st Mancini), Guarnieri. A disp.: Protano, Romanelli. All.: Antonini

VIS SEZZE: Micheli, Miccinilli, De Santis V., Martelletta, Rogato, Antonucci (28’ st Ciarmatore A.), Palombi (21’ st Compagno), Lucarini, Drogheo (32’ st Battisti), Rosella, Reali (40’ pt Ferrari). A disp.: Robibbero, Manni, Damiani. All.: Bindi

ARBITRO: Molinari di Tivoli

Assistenti: Zanfrisco di Ciampino e Serra di Tivoli

MARCATORI: 41’ pt Rogato (rigore), 18’ st Ferrari, 27’ st Antonucci

NOTE: Espulso: 8’ st Bandiera per doppia ammonizione. Ammoniti: Rosella, Palombi, Bandiera, Franco, Chiera.

ROMA – Arrivano i primi tre punti della stagione 2017/2018 per la Vis Sezze targata Massimo Bindi, che si impone con un netto 0-3 in casa dell’Atletico 2000, a Centocelle, al termine di una gara, recupero della seconda giornata rinviata per pioggia, giocata ad alti ritmi da ambo le parti. La Vis parte bene, mettendo spesso in affanno la retroguardia dei romani allenati da Antonini, che però reagiscono sfiorando la rete in un paio di occasioni, prima con Franco, poi con De Cesaris, che falliscono la conclusione finale da buona posizione. Prima dell’intervallo la Vis Sezze passa in vantaggio con Rogato, reduce da un turno di stop per squalifica, che sigla il rigore rimediato da Ferrari, subentrato da qualche istante all’infortunato Reali, che viene steso in piena area da Bandiera. Dal dischetto il centrale difensivo del Sezze non sbaglia regalando il vantaggio ai suoi e mandando le squadre all’intervallo sul punteggio di 0-1, non prima del prodigioso intervento di Micheli sul colpo di testa ravvicinato di De Cesaris. 

Nella ripresa i romani partono forte, ma all’8’ restano in dieci per il secondo giallo a Bandiera. Avanti di un uomo Sezze inizia a far girare bene il pallone e al 18’ affonda con Ferrari, rapido e scaltro a trovare il tap-in sulla corta respinta di Alessandrini sul tiro di Rosella e a spingere in rete la palla del doppio vantaggio. Anche in questo caso la reazione dei romani è veemente e, come accaduto qualche minuto prima, è ancora Micheli ad ergersi a baluardo della sua porta sulla velenosa conclusione del neo entrato Sambrini. Al 27’, poi, è Antonucci a chiudere la pratica, andandosene dalla trequarti campo, resistendo alla carica di un difensore e scaricando in rete la palla con un perfetto diagonale. Una vittoria che da morale alla Vis Sezze e che in parte cancella le opache prestazioni costate due sconfitte interne.


Vis Sezze ancora a secco e con una pesante sconfitta  

3 settembre 2017- addetto stampa Simone Di Giulio

VIS SEZZE – LAVINIO CAMPOVERDE  0 - 3

SEZZE: Micheli, Damiani (20’ st Compagno), De Santis, Miccinilli, Manni (20’ st Palombi), Rosella, Antonucci (39’ st Ciarmatore A.), Lucarini (39’ st Coia V.), Martelletta, Ferrari (25’ st Reali), Drogheo. A disp.: Ciarmatore F., Baklouti. All.: Bindi

LAVINIO: Papagna, Spychalski (25’ st Omar), Correia, Frati, Sandi, Fratticci (23’ st Di Gregorio), Capolei (36’ st Consalvi), Tiligna (12’ st Spogliatoio), Loreti, Cannariato (36’ st De Angelis), Grillo. A disp.: Pasquino, El Hammamia. All.: Antonelli

ARBITRO: Mattacola di Frosinone

Assistenti: Palmiero di Latina e Fabrizi di Frosinone

MARCATORI: 7’ Cannariato, 16’ st Loreti, 18’ st Grillo

NOTE: Ammoniti: Capolei, Ferrari, Tiligna, Spychalski, Fratticci. Recupero: pt: 1’; st: 3’

SEZZE – Brutto ko interno per la Vis, che al “Tasciotti” cade pesantemente contro il Lavinio Campoverde e non riesce ancora a trovare i primi punti della stagione, dopo il ko con il Genzano alla prima uscita e dopo il match rinviato in casa dell’Atletico 2000, che si recupererà mercoledì. I rossoblu, sempre privi di Coia, di Rogato e di capitan Di Trapano, iniziano soffrendo la veemenza dei romani di Antonelli, che al 1’ sfiorano la rete con Loreti, sulla cui punizione velenosa Micheli deve opporsi e mettere in corner. La sfuriata degli ospiti non si ferma e al 7’ arriva il vantaggio con Cannariato, ex di turno, che segna dopo una prolungata azione di Capolei sull’out sinistro, che mette in mezzo, trova la deviazione di Micheli e il tap-in dell’ex rossoblu. All’11’ occasione per il raddoppio degli ospiti con Capolei lanciato a rete da Loreti, ma Micheli chiude in uscita disperata. La reazione del Sezze arriva al 13’ con Rosella, che raccoglie in area l’invito al bacio di Antonucci, ma non trova il bersaglio grosso. Al 29’ Cannariato rischia la clamorosa doppietta raccogliendo il cross di Capolei, autentica spina nel fianco per la difesa della Vis nella prima mezzora di gioco, ma senza fortuna. Al 33’ ci prova Antonucci dal limite con il sinistro, ma Papagna respinge la conclusione. La ripresa inizia con gli stessi 22 in campo, ma con un Sezze che sembra più motivato. La prima occasione, però, capita ancora ai romani a 7’, con un’azione in contropiede che porta al tiro dal limite ancora Cannariato, ma Micheli fa buona guardia. All’11’ Sezze invoca il penalty per un contatto in area tra Ferrari e Correia, ma il direttore di gara lascia correre. Al 15’ viene annullato per fuorigioco un gol a Grillo, ma nei tre minuti successivi la gara si chiude. Al 16’ Loreti raccoglie l’invito di Cannariato e di testa batte Micheli, mentre due giro di lancette più tardi arriva il tris di Grillo, che si invola e batte Micheli in uscita. Vani i tentativi operati da Bindi di cambiare le carte in tavola con l’inserimento di forze fresche dalla panchina. La gara scivola via senza ulteriori sussulti e al triplice fischio la soddisfazione è tutta dei romani, mentre i rossoblu dovranno raccogliere energie per il recupero di mercoledì a Centocelle, in casa dell’Atletico 2000.


Sezze inizia con una sconfitta la stagione 2017/18  

3 settembre 2017- addetto stampa Simone Di Giulio

VIS SEZZE – SPORTING GENZANO  1 - 2

VIS SEZZE: Micheli, Compagno (37’ st Baklouti), De Santis, Miccinilli, Rogato, Rosella (29’ st Martelletta), Damiani (1’ st Antonucci), Lucarini, Coia (45’ st Reali), Drogheo, Ferrari (37’ st Federici). A disp.: Ciarmatore F., Manni. All.: Bindi

GENZANO: Apruzzese, Martino, Leonardi, Trinca, La Forgia, Romaggioli, D’Ambrosio (10’ st Pestrin), Mastrella, Pascucci, Italiano, Rocco (39’ st Garra). A disp.: Capri, Gulino, Rocchetti, Agostini, Filitti. All.: Pedini

ARBITRO: Damiani di Frosinone

Assistenti: Girolami di Aprilia e Colabuono di Ciampino

MARCATORI: 10’ pt Romaggioli, 18’ st Leonardi (rigore), 22’ st Coia.

NOTE: Espulso: 26’ st Rogato (S) per doppia ammonizione. Ammoniti: Ferrari, Rogato, D’Ambrosio, Mastrella. Recupero: pt: 1’; st: 5’.

SEZZE – Termina con una sconfitta che lascia un po’ d’amaro in bocca la prima partita della stagione 2017/2018 della Vis Sezze, che cade  proprio al “Tasciotti” contro un Genzano cinico, capace di sfruttare al meglio le uniche due occasioni create e di portarsi a casa tre punti pesanti. In avvio parte meglio la Vis, spesso nell’area dei romani. Ma a sbloccare la gara sono gli ospiti al 10’, con Romaggioli che raccoglie l’invito di Trinca e in spaccata batte Micheli. Al 14’ Genzano ancora pericoloso dalle parti di Micheli, ma Italiano non arriva in tempo sull’assist di Mastrella. La reazione della Vis Sezze non tarda ad arrivare e al 19’ la conclusione da posizione defilata di Coia termina lontana dai pali. Prima dell’intervallo, al 35’, una punizione da trenta metri di Rogato mette in crisi Apruzzese, che si salva in due tempi evitando il tap-in di Coia. Nella ripresa Bindi si gioca subito la carta Antonucci. Dopo 100 secondi occasionissima per Coia, ma l'uscita disperata di Apruzzese strozza in gola la gioia del gol all’attaccante rossoblu. Sezze è costretta un po’ a scoprirsi e al 4’ rischia di cadere sotto i colpi del Genzano, con Pascucci che si libera dal limite di Compagno e lascia partire un sinistro che sibila il palo della porta difesa da Micheli. Al 16’ Coia fa davvero tutto bene, supera anche Apruzzese con un tiro a giro, ma trova sulla linea Leonardi che di testa toglie il pareggio letteralmente sulla linea di porta. In una sorta di trance agonistica il difensore dei romani rimedia un rigore per il fallo di Compagno. Dagli undici metri Italiano è glaciale e spiazza Micheli regalando il raddoppio ai suoi. Sezze sembra sulle gambe, ma al 22’ st Coia riporta in partita i rossoblu con un delizioso pallonetto che supera Apruzzese e al 25’ sfiora il miracolo, ma la sua prodezza balistica termina fuori di un soffio. Nel finale arriva il secondo giallo a Rogato, i cambi di Bindi che cerca di riprenderla, ma nessuna occasione degna di nota, ad eccezione dell’infortunio nei minuti di recupero di Coia, che sarà da valutare con attenzione. Termina 1-2 per il Genzano, ma la Vis Sezze ha veramente tanto da recriminare.


Prima squadra presentata alle istituzioni comunali

CALCIO SEZZE IN AULA COMUNALE

1 settembre 2017- addetto stampa Simone Di Giulio

Si è tenuta giovedì pomeriggio la presentazione alle istituzioni locali della prima squadra della Vis Sezze, che da domenica sarà impegnata nel girone C del campionato Promozione. All’interno dell’aula intitolata all’ex sindaco Alessandro Di Trapano e alla presenza di diversi consiglieri (di maggioranza e di opposizione), la società ha presentato i ragazzi ed i proprio obiettivi per la stagione ormai alle porte. I giocatori, schierati sui banchi che solitamente vengono utilizzati dagli amministratori setini, hanno ricevuto l’elogio dal sindaco Sergio Di Raimo, il primo a prendere la parola e a dare il suo personale augurio alla squadra, che da questa stagione torna a fregiarsi della denominazione Vis Sezze, non solo un logo, ma un simbolo che rappresenta diverse generazioni cresciute sui campi di tutta Italia con quella dicitura. 

Dopo l’intervento del primo cittadino la parola è passata ad Enzo Eramo, attualmente presidente del consiglio comunale, e a Paola Di Veroli, assessore allo Sport del Comune di Sezze, che nei loro interventi hanno apprezzato gli sforzi compiuti dalla società ed hanno anche sottolineato l’aspetto sociale che una società sportiva può e deve avere in una città come Sezze. A nome della società sono intervenuti il presidente Marco Gaeta, che si è detto onorato di presentare la squadra agli amministratori setini e all’interno dell’aula consiliare, Sisto Giorgi, dirigente nel mondo del calcio di Sezze da 40 anni, che ha rivolto un accorato appello affinché il simbolo ritrovato venga portato su tutti i campi con orgoglio e passione, Fabrizio Di Emma, il direttore sportivo che ha spiegato come la società si sia mossa sul mercato e come la compagine sia composta da moltissimi giocatori nati e cresciuti a Sezze e come l’età media si sia notevolmente abbassata. Infine la parola è passata a mister Massimo Bindi, che ha spiegato il suo primo mese alla guida della Vis Sezze e si è detto pronto ad iniziare il campionato, senza promesse, ma con la certezza di fare bene e ragionare in termini di programmazione, sempre con un occhio di riguardo al settore giovanile e alla scuola calcio, autentici fiori all’occhiello. 

Prima della conclusione la consegna del capitano Marco Martelletta della maglia della Vis Sezze al primo cittadino, che ha strappato un sorriso raccontando che da adolescente è stato giocatore nel settore giovanile della Vis e, ironia del caso, è stato allenato proprio da Enzo Eramo. Poi la foto di rito e gli auguri per una stagione ricca di successi su tutti i fronti.