ATTUALITA'

l'informazione al servizio dei cittadini

articoli anno 2018

 

archivio > anno 2004-2009     > anno 2010     > anno 2011     > anno 2012-2013 

> anno 2014     > anno 2015    > anno 2016   > anno 2017

19 luglio 2018, ore 20,00                                                                     località Chiesa Nuova

Notte sotto le stelle


24 giugno 2018, ore 10,00                                       chiesa San Lorenzo , Crociemoschitto

Visita al Santuario del Crocifisso di Bassiano

Il CIF (Centro Italiano Femminile) di Sezze, il prossimo 24 giugno, organizza una visita guidata presso il Santuario del Crocifisso di Bassiano in collaborazione con l’associazione culturale Setia Plena Bonis. L’iniziativa presso il romitorio dove si trova il crocifisso ligneo scolpito da Fra' Vincenzo Pietrosanti nel 1673, sarà anche l’occasione per capire un luogo pieno di storia e cultura, dove intorno al 1300 vissero dei Fraticelli spirituali francescani. Un’altra storia però, che si perde nella notte dei tempi, narra che in questo luogo si trovava anche un gruppo di Cavalieri Templari, provenienti dalla vicina Abbazia di Valvisciolo, anch'essi in fuga dopo la soppressione dell'ordine ottenuta dal Re di Francia con l'appoggio di papa Clemente V. A parlare di loro e del rapporto con la chiesa e delle innovazioni di Papa Francesco sarà il Prof. Vincenzo Mattei, mentre il Prof. Vittorio Duse illustrerà la storia del crocifisso ligneo. Dopo la visita la Crocifisso seguirà un conviviale. Per partecipare occorre prenotare contattando il numero 3387865253. L’appuntamento è per le ore 10 presso la chiesa San Lorenzo a Crocemoschitto, dove ci sarà il raduno dei partecipanti all’evento.


15 giugno 2018, ore 17,00                                       sala E. Di Pasquale, Comune di Latina

"Intervista su Aldo Moro" incontro con Luigi Zanda

La figura di Aldo Moro vista nella sua umanità e nella sua complessità, con pieghe e risvolti inediti o poco conosciuti. Sono i tratti essenziali che emergeranno nella "Intervista su ALDO MORO", l'atteso incontro pubblico con il Senatore Luigi Zanda, che ha conosciuto da vicino Moro e le sue vicende politiche e personali.
L'evento è in programma domani pomeriggio, alle ore 17:00, nella Sala Enzo De Pasquale del Comune di Latina, sede municipale di piazza del Popolo.

Ad intervistare il senatore Zanda sarà il direttore del quotidiano Latina Oggi, Alessandro Panigutti, insieme al consigliere regionale Enrico Forte che approfondirà alcuni aspetti di carattere sociale e politico legati all'attività del grande statista della Democrazia Cristiana.
Nel corso dell'incontro è previsto un reading con l'attore Clemente Pernarella che leggerà alcuni scritti di Aldo Moro. 

Una occasione interessante per approfondire alcuni aspetti della storia recente del nostro Paese, grazie alla presenza qualificata del senatore Luigi Zanda, profondo conoscitore dei tratti storici e politici più importanti degli ultimi decenni.


14 - 15 luglio 2018                                                                                                Piazza dei Leoni

FotoLabo presenta il primo "Sezze Photo Festival"

Due giorni di mostre, incontri con l’autore, proiezioni, laboratori per bambini e ritratti. L’associazione setina Fotolabo promuove per il 14-15 Luglio 2018 a Sezze il primo “Sezze Photo Festival”, un evento dedicato agli appassionati di fotografia. Cornice della manifestazione sarà la Piazza dei Leoni, cuore del centro storico setino. Il sodalizio, presieduto da Marco Cherchi, ha già pubblicato sul sito www.fotolabo.it e sulla pagina Facebook Fotolabo tutte le informazioni necessarie per aderire al concorso fotografico abbinato al festival, al quale potranno partecipare tutti i fotografi e fotoamatori senza limiti di età. Al termine del concorso verranno premiate dalla giuria le prime 3 immagini giudicate migliori: in palio 400 euro per il primo classificato, 150 per il secondo e 50 euro per il terzo classificato. 

La giuria sceglierà 40 fotografie che saranno successivamente stampate per essere esposte. Sarà cura dell’associazione culturale promotrice allestire la mostra e ogni dettaglio dell’evento. Per effettuare l’iscrizione al Festival sarà necessario compilare il modulo di iscrizione ed il pagamento di € 15,00 che costituirà l’iscrizione al concorso e la completa accettazione del suo regolamento. La somma di € 15 sarà utilizzata per la stampa della fotografia, per il passpartout per l’esposizione, per flyer pubblicitari e materiali da utilizzare nella mostra. Le adesioni dovranno pervenire entro il 10 giugno 2018 negli indirizzi del sito o su Facebook. Con questa nuova iniziativa l’associazione Fotolabo prosegue il suo percorso di crescita a sostegno di idee e progetti volti a promuovere l’arte della fotografia e le immagini espressive e comunicative.


1 maggio 2018 - ore 8,30                                                                                         Semprevisa

Passeggiata naturalistica a cura di Setia Plena Bonis

1 maggio insieme con l’associazione culturale Setia Plena Bonis alla scoperta di erbe spontanee commestibili. Il sodalizio setino, dopo l’evento dedicato al dialetto e ai soprannomi setini, per la festa dei lavoratori organizza una passeggiata naturalistica guidata dal prof. Angelo Marchetti in località Longara a Sezze. Sarà l’occasione per conoscere zone del territorio incontaminate e per riscoprire antiche usanze popolari setine. Molti anni fa, infatti, le massaie contribuivano al fabbisogno della famiglia raccogliendo nei campi le erbe spontanee, grazie alle quali poi hanno dato vita a tipici piatti della tradizione culinaria della conca di Suso. Tra le erbe più utilizzate in cucina la borragine, i broccoletti selvatici, i cardi, la cicoria, gli asparagi, la salvia, ma anche fiori di acacia e altro ancora. Sono tutte erbe che ritroveremo nel menu preparato con cura dall’associazione culturale setina. 

Durante la giornata non mancheranno osservazioni ornitologiche curate dall’esperto Antonio Di Norma, mentre nel pomeriggio sono in programma giochi popolari per i bambini e musica. Inoltre sarà allestita una mostra tematica a cura dell’associazione “Progetto Lepini” di Roccagorga. Setia Plena Bonis conferma così la sua idea di associazionismo, volto a promuovere la cultura locale, le tradizioni, il territorio e un possibile turismo enogastronomico. Appuntamento alle ore 8.30 con raduno presso la pizzeria “Come una volta” in località Chiesa Nuova a Sezze. Per aderire all’iniziativa contattare i numeri: 3388610970 – 3343728355.


4 marzo 2018 - ore 18,00                                                                Auditorium Mario Costa

"I posti di lavoro"
Anche quest’anno la compagnia teatrale inclusiva “I Giullari”, nata all’interno della Associazione “Amici del Centro Diurno Carla Tamantini”, partecipa alla rassegna di teatro amatoriale promossa dal Comune di Sezze attraverso l’Ufficio Cultura con una commedia brillante in dialetto setino dal titolo “I posto di lavoro”, scritta per l’occasione dall’operatrice Francesca Cardarello.
La storia racconta della rivalità tra due famiglie popolari del paese che si contendono un tanto sospirato posto di lavoro per le loro figlie e, come spesso accade, si rivolgono ad importanti autorità per farsi aiutare a trovarlo, con risvolti, però, diversi per ciascuna di loro.

Questa iniziativa nasce all’interno del laboratorio teatrale, il più amato dai ragazzi, nell’ambito della programmazione socio-educativa del servizio, ed ha come scopo quello di far sperimentare loro una relazionalità diversa attraverso l’interpretazione di personaggi inventati. L’allestimento, inoltre, della commedia rappresenta anche un contesto utile per interagire con loro alla pari, valorizzando le singole abilità possedute, benché diverse. Ciò su cui si insiste è proprio il concetto che esistono soltanto persone con abilità diverse, alcune delle quali meritano più attenzione per scongiurare ogni possibile principio di emarginazione.

“Ci teniamo a sottolineare, inoltre”, affermano Alessandro Grossi (Responsabile del Servizio), Tonino Petricca (Presidente dell’Associazione dei familiari) e Fabiola Sibilio (Vice Presidente)
“ che tale iniziativa ha un altro fine altrettanto importante e cioè la possibilità di raccogliere fondi per il nostro progetto estivo di Orto sociale presso la ex Colonia Agricola comunale, al fine di ridurre al minimo la quota di adesione delle famiglie. Per questo ci auguriamo un’ampia partecipazione di pubblico”.

“Vogliamo, infine, ringraziare il Sindaco, la Giunta e tutti i Consiglieri Comunali che, attraverso gli Uffici Comunali competenti e la SPL, sostengono con convinzione queste nostre iniziative. Ringraziamo tutti gli operatori del Centro Diurno che, ancora una volta ognuno con le sue peculiari caratteristiche e talenti hanno reso possibile questa nuova interessante esperienza ai nostri ragazzi”.


2 febbraio 2018  

Presentazione del libro Storia della Chiesa di S.S. Pietro e Paolo (con annesso Collegio) di Dante Ciotti

Nell’ambito dei Venerdì Letterari, il  2 Febbraio, al Museo Comunale di Sezze presentazione del libro "Storia della Chiesa dei S.S. Pietro e Paolo di Sezze (con l’annesso Collegio)" scritto da Dante Ciotti. Il profondo ed indissolubile legame tra la Confraternita dei Sacconi e la chiesa è stata la spinta che ha mosso l’autore alla ricerca delle fonti delle origini.

Attraverso la lettura di quest’opera difficile e nello stesso tempo entusiasmante, si può capire fino in fondo l’importanza della Chiesa con l’annesso Collegio gesuitico, successivamente trasformata in Seminario,  per la storia, la cultura, la spiritualità del popolo setino, formandolo alla sapienza..

Per questo la Confraternita del Sacro Cuore di Gesù detta dei Sacconi, ha sposato sin dal primo momento l’iniziativa del confratello Dante Ciotti e lo ha spronato a non cedere di fronte alle difficoltà della ricerca, condividendone l’obiettivo: far conoscere a tutti l’origine, i personaggi, le vicissitudini di una chiesa, cuore pulsante del paese, che come una madre, si è preso cura dei suoi figli, fornendo loro istruzione scolastica, educazione morale, spirituale, culturale, cattolica, forgiandone l’animo e le menti. Il libro di 240 pagine con numerose illustrazioni a colori è già disponibile la sera stessa dell’evento. Il ricavato della vendita verrà devoluto alla Confraternita dei Sacconi  per  opere di misericordia e di bene.


rinviato a data da destrinarsi

Sezze, 1970-1990. Vent'anni di Buon Governo. 

rinviato a data da destinarsi l'incontro con il Prof. Mattei al Museo Archeologico

Nell'ambito dei "venerdi letterari" promossi dall'amministrazione comunale di Sezze, ------ nella cornice del Museo Archeologico di Sezze, verrà presentato il libro del Prof. Vincenzo Mattei, scritto nel 2016 e dedicato agli anni 1970-1990. Nel diario scritto da Mattei, in maniera certosina e documentata, viene descritto un periodo straordinario nel quale l'amministrazione comunale è riuscita a raggiungere importanti traguardi che hanno poi segnato la storia della città. L'autore però non si esime nemmeno di fare autocritica su alcune scelte prese dal governo della città di quegli anni. L'incontro sarà presentato dal Dott. Piero Formicuccia e non mancheranno momenti musicali con la cantante Valentina Savelli dell'associazione culturale "Setia Plena Bonis".


14 gennaio 2018  

Presentazione del libro "Mezzi fucili" di Loffarelli

Venerdì 19 gennaio 2018, alle ore 17,30, presso il Museo comunale di Sezze, all’interno dei Venerdì letterari organizzati dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sezze, il prof. Rino Caputo presenterà l’ultimo romanzo di Giancarlo Loffarelli dal titolo Mezzi fucili.

Questo l’incipit del romanzo:

"La scena era terrifica e ammaliante. Il sostituto procuratore Sgrò, nel corso della propria carriera, non aveva mai visto alcunché di simile. Il fuoco prima e l’impeccabile ma inutile intervento dei vigili del fuoco dopo, avevano – oltre i loro intenti – prodotto una credibile installazione d’arte contemporanea: contorte sagome nere contro il verde virante in azzurro della pianura Pontina e l’arancio cangiante in rosso del Tirreno al tramonto. Il sostituto procuratore Sgrò allungò la mano verso quella del maresciallo Altieri che, dall’alto dei suoi due metri, gli calava un fazzoletto di cotone impregnato d’acqua e si difese naso e bocca dall’odore stomacante di fumo che li aveva investiti nel foyer al momento in cui avevano aperto il portone d’ingresso.
Quel teatro doveva essere maledetto, pensò il sostituto procuratore Sgrò. La prima volta – era passata una decina d’anni, perché lui, a quell’epoca, era appena arrivato a Latina - il fuoco lo aveva distrutto prima ancora che lo inaugurassero, le poltrone di velluto rosso ancora coperte dal cellophane. Adesso, dopo la ricostruzione, l’inaugurazione c’era stata appena da tre mesi e di nuovo se n’era andato in fumo. Ma stavolta era diverso. Stavolta c’era stato il morto. Anzi: i morti. Due."

Un misterioso rogo distrugge il Teatro comunale di una cittadina nei dintorni di Roma. Al centro del palcoscenico semidistrutto dall’incendio, vengono rinvenuti i cadaveri di un uomo e di una donna avvinghiati come se la morte li avesse colti nel mezzo di un rapporto sessuale. L’identità della donna rimane ignota, l’uomo viene identificato con il Direttore artistico del teatro distrutto. Le indagini vengono avviate con la consueta distrazione con cui si affronta un caso di evidente vandalismo. Ben presto, però, il Magistrato incaricato di seguire la vicenda si ritrova all’interno di un’inaspettata concatenazione di eventi, collegati come scatole cinesi, che gli stravolgerà la vita. Un romanzo che sembra un testo teatrale. Un testo teatrale pensato come un film. Un film che ha le sembianze di un romanzo.

Giancarlo Loffarelli è laureato in Filosofia e in Lettere, docente di ruolo nei Licei e docente a contratto presso “La Sapienza” Università di Roma.  Drammaturgo e regista, è uno dei fondatori del Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea e i suoi testi teatrali sono rappresentati da diverse Compagnie italiane, hanno ricevuto premi e sono stati tradotti in diverse lingue. Ha pubblicato romanzi e saggi.

Rino Caputo ha insegnato Letteratura Italiana presso il Corso di Laurea in Storia, Scienze e Tecniche dello Spettacolo e per il Corso di Laurea Specialistica in Italianistica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Roma “Tor Vergata”. Ha pubblicato saggi e volumi su Dante, Petrarca, Manzoni e Pirandello. Membro della Dante Society of America, ha svolto lezioni e seminari in numerose Università europee e americane. Già Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “Tor Vergata”.

articoli anno 2018